Lamborghini Polo Storico: sotto i riflettori di Essen la Espada e la Islero [FOTO]

In occasione di Techno-Classica 2018

Lamborghini Polo Storico – Espada e Islero protagoniste alla kermesse tedesca che termina in giornata

L’attività degli specialisti di Lamborghini Polo Storico, in occasione di Techno-Classica 2018, è concentrata su due degli esemplari che arricchiscono per bellezza e rarità la storia della casa emiliana. Espada e Islero, particolari esempi della produzione del Toro realizzati tra gli Anni Sessanta e Settanta.

Alla manifestazione tedesca, l’esemplare di Islero proposto è un modello S da bene 350 cavalli, caratterizzato da una tinta verde pallido e un abitacolo che comprende rivestimenti in colore tabacco. La produzione di questo specifico modello è stata di sole 70 unità, dopo l’introduzione nel lontano 1969. Sfoggia dettagli, sia all’esterno che all’interno, studiati per offrire una visione ancora più ricercata. La vettura è contrassegnata dal numero di telaio 6492. La Islero è stata realizzata dopo la Lamborghini 400 GT, ospitando lo stesso propulsore V12 di 3.929 cc, che sviluppa sulle versioni tradizionali 320 cavalli. Il primo lotto risale al 1968 e la produzione fu completata nell’arco di due anni, risultando poco superiore a 220 esemplari.

Diverso il caso della Espada, una delle vetture più vendute di Sant’Agata Bolognese. Festeggiando il cinquantenario, Automobili Lamborghini ha proposto alla manifestazione anche delle ristampe di due rari libretti di uso e manutenzione proprio della Espada (10/70 e 3/73) e della citata Islero S.
Il modello di Espada esposto a Essen appartiene alla Serie III, del 1976. Quasi 1.300 sono state le unità realizzate lungo le tre serie in dieci anni, tra 1968 e 1978. Numero che proietta la Espada al secondo posto tra le vetture classiche del marchio più commercializzate. La vettura mostrata, inoltre, è caratterizzata da una vernice blu all’esterno e rivestimenti interni in tinta senape. Una volta terminato il restauro dagli specialisti di Lamborghini Polo Storico, già intervenuti su impianto elettrico e meccanica rispettando il progetto originale e con componentistica originale, la vettura a maggio 2018 sarà inserita tra le auto classiche di proprietà del Museo Lamborghini a Sant’Agata Bolognese.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati