Nuova BMW Z4, la roadster bavarese immaginata così [RENDERING]

Linee scolpite e nuovo frontale

BMW Z4 MY 2019 - Un nuovo render ipotizza la caratterizzazione estetica della nuova BMW Z4, l'attesissima roadster della Casa dell'Elica che dovrebbe essere svelata entro la fine dell'anno.
Nuova BMW Z4, la roadster bavarese immaginata così [RENDERING]

Tra le sportive più attese dei prossimi mesi una delle più attese è senza dubbio la BMW Z4, la nuova generazione della roadster bavarese che condividerà la propria piattaforma con la nuova Toyota Supra, promettendo un elevato divertimento di guida agli amanti del dinamismo già a partire dalla versione entry-level, che probabilmente sarà equipaggiata con motore quattro cilindri turbo 2.0 litri da 180 CV.

Nella gamma della nuova BMW Z4 ci saranno ovviamente varianti più potenti e performanti per reggere al meglio la competizione con le roadster della stessa fascia. Nell’offerta della nuova Z4 le motorizzazioni dovrebbero raggiungere una potenza massima di 385 CV.

Nel corso di questi mesi i prototipi della nuova generazione della BMW Z4 sono stati protagonisti di diversi set di foto spia. Agli avvistamenti durante i collaudi si aggiungono i render, come quest’ultimo che proponiamo qui sopra. La riproduzione grafica in questione immagina la nuova Z4 con uno stile molto differente dalle interpretazioni stilistiche viste finora.

In questo render la BMW Z4 ha un fascia anteriore particolare, così come lo sono la griglia e i gruppi ottici, mentre le linee della fiancata sono marcatamente muscolose e scolpite. In ogni caso il nuovo progetto digitale prende spunto dalle ultime foto spia, dando forma a una roadster di grande fascino che esteticamente non dispiacerebbe ai tanti appassionati della Z4.

Mentre la sorella Toyota Supra è attesa il mese prossimo al Salone di Ginevra, la nuova BMW Z4 dovrebbe essere svelata entro la fine dell’anno, forse all’appuntamento automobilistico internazionale di Parigi in programma a settembre.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati