Mini rende elettrica anche la classica: il concept svelato al Salone di New York [FOTO]

One-off che unisce passato e futuro del marchio

Mini Classic Electric Concept - Il Salone di New York 2018 fa da palcoscenico per la presentazione della Mini Classic Electric, un concept in esemplare unico della Mini Cooper classica del 1959 rivista e trasformata in vettura elettrica. Anticipa il modello di serie della Mini elettrica atteso nel 2019.

Come annunciato dal video teaser che vi abbiamo mostrato ieri, al Salone di New York Mini presenta una novità elettrica. Non si tratta ancora del modello di serie, che arriverà sul mercato nel 2019, ma di un particolare prototipo che unisce il passato e il futuro del marchio britannico, ovvero la versione elettrica dell’iconica Mini classica del 1959.

La Mini Classica Electric Concept non è destinata alla produzione, ma è una one-off con la quale la Casa inglese vuole sottolineare la direzione, sempre più verso l’alimentazione elettrica, che intraprenderà la strategia del marchio. Questo prototipo unico propone la Mini Cooper di fine anni ’50, restaurata e trasformata in chiave moderna, con la classica carrozzeria rossa con tetto bianco a contrasto, mentre sul cofano c’è una fascia con il logo giallo Mini Electric riprodotto anche nei mozzi delle ruote.

Il prossimo anno dunque, in occasione del 60° anniversario della Mini Classica, sarà lanciata la moderna Mini elettrica. Sarà un modello con carrozzeria tre porte che darà seguito e consistenza al primissimo passo compiuto dalla Casa di Oxford nel segmento delle vetture a zero emissioni: era il 2008 e Mini produsse 600 esemplari elettrici destinati ad alcuni stati degli USA per “testare” il terreno prima del lancio della “cugina” BMW i3. La nuova Mini elettrica si prepara così a dare una forte accelerata all’elettrificazione della gamma britannica che al momento si limita alla sola versione ibrida plug-in della Countryman.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati