Olio motore: come controllarlo bene

Tips and trick per una delle più importanti operazioni di routine

Ecco come controllare l'olio motore: come, quando e perché
Olio motore: come controllarlo bene

Tra le varie operazioni di routine che ogni automobilista deve compiere con la dovuta regolarità c’è il controllo del livello dell’olio motore: parametro fondamentale per tenere sempre in perfette condizioni il nostro propulsore. Un livello scarsamente insufficiente dell’olio motore, infatti, può causare danni piuttosto costosi da riparare. Ecco perché è fondamentale imparare a controllarlo: è un’operazione piuttosto semplice che chiunque può fare in pochi minuti.

Come si fa

Innanzitutto la prima operazione da fare è trovare una superficie perfettamente piana: un’inclinazione anche lieve, infatti, può falsare il livello dell’olio. Una volta trovata la superficie adatta, spegnete il motore fatelo raffreddare (bastano 5/10 minuti a cofano aperto), munitevi di guanti e straccetto/scottex. A motore raffreddato, estraete l’astina che indica il livello dell’olio, pulitela, reinseritela ed estraetela nuovamente: il livello corretto del lubrificante deve essere quello compreso tra le due tacche. 

Cosa fare se il livello è sbagliato

Se il livello dell’olio motore è corretto, il vostro controllo finisce qui; se però il livello è sotto al minimo consentito avete due possibilità: potete recarvi in un’officina oppure potete fare un rabbocco in modo autonomo. Per fare il rabbocco bisogna avere l’olio motore della giusta gradazione (lo trovate all’interno del libretto di “istruzioni” della vostra auto): individuate il tappo che riporta il simbolo dell’olio, apritelo e versate molto gradualmente l’olio prestando attenzione a non versare più del dovuto.

Consigli utili

  • A seconda di quanti chilometri avete percorso dall’ultimo cambio dell’olio bisognerà cambiarlo o rabboccarlo. Intorno ai 10/15mila km è consigliabile un cambio completo; tra i 4000 e i 10/15mila è preferibile un rabbocco. Sotto i 4000 km ci può essere un problema tecnico: portate l’auto in officina;
  • L’olio motore si degrada entro un anno quando entra in contatto con l’ossigeno: perciò, nel caso in cui facciate un rabbocco usando una tanica che contiene più di un litro, ricordate di usarlo e non di non farlo “invecchiare”;
  • Non aspettate che si accenda la spia dell’olio per fare un rabbocco: controllate il livello almeno una volta al mese;
  • Non scordate di utilizzare i guanti: questi non servono solo a evitare di sporcarsi, ma anche a proteggersi da eventuali scottature.

Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati