La nuova Stratos si farà e verrà presentata al Salone di Ginevra 2018

Produzione limitata a 25 esemplari

Il sogno di Michael Stoschek di dar vita ad una nuova Stratos si realizzerà al prossimo Salone di Ginevra 2018. Dopo la one-off del 2010, Stoschek grazie a Manifattura Automobili Torino è riuscito nell'impresa di reincarnare lo spirito dell'originaria Stratos in un modello inedito dedicato agli appassionati della guida.
La nuova Stratos si farà e verrà presentata al Salone di Ginevra 2018

Ricordate la Stratos, l’incredibile vettura sportiva progettata dalla Lancia per vincere le competizioni rallistiche negli anni ’70? Le vittorie e le dominazioni ottenute dalla Lancia Stratos nei rally furono così evidenti che ancora oggi un gran numero di appassionati di corse non è immune al suo fascino. Tra questi vi è un certo Michael Stoschek, un collezionista tedesco di vetture di pregio, che nel 2010, armato di una inesauribile passione decise di ridar vita alla Stratos.

Come? Stoschek prese in prestito pianale modificato e propulsore di una Ferrari 430 Scuderia e affidò alla sapiente matita di Pininfarina l’onere di dar vita alla New Stratos, un esemplare unico con un design ispirato alla famosa progenitrice. Inizialmente l’idea piacque a tutti tanto che Stoschek decise ben presto di produrre la New Stratos in una piccola serie limitata di 40 esemplari e destinata a pochi appassionati.

Tuttavia non se ne fece nulla e nel 2011 il matrimonio Stoschek-Ferrari-Pininfarina si sciolse dando vita ad un nulla di fatto. Nonostante il diniego ottenuto da Ferrari e Pininfarina riguardo la produzione della New Stratos, Stoschek non si è mai arreso e ha perpetuato incessantemente la rincorsa al suo sogno. Stando alle ultime notizie il sogno di Stoschek di dar vita ad una New Stratos da costruire in piccola serie si realizzerà al prossimo Salone di Ginevra di inizio Marzo.

Difatti, a quanto pare, Stoschek avrebbe trovato un’intesa con la Manifattura Automobili Torino, azienda nata circa quattro anni fa per conto di Paolo Garella, uomo chiave anche nella realizzazione della one-off di Stoschek voluta nell’ormai lontano 2010. La MAT negli ultimi anni si è già dedicata a progetti esclusivi ed in edizione limitata come ad esempio la SCG003S, la supercar stradale nata sulla base della SCG003C da competizione dell’imprenditore americano James Glickenhaus, e la Apollo Arrow, nata sulle ceneri dell’originaria Gumpert Apollo.

Come sarà la Stratos del 2018? A livello estetico la nuova nata conserverà lo stile della New Stratos voluta da Stoschek qualche anno addietro che ovviamente ricalcava in maniera dominante il design della versione originaria. Per quanto concerne il profilo tecnico ci saranno invece delle novità: non potendo utilizzare più come base il pianale modificato ed il motore della Ferrari 430 Scuderia, la nuova Stratos si baserà su un’altra soluzione che porterà alla creazione di diverse versioni di Stratos.

Come si legge nel comunicato “la piattaforma base che verrà utilizzata da Manifattura Automobili Torino permetterà la creazione di una GT racer, di una versione Safari e di una supercar adatta all’utilizzo quotidiano”. La nuova supercar dovrebbe godere di un peso contenuto (ricordiamo che la New Stratos del 2010 fermava l’ago della bilancia a 1.274 kg) a fronte di un propulsore in grado di erogare una potenza massima vicina ai 550 cv.

Grazie a queste caratteristiche la nuova Stratos promette di “regalare un’esperienza che nessun’altra supercar può assicurare su strade strette e tortuose”. Emozioni che però saranno riservate ad un numero davvero esiguo di persone visto che la Manifattura Automobili Torino realizzerà soltanto 25 esemplari della New Stratos. E cosa si sa già riguardo al probabile prezzo della New Stratos? Si vocifera che ognuno degli esemplari previsti avrà un costo di partenza di circa 835.000 dollari.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

La nuova Stratos si farà e verrà presentata al Salone di Ginevra 2018

Produzione limitata a 25 esemplari

di 9 febbraio, 2018
Il sogno di Michael Stoschek di dar vita ad una nuova Stratos si realizzerà al prossimo Salone di Ginevra 2018. Dopo la one-off del 2010, Stoschek grazie a Manifattura Automobili Torino è riuscito nell'impresa di reincarnare lo spirito dell'originaria Stratos in un modello inedito dedicato agli appassionati della guida.
La nuova Stratos si farà e verrà presentata al Salone di Ginevra 2018

Ricordate la Stratos, l’incredibile vettura sportiva progettata dalla Lancia per vincere le competizioni rallistiche negli anni ’70? Le vittorie e le dominazioni ottenute dalla Lancia Stratos nei rally furono così evidenti che ancora oggi un gran numero di appassionati di corse non è immune al suo fascino. Tra questi vi è un certo Michael Stoschek, un collezionista tedesco di vetture di pregio, che nel 2010, armato di una inesauribile passione decise di ridar vita alla Stratos.

Come? Stoschek prese in prestito pianale modificato e propulsore di una Ferrari 430 Scuderia e affidò alla sapiente matita di Pininfarina l’onere di dar vita alla New Stratos, un esemplare unico con un design ispirato alla famosa progenitrice. Inizialmente l’idea piacque a tutti tanto che Stoschek decise ben presto di produrre la New Stratos in una piccola serie limitata di 40 esemplari e destinata a pochi appassionati.

Tuttavia non se ne fece nulla e nel 2011 il matrimonio Stoschek-Ferrari-Pininfarina si sciolse dando vita ad un nulla di fatto. Nonostante il diniego ottenuto da Ferrari e Pininfarina riguardo la produzione della New Stratos, Stoschek non si è mai arreso e ha perpetuato incessantemente la rincorsa al suo sogno. Stando alle ultime notizie il sogno di Stoschek di dar vita ad una New Stratos da costruire in piccola serie si realizzerà al prossimo Salone di Ginevra di inizio Marzo.

Difatti, a quanto pare, Stoschek avrebbe trovato un’intesa con la Manifattura Automobili Torino, azienda nata circa quattro anni fa per conto di Paolo Garella, uomo chiave anche nella realizzazione della one-off di Stoschek voluta nell’ormai lontano 2010. La MAT negli ultimi anni si è già dedicata a progetti esclusivi ed in edizione limitata come ad esempio la SCG003S, la supercar stradale nata sulla base della SCG003C da competizione dell’imprenditore americano James Glickenhaus, e la Apollo Arrow, nata sulle ceneri dell’originaria Gumpert Apollo.

Come sarà la Stratos del 2018? A livello estetico la nuova nata conserverà lo stile della New Stratos voluta da Stoschek qualche anno addietro che ovviamente ricalcava in maniera dominante il design della versione originaria. Per quanto concerne il profilo tecnico ci saranno invece delle novità: non potendo utilizzare più come base il pianale modificato ed il motore della Ferrari 430 Scuderia, la nuova Stratos si baserà su un’altra soluzione che porterà alla creazione di diverse versioni di Stratos.

Come si legge nel comunicato “la piattaforma base che verrà utilizzata da Manifattura Automobili Torino permetterà la creazione di una GT racer, di una versione Safari e di una supercar adatta all’utilizzo quotidiano”. La nuova supercar dovrebbe godere di un peso contenuto (ricordiamo che la New Stratos del 2010 fermava l’ago della bilancia a 1.274 kg) a fronte di un propulsore in grado di erogare una potenza massima vicina ai 550 cv.

Grazie a queste caratteristiche la nuova Stratos promette di “regalare un’esperienza che nessun’altra supercar può assicurare su strade strette e tortuose”. Emozioni che però saranno riservate ad un numero davvero esiguo di persone visto che la Manifattura Automobili Torino realizzerà soltanto 25 esemplari della New Stratos. E cosa si sa già riguardo al probabile prezzo della New Stratos? Si vocifera che ognuno degli esemplari previsti avrà un costo di partenza di circa 835.000 dollari.

http://www.motorionline.com/2018/02/09/la-nuova-stratos-si-fara-e-verra-presentata-al-salone-di-ginevra-2018/