Citroen poco fortunata al Tour de Corse con le C3 WRC

Due ritiri di tappa sono costati cari

Citroën WRC - Il Tour de Corse 2018 poteva essere terra amica oltreché di casa, ma così non è stato per le C3 WRC del Double Chevron. Prima Loeb e poi Meeke hanno avuto problemi di tappa, chiudendo comunque bene la Domenica.
Citroen poco fortunata al Tour de Corse con le C3 WRC

Non è stato un appuntamento fortunato quello della Corsica per gli alfieri del Team Citroën Total Abu Dhabi WRT, chiamati a rendere onore nella terra di casa dove si è disputato il quarto appuntamento del Mondiale WRC. Prima Sébastien Loeb e poi Kris Meeke hanno dovuto dire addio alle chance di vittoria mentre erano in lizza per le prime posizioni con le rispettive C3 WRC+.

Al termine del Tour de Corse 2018 Loeb aveva così commentato: «Peccato uscire di strada all’inizio della gara, privandoci così di una bella bagarre. […] Conserverò la bella sensazione di guidare la C3 WRC, totalmente affidabile su asfalto, su queste magnifiche strade». E facendogli coro Meeke: «Uscire di gara ieri, con il trio di testa decisamente alla nostra portata, è stato frustrante, ma nell’ultima giornata ci siamo risollevati e credo che abbiamo dimostrato di saperlo fare».  Sébastien Loeb, grande specialista dell’asfalto, era già riuscito a realizzare prestazioni notevoli in Corsica, come nel 2005 quando aveva fatto incetta degli scratch del week-end. A dieci anni dalla sua ultima partecipazione ha mantenuto la sua fama concludendo a soli 9”7 dal leader nella prima, temibile cronometrata. Una Prova Speciale gestita interamente sulla base delle note, mentre i suoi concorrenti hanno potuto contare sulla diretta conoscenza dal 2016 di questi chilometri di curve infinite. La nona posizione in partenza non si può certo considerare un vantaggio, con l’asfalto che si sporca a ogni passaggio. Ma il grande entusiasmo del nove volte campione del mondo si è “raffreddato” all’avvio della crono successiva, ed è stato Kris Meeke a far brillare i colori di Citroën Total Abu Dhabi WRT con un’ottima terza piazza, a soli 5”1 dal secondo, e dopo aver fatto registrare un secondo e un terzo tempo.

Grande show di Sébastien Loeb il mattino successivo al rientro con le regole del Rally 2, con tre migliori tempi, che evidenziano la performance della C3 WRC su questo fondo, mentre Kris Meeke ha confermato la sua buona forma salendo in seconda posizione, ex aequo. Purtroppo un errore nelle note gli è costato un’uscita di strada nell’ultima speciale di sabato. Con un secondo tempo assegnato domenica per il rientro secondo il Rally 2, prima di siglare il terzo nella Power Stage, Kris Meeke ha messo in mostra le qualità della sua auto. Lo stesso ha fatto Sébastien Loeb, secondo a soli 2”2 di scratch in quest’ultimo crono bonus, sempre molto conteso. Ad ogni modo, come abbiamo anche noi già detto, il weekend si è concluso in maniera positiva.

Pierre Budar (Direttore Citroën Racing) si è detto amareggiato per il risultato sfumato, ma guarda già positivamente al futuro: «La C3 WRC è più che mai competitiva anche su asfalto. Il potenziale per fare bene c’è, per questo ci rammarichiamo ancora di più per le uscite di strada dei nostri equipaggi. Siamo già concentrati sull’Argentina, con il preciso obiettivo di conquistare punti».

Leggi altri articoli in Motorsport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati