Alfa Romeo Giulia Coupé: potrebbe debuttare entro l’anno, 650 cavalli per la Quadrifoglio? [RENDERING]

Nuovi rumors da Oltre Manica

Alfa Romeo Giulia Coupé – L'attesa versione di Giulia privata delle porte posteriori e ancora più sportiva, potrebbe essere mostrata al prossimo Salone di Parigi. Il modello marchiato con il Quadrifoglio vanterebbe una potenza da supercar
Alfa Romeo Giulia Coupé: potrebbe debuttare entro l’anno, 650 cavalli per la Quadrifoglio? [RENDERING]

La sigla storica Sprint campeggerebbe sul modello, distinta da una forma tipica da coupé che amplierebbe la panoramica legata all’Alfa Romeo Giulia. L’immaginata versione, ancora più sportiva della nota berlina, potrebbe essere mostrata al prossimo Salone di Parigi secondo le voci riportate da autorevoli colleghi inglesi, per poi essere proposta sul mercato il prossimo anno.

In base a quanto indicato da Autocar, che ha anche fornito una sua interpretazione del potenziale modello, la vettura potrebbe essere introdotta sul mercato con la denominazione Sprint, una delle sigle più celebri legate al Biscione e utilizzata in passato su diverse versioni di Giulia e Giulietta, sebbene non non sia escluso del tutto l’utilizzo di una sigla GT. La ricostruzione diffusa prospetta una versione Quadrifoglio, distinguibile dal simbolo localizzato sui passaruota anteriori e anche per le portiere allungate, che agevolerebbero l’accesso nella zona posteriore (la vettura ospiterebbe quattro persone), oltre a dettagli stilistici e aerodinamici, come ad esempio uno splitter pronunciato.

Di seguito vi proponiamo anche un’ipotesi fornita dai nostri esperti di stile, già riportata in un precedente articolo.

Assieme a una versione base e alla più potente Quadrifoglio, potrebbero essere proposta anche una versione Veloce, con propulsori e livelli di potenza varianti in base al modello. Sotto il cofano figurerebbero le stesse unità motrici già presenti sulle attuali Giulia, variando dal possibile 2.2 Diesel Turbo 150 e 180 cavalli e il 2.0 litri Turbo a benzina da 200 cavalli. Salendo alle stesse unità Diesel e Turbo benzina da 210 e 280 cavalli delle versioni Veloce, che potrebbero beneficiare anche di una sofisticata soluzione ERS, ovvero una soluzione Energy Recovery System similare a quella impiegata sulle attuali monoposto di Formula 1. Questa fornirebbe ulteriore spinta elettrica ai modelli. Nel caso della più potente Veloce a benzina, la spinta aumenterebbe combinando potenza termica ed elettrica sino a 350 cavalli complessivi.

Al vertice poi la Quadrifoglio che, già spinta dal noto propulsore 2.9 litri Bi-Turbo alimentato a benzina da 510 cavalli, grazie al supporto del citato ERS che condividerebbe alcune componenti con il sistema HY-KERS di Ferrari, potrebbe sviluppare ben 650 cavalli. Una potenza eclatante per una vettura di questa tipologia. Al momento restano indiscrezioni.

Rendering d’apertura: Autocar

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Michael 1963

    18 aprile 2018 at 12:22

    Non sarebbe male una Giulia Coupè, anche se sinceramente non credo che la metteranno mai in produzione. Sarebbe una valida alternativa alla Bmw Serie 4.

Articoli correlati