Burian è arrivato sull’Italia: il meteo avverso pregiudica la viabilità di strade ed autostrade

Quello del 24 e 25 febbraio sarà un weekend critico

Le ultime indicazioni meteo parlano di un evidente peggioramento delle condizioni climatiche in Italia già a partire dalla sera di Sabato 24 Febbraio
Burian è arrivato sull’Italia: il meteo avverso pregiudica la viabilità di strade ed autostrade

In queste ore Burian, il gelido vento siberiano, sta arrivando in Italia: in realtà non si tratta di una venuta improvvisa ma piuttosto di un arrivo ciclico in quanto la gelida corrente proveniente dalle steppe della Siberia arriva sulla nostra Penisola in media ogni 6 anni. Ad esempio Burian ha già fatto la sua comparsa in Italia nel 1996, nel 2006, nel 2012 e sta per arrivare anche nel 2018.

Nello specifico Burian è il vento più freddo in assoluto che possa soffiare sul nostro Paese: viene attivato dall’anticiclone termico siberiano che si crea nel tardo autunno/inizio inverno e che dà vita ad una zona cosiddetta di “freddo pellicolare” vale a dire uno strato d’aria estremamente freddo molto vicina al suolo. Questa corrente gelida che si viene a creare spira generalmente da Nord Est verso l’Europa.

Il freddo repentino che contraddistingue Burian porta a drastici cali delle temperature che possono scendere anche di ben 10° nell’arco di  soli 30 minuti. Per questo è estremamente facile che le classiche precipitazioni invernali si possano trasformare in violente e copiose manifestazioni nevose. Già da questa sera il meteo della nostra Penisola dovrebbe subire la venuta di Burian.

Le ultime indicazioni meteo, infatti, parlano di un evidente peggioramento delle condizioni climatiche in nord Italia già a partire dalla sera di Sabato 24 Febbraio con neve in montagna e successivamente in pianura. Peggioramento che già da domani Domenica 25 Febbraio si estenderà a buona parte della Penisola: nevicate potranno esserci sia al centro che nella parte alta del sud Italia.

Tra la tarda serata della domenica e la mattinata di lunedì 26 Febbraio le precipitazioni nevose, stando agli ultimi bollettini meteo, dovrebbero colpire anche le coste di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata. Non solo: l’inizio della prossima settimana potrebbe esserci l’arrivo della neve anche a Roma ed in generale sul basso Lazio.

In definitiva buona parte della prossima settimana dovrebbe essere improntata al freddo e al gelo anche con evidenti ripercussioni sulla viabilità stradale. Non a caso ANAS ha prontamente pubblicato un avviso di condizioni meteo particolarmente avverse già a partire da questo weekend: “Dalla serata di venerdì 23 febbraio 2018, e per le successive 24-36 ore, si prevede il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo, Molise, Lazio, Campania e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento. Dalla serata di venerdì 23 febbraio 2018, e per le successive 18-24 ore, si prevedono venti forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti meridionali sulla Puglia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte”.

(photo credit: ilmeteo.it)

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati