Porsche, ufficiale l’ingresso in Formula E

Ai nastri di partenza dalla stagione 2019-2020

Porsche Formula E - Porsche annuncia ufficialmente che farà il suo ingresso in Formula E a partire dalla stagione 2019-2020. La competizione del motorsport dedicata allw monoposto elettriche continua a crescere e appare destinata a diventare uno dei principali terreni di battaglia del futuro delle corse.
Porsche, ufficiale l’ingresso in Formula E

La Formula E è destinata a crescere in importanza e prestigio, oltre che ad arricchirsi di nuovi costruttori di primo piano. Porsche ha infatti annunciato ufficialmente che sarà al via della stagione 2019-2020 di Formula E dopo che oggi la Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA) ha accolto la richiesta della Casa di Stoccarda per prender parte in prima linea alla competizione del motorsport dedicata alle monoposto elettrica.

Questo, spiega Porsche, significa che il team di Weissach continuerà a lavorare allo sviluppo del suo propulsore elettrico, la cui omologazione è prevista per l’anno prossimo. Fritz Enzinger, vice presidente LMP1 e responsabile del programma Formula E di Porsche, ha dichiarato: “Negli ultimi anni, la FIA e Alejandro Agag hanno fatto un lavoro fantastico. E’ proprio grazie allo sviluppo di questo propulsore che saremo in grado di confrontarci in pista con molti dei maggiori costruttori automobilistici al mondo“.

Sfruttando l’esperienza accumulata nello sviluppo del prototipo 919 Hybrid per Le Mans, sarà Andreas Seidl a dirigere dal punto di vista tecnico lo sviluppo e l’esecuzione del programma Formula E di Porsche. “E’ già da tempo che in Porsche si discute delle possibilità e delle prestazioni delle vetture elettriche” spiega Seid. “Più i nostri ingegneri approfondiscono l’argomento, più si delineano soluzioni affascinanti. Non vediamo l’ora di avere a disposizione la nostra prima vettura, all’inizio del 2019, e di potervi collaudare il propulsore che abbiamo sviluppato. La Gen2, la vettura da corsa presentata dalla Formula E a Ginevra all’inizio di marzo, è stata realizzata molto bene tecnicamente“.

Con telaio e pacco batterie fornite dalla Formula E, Porsche, così come gli altri costruttori impegnati nella competizione, dovrà concentrarsi sui componenti del sistema propulsivo. Ciò permetterà al marchio tedesco di adottare soluzioni tecnologiche proprie come quelle che riguardano il motore elettrico, l’inverter, il sistema elettronico “brake by wire”, la trasmissione, il differenziale, gli alberi di trasmissione, il monoscocca e i componenti delle sospensioni collegati con l’asse posteriore, l’impianto di raffreddamento e la centralina elettronica.

Inoltre l’ingresso di Porsche in Formula E, nel 2019, coinciderà con il lancio sul mercato della Mission E, la prima Porsche elettrica, alimentazione sulla quale il marchio tedesco investirà più di 6 miliardi di euro entro la fine del 2022.

Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati