Pirelli Cyber Car: scopriamo l’innovativa tecnologia dello pneumatico intelligente [INTERVISTA]

Da Ginevra parla Gianni Guidotti, resp. cyber tech della P lunga

Pirelli Cyber Car - Al Salone di Ginevra Pirelli ha presentato la tecnologia Cyber Car. A spiegarci come funziona quest'innovativo sistema che fa "parlare" pneumatici ed elettronica dell'auto è Gianni Guidotti, COO Motorsport e Business Unit Cyber Technologies Pirelli.
Pirelli Cyber Car: scopriamo l’innovativa tecnologia dello pneumatico intelligente [INTERVISTA]

Pirelli, uno dei maggiori produttori al mondo di pneumatici, ha costruito la propria posizione di leadership investendo in ricerca ed innovazione. Riuscire a guardare avanti prima degli altri, a sperimentare e a sviluppare qualcosa di nuovo, è sintomo di lungimiranza, qualità che non manca di certo a Pirelli e della quale l’azienda milanese dà l’ennesima dimostrazione al Salone di Ginevra 2018. Alla kermesse elvetica infatti Pirelli ha presentato un’interessante novità: la tecnologia Cyber Car.

Per scoprire di cosa si tratta e farcela spiegare abbiamo avvicinato ai nostri microfoni (l’intervista la trovate qui di seguito), Gianni Guidotti, COO Motorsport e Business Unit Cyber Technologies Pirelli, che parlando della tecnologia Cyber Car ce l’ha descritta come “un sistema che rende intelligente il pneumatico al punto di trasferire tutte le informazioni importanti del pneumatico stesso direttamente all’elettronica di bordo della vettura“. Sostanzialmente la gomma dotata di Pirelli Cyber Car è in grado di “parlare” costantemente con l’auto inviandole dati utili a settare la guida migliore.

Un tecnologia, continua Guidotti, che consente di “ottimizzare il setup della vettura” allineando al meglio le impostazioni di marcia con quello della condizione dei pneumatici. Sostanzialmente la tecnologia Pirelli Cyber Car consente di beneficiare di maggiore sicurezza, performance ed efficienza grazie a questa continua interazione tra il pneumatico e l’auto, con il primo che invia alla seconda le informazioni relative al suo stato di salute (pressione, temperatura, usura) e al carico verticale al quale è sottoposto durante le condizioni d’uso. Informazioni che arrivano direttamente all’elettronica di bordo che processandole consentono l’immediato miglior setup della vettura, a partire dalla regolazione delle sospensioni.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati