Bridgestone Turanza T005: il nuovo pneumatico sviluppato secondo le esigenze degli automobilisti

Fornisce eccezionali prestazioni anche sul bagnato

Per progettare un pneumatico ideale, Bridgestone ha intervistato migliaia di automobilisti in tutta Europa per meglio identificare le loro esigenze e comprendere le maggiori difficoltà della guida quotidiana. Dopo un'attenta indagine il costruttore giapponese di pneumatici ha progettato il nuovo Turanza T005 con l'obiettivo di soddisfare al meglio le aspettative degli automobilisti per una guida in sicurezza anche nelle condizioni più difficili.
Bridgestone Turanza T005: il nuovo pneumatico sviluppato secondo le esigenze degli automobilisti

Bridgestone Turanza T005 – A volte si parla delle prestazioni che una specifica vettura è in grado di avere, ma si dimentica in realtà quanto queste ultime dipendano oltre che dalle caratteristiche tecniche della vettura soprattutto dalle specifiche delle gomme utilizzate. Difatti molto spesso si tende a sottovalutare l’apporto fondamentale con cui le quattro gomme possono determinare un risultato prestazionale. In tal contesto non è un caso che i produttori di pneumatici forniscano prodotti altamente specifici proprio su richiesta delle varie case costruttrici di auto per ottemperare a necessità comportamentali specifiche dettate dalle prestazioni.

A tal riguardo Bridgestone ci ha invitato ad Aprilia presso il suo European Proving Ground, una struttura con una superficie di 144 ettari e dominata da un circuito ovale di 4 km, che rappresenta il cuore pulsante della strategia di Ricerca e Sviluppo in Europa del produttore di pneumatici giapponese grazie alla presenza degli strumenti più moderni in Europa per svolgere i test sui pneumatici durante tutto l’arco dell’anno e di personale altamente qualificato. Nello specifico abbiamo avuto modo di provare il nuovo Bridgestone Turanza T005, un pneumatico la cui originalità è insita soprattutto nel modo in cui è stato concepito. Ad introdurci il nuovo prodotto del costruttore giapponese è stata Daniela Martinez, PR e Communication Manager di Bridgestone.

Come sottolineato dalla stessa responsabile alle comunicazioni di Bridgestone, la novità del nuovo Turanza T005 risiede nel fatto che per concepirlo la casa costruttrice di pneumatici giapponese ha chiesto direttamente al consumatore finale quali fossero le sue esigenze al riguardo: in tal contesto Bridgestone ha intervistato migliaia di automobilisti europei che normalmente utilizzano pneumatici premium per identificare sia le loro esigenze e aspettative riguardo a un prodotto touring, sia le difficoltà incontrate durante la guida quotidiana.

I risultati dell’indagine svolta da Bridgestone sono stati decisamente chiari: “chi acquista pneumatici premium vuole un prodotto che faccia sentire sicuri ma allo stesso tempo offra una guida confortevole. Un pneumatico che dia pieno controllo in qualsiasi situazione di guida, soprattutto in caso di pioggia, che permetta di risparmiare sul consumo di carburante e che abbia un elevato chilometraggio”. Come abbiamo avuto modo di constatare, il nuovo Bridgestone Turanza T005 soddisfa tutte queste aspettative: è un prodotto che secondo il costruttore giapponese di pneumatici permette di viaggiare mantenendo un controllo di guida estremamente costante anche nelle condizioni più difficili, specialmente su fondo bagnato, sia ad alta velocità in autostrada sia durante le frenate inaspettate in città.

Nel corso dell’evento organizzato all’European Proving Ground di Bridgestone abbiamo potuto toccare con mano le caratteristiche vincenti del nuovo Turanza T005 attraverso una serie di prove dinamiche atte a mostrarne il vero valore. Inizialmente abbiamo avuto modo di provare il neonato pneumatico giapponese (disponibile in più di 140 misure per cerchi da 14″ a 21″) su un tracciato che riproponeva fedelmente le insidie della città: dalla frenata d’emergenza su asfalto scivoloso e bagnato ad una brusca sterzata per evitare un ostacolo. La sensazione è subito stata quella di un pneumatico in grado di donarci una grande sensazione di sicurezza. Sensazione che è aumentata anche al crescere della velocità sia nel gestire un acquaplaning in rettilineo che nell’affrontare una curva a stretto raggio su una superficie molto bagnata ad una velocità superiore ai 70 km/h.

Molto interessante anche il test compiuto su un anello di asfalto (diametro da 60 a 140 m) che ci ha permesso di valutare l’aderenza laterale su un fondo completamente inondato di acqua: la prova ha messo in luce un alto grado di stabilità garantita dal nuovo Turanza T005, stabilità che si è ripercossa sul volante dell’auto provata attraverso un feedback davvero molto naturale e sincero.

Come abbiamo anticipato, il nuovo Bridgestone Turanza T005 si è rivelato molto efficiente anche alle alte velocità: la pista ovale di 4 km composta da due rettilinei, uno di 15 metri di larghezza a quattro corsie e uno di 35 metri di larghezza a nove corsie, e da due curve paraboliche con un angolo massimo di inclinazione di 37° hanno consentito di saggiare le peculiarità del nuovo pneumatico giapponese anche alle alte velocità. In tal contesto, siamo saliti in auto con Stefano Modena, ex pilota di Formula 1 e punta di diamante del gruppo di collaudatori che lavora per Bridgestone, che ci ha spiegato e fatto vedere praticamente cosa verificare per collaudare e sviluppare un nuovo pneumatico: severi cambi di corsia ad alta velocità, slalom in rettilineo e rilascio dell’acceleratore in curva sono alcune delle dinamiche fondamentali per testare un nuovo prodotto. Non solo: le due curve sopraelevate ci hanno permesso di verificare la tenuta di strada dei nuovi Turanza T005 a velocità prossime ai 250 km/h.

Le notevoli performance ottenute dal nuovo Bridgestone Turanza T005 sono state anche certificate da TÜV, uno dei più importanti istituti indipendenti per la tecnologia e lo sviluppo di pneumatici in Europa, che ha dato il livello A (il più alto) nell’etichetta europea per frenata su fondo bagnato ed un eccezionale livello B per la bassa resistenza al rotolamento. Inoltre in un test effettuato dallo stesso TÜV, il nuovo Turanza T005 ha riscosso notevoli risultati sul bagnato sia per aderenza laterale e sia in frenata.

Per arrivare a ottenere questi straordinari livelli di prestazione sul bagnato, gli ingegneri di Bridgestone hanno utilizzato materiali di qualità combinati con un design del battistrada particolare: la fitta lamellatura nei tasselli e lo spazio nella sezione centrale del battistrada è funzionale a un ottimale drenaggio dell’acqua, mentre grazie all’utilizzo della tecnologia NanoPro-Tech di proprietà Bridgestone, l’alta percentuale di silice nella mescola aiuta a ottenere massima stabilità sul bagnato, limitare l’usura e risparmio del carburante. Il nuovo Bridgestone Turanza T005, che lo ricordiamo, è stato creato ed ottimizzato secondo le richieste degli stessi utenti finali, è già disponibile in Europa da Gennaio 2018.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati