Audi S5 Sportback, il lusso del vero piacere di guida [VIDEO PROVA SU STRADA]

L’elegante carrozzeria coupé 5 porte, unita ad un appagante V6 a benzina da 3 litri ed oltre 350 cv

Audi S5 Sportback La S5 sfoggia un propulsore potente, non estremo, che non ha certo nei consumi la sua principale dote, ma che offre un gran piacere di guida. È razionalmente superflua per molti, quanto indispensabile per godersi la passione per le auto per altri

Difficile parlare di un’auto come questa, senza che la parte emozionale prenda il sopravvento sui freddi numeri e sulla razionale analisi che solitamente è alla base di una prova su strada. Inutile negarvelo, sapendo del test abbiamo fatto due riflessioni “listino alla mano”, trovandole un’avversaria interna alla gamma: la A5 Sportback con motorizzazione sempre 3 litri V6, ma a gasolio ed accreditata di 286 cavalli. Certo, sono parecchi in meno dei 354 puledri di questa S5, ma con un valore di coppia più elevato (620 contro 500 Nm) e prestazioni tutto sommato troppo vicine per non portare qualcuno (i più freddi e razionali almeno) a riflettere sull’effettivo beneficio della scelta della S5.

Dopo averla guidata a lungo e dopo averne capito la filosofia, dobbiamo però ammettere che l’intangibile plus del piacere di guida che è in grado di regalare, vale tutte le differenze, che si concretizzano soprattutto alle voci consumi e tassa di possesso (maledetto superbollo), rispetto alla sorella a gasolio.

Design e Interni:  ★★★★★ 

L’eleganza della linea da grossa coupé, con tocchi di sportività “S”

Audi A5, un (fortunato) modello nato nel 2007 e che un paio d’anni fa ha visto la sua seconda generazione, disponibile in 3 tipologie di carrozzeria: 3 porte, coupé e cabrio, oltre a questa affascinante 5 porte, denominata Sportback. Rispetto alla prima A5 ha guadagnato in passo, cresciuto di 7 cm fino agli attuali 282, con sbalzi ridotti ed una lunghezza di 475 cm. Linee aggressive, con la doppia coppia di nervature che corre lungo il cofano, un single frame piatto e ampio a definire la bocca sul muso, mentre la coda, in questa versione S5, è contraddistinta da due coppie di terminali di scarico ed un aggressivo estrattore, abbinato ad un nolder posto sul bordo del portellone del bagagliaio.

Portellone che nasconde una novità che si fa sentire alla voce peso, diminuito di quasi un quintale nel complesso della vettura, proprio grazie all’adozione dell’alluminio per alcune parti della carrozzeria, oltre che di acciaio ad alta resistenza (in spessori quindi ridotti rispetto a prima) ed addirittura del magnesio. Si vede ancora il tocco della sapiente matita di Walter De Silva, che proprio la prima A5 (anche se in versione 2 porte), ha definito come la sua migliore opera. Le linee della seconda generazione si sono fatte più tese e moderne, grazie agli aggiornamenti di un’auto che, di fatto, è tutta nuova.

Interno: Qualità e design per un caldo ambiente a prova di famiglia

La A5 è una vettura decisamente sportiva, che però in questa versione Sportback promette una abitabilità interna per 5 persone ed un bagagliaio capiente, con i suoi 480 litri che, abbattendo gli schienali, arrivano a soli 20 litri in meno della soglia dei 1.000. All’interno troviamo poi tanta tecnologia ed un salotto lussuoso, soprattutto in questo esemplare di S5 Sportback. Erano infatti presenti alcuni optional “importanti”, come i sedili sportivi a guscio in pelle, oppure i profili in carbonio, oltre alla strumentazione digitale, Audi Virtual Cockpit ed al bel sistema di navigazione plus con MMI touch (optional che, ad oggi, si paga oltre 3 mila euro se montato sulla S5 standard, circa 1.300 sulla Business).

La mappa del navigatore, ormai ci siamo abituati, può essere replicata, oltre che sullo schermo principale, anche sulla strumentazione dietro al volante, in un riquadro sulla sinistra oppure centralmente, riducendo con il semplice tocco di un tasto al volante, lo spazio per contagiri e per il resto dei dati. Un effetto coreografico al quale, una volta abituati, difficilmente si rinuncia. A bordo della S5 Sportback troviamo un ambiente raffinato che, oltre alla grande qualità ed eleganza è in grado di regalare un design ricercato ed un calore che mette subito a proprio agio chi siede all’interno dell’auto, soprattutto al posto di guida, che è centrale rispetto alla parte anteriore dell’abitacolo, che ruota appunto intorno al pilota, come nella migliore tradizione delle vetture sportive.

Comportamento su Strada:  ★★★★½ 

Il piacere della sportività non estrema

Fino a qui nulla di nuovo direbbero in molti, ma l’ennesima testimonianza dell’eccellenza, sia nel design che nella tecnologia, della casa di Ingolstadt. Però questa non è una normale Audi A5 Sportback e non è nemmeno una delle motorizzazioni più prestanti a gasolio, che possono spingersi come detto fino a 286 cavalli della più potente versione del 3 litri a 6 cilindri. Quella S, che sostituisce la A del modello, ne determina una filosofia diversa, qualcosa di intangibile che sa di romantico. Oltre ad una connotazione estetica elegantemente sportiva, per la cattiveria estrema c’è la RS5, questa vettura ha in se l’essenza dell’amore e della passione per la guida. La S5 Sportback aiuta a regalare una dinamica di guida d’altri tempi, con uno sterzo preciso e consistente, ma anche con il Torque Vectoring, che rende la trazione integrale, in alcuni frangenti, nettamente prevalente al posteriore e favorisce la chiusura della curva, con una leggera sbandata del posteriore.

La S5 si lascia guidare in modo allegro anche sul misto stretto, con discreta soddisfazione, però regala il gusto e le emozioni migliori quando le curve si allargano, oppure in una autostrada tedesca, dove il piede destro non deve fare i conti con i limiti di velocità. Impressionante, invece, la frenata della S5 Sportback, questa sì, all’altezza anche di una RS. Crescono, come per tutte le A5, gli aiuti e l’assistenza alla guida, ma il guidatore, soprattutto sulla S5, resta centrale.

Motore e Prestazioni:  ★★★★½ 

Il V6 è sportivo, dal sound e dal gusto impagabili, senza esasperazioni

Non che 354 cavalli e 500 Nm di coppia massima siano pochi, anzi, ma le prestazioni della S5 Sportback sono esuberanti, non estreme. La velocità massima è ovviamente autolimitata a 250 Km/h, mentre lo 0-100 viene bruciato in 4.7 secondi (non lontano dal 4.9 che abbiamo rilevato strumentalmente). Dati ottimi, ma nemmeno troppo lontani, come accennato all’inizio di questo articolo, dalla A5 3.0 TDI, che impiega 5.3 secondi per arrivare a 100 Km/h, che è anch’essa autolimitata a 250 per la velocità massima e che, dalla sua, offre dei consumi decisamente più ridotti. Oltre a questo costa circa 6 mila euro in meno ed è toccata in modo molto più marginale dal superbollo.

Schede tecniche alla mano sarebbe quindi facile scegliere la A5 Sportback a gasolio, oppure, magari se si bada solo alle prestazioni ed il lato economico non è un problema, la RS5 da 450 cavalli (disponibile però solo in versione 2 porte) con il nuovo 2.9 litri ed una dinamica di guida ben più spinta rispetto a questa S5. Perché sceglierla allora? La risposta, a nostro avviso, risiede nell’intangibile valore del piacere di guida. Poterselo permettere, al giorno d’oggi, è sempre più un lusso, che dopo un po’ di giorni dietro al volante di questa S5 è più facile comprendere. Il V6 a benzina regala infatti sensazioni impagabili e inarrivabili per un propulsore a gasolio, in primo luogo il sound, ma non solo. Al contempo la coppia è poderosa, con i 500 Nm che arrivano subito, a meno di 1.400 giri (1.370) e restano costanti fino a 4.500.

Il cambio ZF a otto marce, con il classico convertitore di coppia, è ottimo da tutti i punti di vista, ma non velocissimo nella guida sportiva. In un certo senso è pienamente coerente con la filosofia dalla S5, non tira le classiche fucilate dei doppia frizione più sportivi in scalata, ma resta fluido e morbido, lento direbbero alcuni forse, però per quello c’è la RS.

Consumi e Costi:  ★★★½☆ 

Più che il listino, sono consumi e bollo a distanziarla dalle versioni a gasolio

Partiamo dai consumi, perché più che il prezzo di listino, sono questi a segnare in modo più marcato la differenza rispetto ad una A5 Sportback a gasolio. Se il dato dichiarato in ciclo combinato è di 7.5 litri ogni 100 Km (13,3 Km/l), nel nostro test abbiamo rilevato che la S5 Sportback sa essere parca, avvicinandosi a quanto dichiara la casa di Ingolstadt. A fine test, che ha incluso tratti percorsi in modo molto brillante e senza troppe attenzioni al livello del carburante, il valore medio è stato prossimo agli 11 km/l. Giusto per curiosità, abbiamo rilevato addirittura un 15 Km/l alla velocità costante di 110 km/h, ma avrebbe senso comprare quest’auto per usarla così? Se il consumo dipende molto dal piede destro e dallo stile di guida, diciamo in tutta sincerità che è facile farlo salire, ma questo aiuta anche a combattere lo stress in un modo decisamente piacevole. In fondo, anche esagerando e spostandosi intorno a quota 8-9 Km/l, che godendosi il V6 è facile raggiungere, in valore assoluto in un anno la spesa aggiuntiva (rispetto ad una A5 a gasolio ed ipotizzando la percorrenza classica di 15 mila km), potrebbe arrivare a circa un migliaio di euro, ben spesi, dal nostro punto di vista.

Quanto al prezzo, l’Audi S5 Sportback costa circa 70.800 euro, che diventano 72.700 per l’allestimento Business. Ai 1500 euro tondi di superbollo per i primi 5 anni, vanno poi aggiunti 670 euro circa per il bollo, per un totale di poco meno di 2.200 euro annui. Ma sono questioni di poco conto, se potete permettervi il lusso di non pensarci ed il privilegio di guidarla.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Piacere di guida, stile, qualità.Cambio fluido, ma non estremamente sportivo.

Audi S5 Sportback: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★½ 
Accelerazione:★★★★½ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★★☆ 
Frenata:★★★★★ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★★½ 
Comfort:★★★★½ 
Infotainment:★★★★½ 
Abitabilità:★★★★½ 
Bagagliaio:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★½ 
Dotazione:★★★★½ 
Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★★ 
Finitura★★★★★ 
Piacere di guida:★★★★★ 
Consumi:★★★½☆ 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati