Porsche: oltre 6 miliardi di investimenti sull’elettrico

Blume: "Un segnale importante sulla nostra strategia futura"

Porsche - La casa tedesca ha annunciato un aumento del 50% dell'investimento sulle auto elettriche ed ibride plug-in entro il 2022. Verrà elettrificata tutta la gamma, ci saranno diverse varianti della Mission E e verranno ampliate e migliorate le infrastrutture.
Porsche: oltre 6 miliardi di investimenti sull’elettrico

L’elettrificazione del mondo auto sta continuando a procedere, come hanno dimostrato anche i recenti dati sulle vendite di veicoli del 2017. Le case proseguono a lavorare su questo settore, con investimenti importanti: è di oggi la notizia della decisione di Porsche di spendere oltre sei miliardi di euro entro il 2022, per favorire la mobilità elettrica. “Stiamo raddoppiando il nostro investimento nella mobilità elettrica – le parole di Oliver Blume, presidente del consiglio d’amministrazione della casa tedesca – Con questa decisione, diamo un segnale importante sulla nostra strategia futura”.

Il marchio di Zuffenhausen vuole concentrarsi sull’intera elettrificazione, sia sulle vetture ibride plug-in che su quelle al 100% elettriche. Dei tre miliardi di euro supplementari, rispetto all’investimento precedente, circa 500 milioni verranno utilizzati per sviluppare le diverse varianti e versioni della Mission E, più o meno un miliardo di euro finanzierà l’elettrificazione e l’ibridizzazione della gamma attuale, mentre diverse centinaia di milioni di euro saranno destinate all’espansione dei siti produttivi e circa 700 milioni di euro alle nuove tecnologie, all’infrastruttura di ricarica e alla smart mobility.

Entrando più nel dettaglio, a Zuffenhausen è in corso la realizzazione di una nuova officina di verniciatura carrozzerie, di un’area riservata all’assemblaggio e di un sistema aereo di nastri trasportatori per il convogliamento delle unità di trasmissione e delle scocche verniciate verso l’area di assemblaggio finale. La casa tedesca sta, inoltre, ampliando l’officina di costruzione motori, così da consentire la produzione delle unità elettriche, ed è prevista l’espansione del reparto carrozzeria. Infine, sono previsti nuovi investimenti anche nel Centro di Sviluppo di Weissach.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati