Pioggia: i consigli per proteggere l’auto

Agenti atmosferici? Ecco come proteggere la nostra auto

di

Anche la pioggia può fare danni: una serie di consigli per proteggere la carrozzeria

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Pioggia: i consigli per proteggere l’auto

Non solo il calore e il sole rappresentano un “nemico” per la nostra auto: tutti gli agenti atmosferici lo possono diventare e possono potenzialmente creare danni importanti. Nella presente guida presentiamo qualche consiglio utile per proteggere la vostra auto dalla pioggia: non esiste una ricetta perfetta o il rimedio risolutivo al problema, di volta in volta bisogna adattarsi o semplicemente bisogna trovare quello che ci è più congeniale.

Caro vecchio box

Il modo più semplice e pratico di proteggere l’auto dalla pioggia è, banalmente, il garage o il box: tenere l’auto all’asciutto la preserva dai danni che pioggia, fango, grandine, neve e ghiaccio possono procurare alla carrozzeria. Chi ha la fortuna di avere un posto auto coperto lo deve assolutamente sfruttare.

Il telo

Se non si ha la possibilità si fruttare un garage, ecco che in nostro soccorso arriva il telo: un metodo che può essere molto efficace. Il commercio ci sono tanti tipi di teli per auto: se abitate in una zona dove le temperature rimangono tutto sommato “alte” anche durante l’inverno, potete optare per un telo “low cost” tenendo presente che dovrà essere impermeabile e traspirante. Se invece vivete in una zona dove le temperature rigide e molto rigide solo la normalità, è d’obbligo investire un po’ più di denaro per comprare un telo composto da un materiale resistente alle basse temperature. La misura non sarà certamente un problema: in commercio ce n’è per tutte le taglie.

Nude look

E se non avete né il garage né il telo o volete semplicemente proteggere la vettura dalla pioggia anche durante la marcia? In vostro soccorso arrivano non solo i prodotti specifici, ma anche le buone abitudini che ogni automobilista accorto dovrebbe fare sue per avere un’auto sempre al top (anche per una futura vendita) e sempre sicura.

La prima buona abitudine è quella di consultare ogni giorno le previsioni meteo per giocare d’anticipo: affinché i prodotti specifici di protezione siano efficaci bisogna usarli prima che le precipitazioni arrivino. Una volta consultate e una volta saputo dell’arrivo della pioggia, si può applicare sulla carrozzeria un prodotto che crei sull’auto una sorta di “effetto ombrello” idrorepellente che permetterà alla pioggia di scivolar via molto facilmente senza intaccare la vernice. Questa buona abitudine (abbinata al giusto prodotto: idrorepellente, anti sporco, anti ghiaccio, etc.) preserverà l’auto, la sua carrozzeria e le sue eventuali parti cromate dalle intemperie, dal fango, dal ghiaccio, etc.

Il parabrezza

C’è poi un aspetto che riguarda la pioggia che molti trascurano pensando che non sia poi così importante: la sicurezza. La pioggia impatta direttamente sul parabrezza, limitandoci de facto la visibilità mentre stiamo guidando. Oltre ad avere i tergicristalli sempre perfettamente funzionanti, dovremmo iniziare a trattare il parabrezza con prodotti specifici affinché le goccioline d’acqua che si formano sul vetro anteriore scivolino molto facilmente. Questi prodotti, usati con regolarità, proteggono il parabrezza dalle intemperie e dallo sporco, regalandoci una visione sempre perfetta. Non solo: sono talmente efficaci che l’acqua scivolerà da sola solo grazie alla velocità di marcia. Tanto più si andrà veloce, tanto più le goccioline andranno via: ricordate sempre, però, di rispettare i limiti di velocità e di rallentare se la visibilità si riduce sensibilmente a causa della quantità d’acqua che precipita al suolo.

12th febbraio, 2018

Tag:, ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini