Top Gear, trailer della nuova stagione con Ken Block [VIDEO]

Confronto fra 3 auto dotate di motore V8 e Ken Block che le insegue

La nuova stagione di Top Gear è alle porte e a pochi giorni dalla messa in onda del primo episodio è stato pubblicato un nuovo incredibile trailer. Si prevede un grande spettacolo considerata la partecipazione di Ken Block.
Top Gear, trailer della nuova stagione con Ken Block [VIDEO]

Non c’è dubbio che ogni stagione di Top Gear ha il suo momento magico. Negli ultimi due anni, è stato soprattutto quando Chris Harris andava di traverso. Ma quando c’è anche Ken Block dietro al volante, le cose sono destinate ad essere esplosive.

Questo è probabile che diventi il ​​video di successo della stagione 25, al quale mancano pochi giorni dalla messa in onda. Il video dura circa 3 minuti ed è oro puro, immaginate vedere un episodio di un’ora intera. L’episodio si chiama “La sfida di inseguimento della polizia di Ken Block V8” e parla di tre auto sportive con personalità totalmente diverse che hanno lo stesso numero di cilindri: otto.

A scontrarsi con loro è l’ufficiale Block nel suo Can-AM Maverick, una “macchina letale” per l’off-road. Naturalmente, nell’antica tradizione di Top Gear, i presentatori non hanno idea della sfida prima che accada e non scelgono le loro auto di conseguenza. Rory Reid è al volante di uno dei veicoli con il miglior suono al mondo, una Jaguar F-Type SVR, che ha bisogno di trazione integrale per sfruttare al meglio il suo V8 da 5 litri sovralimentato. Harris opta per la leggerezza, è al volante di una McLaren 570S. Infine, contro le due auto inglesi Top Gear mette Matt LeBlanc nell’auto americana, la Shelby GT350R.

È tutto molto sciocco, ovviamente, per non dire costoso. Dopo una bravata come questa, tutte le macchine subiscono gravi danni. Ma senza i video di Top Gear, le staremmo tutti confrontando usando noiosi grafici numerici. Quindi ora non vi resta che guardare il video e attendere l’inizio della venticinquesima stagione.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati