Auto ibride: si fanno largo anche tra le flotte aziendali

Toyota Yaris, Auris e C-HR le più richieste

di

Le flotte aziendali, una copiosa parte del mercato auto, sono sempre più interessate a vetture ibride come le Toyota Yaris, Auris e C-HR. Crescono anche le richieste per Lexus NX, Hyundai Ioniq e Suzuki Swift.

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Auto ibride: si fanno largo anche tra le flotte aziendali
Toyota Yaris Hybrid

Non è un mistero ormai che le auto dotate di propulsione ibrida stiano pian piano affermandosi sui mercati internazionali. Pochi giorni fa l’European Automobile Manifacturers Association (ACEA) ha affermato che nel 2017 si è registrato un aumento del 39,7% dei veicoli elettrificati presenti in Europa: tra queste le vetture ibride sono state scelte dai clienti nel 54,8% dei casi, mentre quelle totalmente elettriche hanno conquistato il 39%.

Nella fattispecie, per la prima volta nella loro storia, lo scorso anno le auto ibride hanno oltrepassato la quota del 4% sul totale delle avvenute immatricolazioni: dati alla mano sono state ben 63.000 le vetture dotate di alimentazione ibrida immatricolate sul mercato e con un incremento del 71% rispetto al 2016. Una particolare ed importante tendenza da rintracciare in queste percentuali di crescita relative alle auto ibride è da ritrovare nel comparto delle flotte aziendali, una copiosa parte del mercato auto che si rivela essere sempre più interessata a questa alimentazione alternativa.

Toyota, costruttore leader dell’ibrido grazie alla sua esperienza più che ventennale, fornisce sempre più Yaris con indirizzo flotte aziendali, vettura che non a caso è stata incoronata come l’auto ibrida più venduta del 2017. Non solo: anche Lexus, premium brand di Toyota, si sta imponendo nello stesso mercato ma in un diverso segmento (quello dei Suv) grazie alla NX.

Nello specifico, tra le vetture più richieste dalle società di noleggio figurano, non a caso, ben tre auto Toyota che rispondono al nome di Yaris, Auris e C-HR. Lo stesso dicasi per vetture destinate ad autoparchi di società: in tale ambito le più ricercate sono sempre le giapponesi enunciate in precedenza seguite da inedite novità ibride rappresentate da Hyundai Ioniq e Suzuki Swift. Nel corso dello scorso anno sono anche aumentate le richieste per auto con tecnologia ibrida plug-in ossia vetture spinte da un motore termico e da un motore elettrico e coadiuvate da un pacco batterie più potente rispetto ad una ibrida normale al fine di garantire un’autonomia 100% elettrica decisamente migliore.

Quella del 2017 è una tendenza che dovrebbe continuare e rivelarsi in maniera ancora più marcata nel corso del 2018 visto il continuo calare di vetture alimentate a gasolio soprattutto in favore di quelle ibride. Ed è per questo che il mercato futuro premierà i costruttori che stanno sposando sempre di più la tecnologia ibrida: non a caso proprio Toyota ad inizio 2018 in Italia ha detto addio alle motorizzazioni diesel per puntare esclusivamente sull’ibrido.

E’ naturale quindi come in tal contesto numerosi altri costruttori stiano decidendo di puntare sull’ibrido viste le sempre più restringenti norme in materia di emissioni inquinanti. Non solo: le vetture ibride permettono anche di abbassare notevolmente i costi di utilizzo, problematica di fondamentale importanza quando si parla di flotte aziendali.

13th febbraio, 2018

Tag:, , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+

Toyota Yaris Hybrid: Tutte le notizie


Lascia un commento





Listino Auto Nuove: Modelli più cliccati
Ultime Foto
Facebook
Motorionline.com on Facebook
Copyright © Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.Iva 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini