Mahindra KUV100: primo TEST DRIVE del city SUV indiano [FOTO]

I prezzi per l'Italia partono da 10.480 euro per il lancio

Mahindra KUV100 - Il city SUV del marchio indiano fa il suo sbarco in Italia, con la presentazione effettuata a Lainate, alle porte di Milano. Un design distintivo, interni spaziosi e motore 1.2 benzina da 82 CV e 115 Nm, abbinato al cambio manuale. Le nostre prime impressioni di guida di questo modello.

L’offensiva di Mahindra in Italia (ed in Europa) parte da Milano, anzi da Lainate, dove è stata presentata la KUV100, il nuovo city SUV. Con questo nuovo modello, il marchio indiano vuole fare il salto di qualità nel Vecchio Continente, partendo proprio dal nostro Paese e dalla Spagna, i due mercati ritenuti più importanti: “L’Europa è il cuore del settore automobilistico ed è qui che è nata l’automobile – le parole di Arvind Mathew, Chief of International Operations del marchio – I clienti europei sono tra i più esigenti e, riuscire ad essere competitivi qui, significa esserlo in tutto il mondo ed ottenere risultati sempre migliori”.

Dopo aver realizzato pick-up e SUV, ora c’è la volontà di entrare in questo nuovo segmento, dove la nuova Mahindra KUV100 dovrà rivaleggiare con avversarie già presenti da un po’ sul mercato, come la Fiat Panda City Cross, la Suzuki Ignis, la Volkswagen up! Cross o l’Opel Karl Rocks. Questo sarà solo il primo nuovo modello lanciato sul mercato europeo, visto che l’anno prossimo è previsto l’arrivo del nuovo pick-up Goa, per poi presentare, negli anni successivi, altri SUV: uno compatto nel 2020, uno medio nel 2021 ed uno più grande nel 2022. Il primo con motore 1.6 benzina TGDi e gli altri due con un più potente 2.0.

Disegnata, progettata e sviluppata presso il Mahindra Research Valley a Chennai (India), su una nuova piattaforma monoscocca, la KUV100 presenta un design distintivo, muscoloso ed originale negli esterni, dove spiccano le linee marcate ed un’altezza da terra di 170 millimetri. Il frontale è particolarmente significativo, con la mascherina con inserti cromati, il paraurti bicolore con presa d’aria sportiva ed una fascia dei fari anteriori avvolgente, dove sono presenti luci DRL con LED multifunzione. La linea di cintura è alta, con passaruota pronunciati, mentre nel posteriore si fa notare lo spoiler integrato con deflettori anti-turbolenza, così come il paraurti dual tone.

L’abitacolo è piuttosto spazioso, con un passo di 2385 mm, e può ospitare fino a cinque occupanti, “anche adulti” viene detto dalla casa, ed effettivamente lo spazio non manca, seppur in quattro c’è sicuramente maggiore comodità. La plancia è pulita, con radio ed impianto stereo con quattro altoparlanti, presa USB, comandi audio e Bluetooth al volante, la leva del cambio a joystick e numerosi vani portaoggetti, tra cui uno ‘invisibile’ a pavimento davanti al divano posteriore. Per la versione più accessoriata, è presente anche il vano portaoggetti refrigerato.

Certo, abituati ai mini computer/tablet a bordo di molte vetture per l’infotaiment, il sistema della Mahindra KUV100 è molto semplice, con un piccolo schermo in bianco e nero, ma è comunque dotato delle funzioni necessarie per la gestione della radio e del telefono, sia dalla plancia stessa che dal volante. Il bagagliaio non è molto grande, con i suoi 243 litri, anche se può arrivare fino a 473 litri, abbattendo i sedili posteriori. Dimensioni adatte per portare dei bagagli appunto per la città o per brevi trasferte, non per fare grandi viaggi con la famiglia.

Sono due gli allestimenti disponibili per la Mahindra KUV100: quello di base K6+ e quello full optional K8, con una differenza di prezzo di 1.220 euro tra i due. C’è solo una motorizzazione disponibile per questo modello, cioè il 1.2 benzina tre cilindri da 82 cavalli e 115 Nm di coppia massima, con doppia fasatura variabile VVT, abbinato al cambio manuale a cinque rapporti, capace di raggiungere i 148 km/h di velocità massima. I consumi, secondo quanto dichiarato, sono di 6,2 litri/100 km nel ciclo combinato, con emissioni di 146 g/km.

Quei pochi chilometri effettuati a bordo del city SUV del marchio indiano, tra le curve della pista ACI di Lainate, mi hanno permesso di individuare un buono spunto del motore, uno sterzo preciso ed una tenuta di strada buona, nonostante la forte pioggia che scendeva durante questo breve assaggio. Tutti giudizi parziali da confermare (o meno) in un test più lungo e, possibilmente, anche nel suo ambito, cioè quello cittadino. Chiudiamo con i prezzi per il mercato italiano: da 11.480 euro per la versione base (12.700 euro per la K8), però fino a dicembre c’è l’offerta lancio da 10.480 euro (11.700 euro K8). L’obiettivo dichiarato del marchio è vendere almeno 100 auto al mese in questo 2018, per poi aumentare il numero negli anni successivi. Ai clienti il verdetto.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. mauro

    16 aprile 2018 at 09:18

    Stanno facendo passi da gigante ma come linee a mio avviso non ci siamo ancora. E’ tutto sproporzionato, ruote troppo piccole, fianchi troppo alti, fanali troppo grossi….

Articoli correlati