Mercedes Sprinter: la nuova generazione è più connessa, sicura e modulare [FOTO e VIDEO]

Presentato in anteprima nazionale il MY 2018 del Van della Stella. Si rifà allo slogan "Tutto resta diverso" nel segno di una importante evoluzione senza tradire le proprie origini

Il nuovo Sprinter di Mercedes ha compiuto un salto generazionale davvero importante al fine di diventare un vero e proprio punto di riferimento tra i Van nell'Industria 4.0. La connettività, la sicurezza, l'adattabilità alle diverse esigenze di artigiani ed imprenditori sono tra i punti di forza dello Sprinter MY 2018 che si propone come un perfetto compagno di lavoro a disposizione delle aziende.

Siamo stati a Roma nella filiale italiana di Mercedes Benz per scoprire da vicino il nuovo Sprinter e capire il rapporto che si potrà instaurare tra quest’ultimo e le aziende italiane. A fare gli onori di casa è stato Andrea Verdolotti, responsabile marketing Mercedes Benz Italia Van, che in apertura di lavori ci ha anticipato i punti di forza della nuova generazione di Sprinter.

Oltre 3,4 milioni di esemplari immatricolati in 150 Paesi dal 1995 di cui oltre 140.000 in Italia: sono questi i numeri importanti messi a segno dallo Sprinter, storico Van di casa Mercedes che da circa 23 anni accompagna le aziende nei lavori di ogni giorno. In un mondo che cambia alla velocità della luce ed in cui il modo di lavorare viene plasmato da meccanismi sempre nuovi è innegabile che anche i veicoli commerciali alla ricerca del successo debbano sottostare alle regole imposte dalla new economy.

In tal senso Mercedes ha progettato la nuova generazione di Sprinter con l’intento di adattarlo quanto più possibile alle molteplici esigenze dei singoli lavoratori. Passiamo in dettaglio tutte le novità che accompagnano l’arrivo sul mercato della terza generazione dello Sprinter di Mercedes.

Design – La terza generazione punta sulla fusione tra forma e funzione in quanto “il nuovo Sprinter con il suo stile essenziale eppure sensuale coniuga il fascino di un veicolo moderno con esigenze funzionali”. Il disegno del nuovo Sprinter reinterpreta il linguaggio stilistico della Stella seguendo i dettami dell’ultimo family feeling, ma senza perdere di vista gli aspetti funzionali legati al trasporto di ogni giorno. Lo stesso dicasi per gli interni che rappresentano un perfetto punto di incontro tra linee estremamente pulite a livello di design, materiali piacevoli al tatto e spazi a prova di praticità.

Postazione di lavoro – L’abitacolo gode di una cura maniacale improntata al comfort: meritano sicuramente una menzione particolare la funzione di avviamento keyless, il climatizzatore automatico migliorato, i sedili dalla conformazione ergonomica (a richiesta la regolazione elettrica con funzione Memory) destinati ai passeggeri e i vari schemi di soluzioni portaoggetti (scomparti aperti e chiusi e un vano con serratura) che permettono di avere la cabina sempre in perfetto ordine.

Sulla nuova generazione di Sprinter sono disponibili a richiesta il supporto per smartphone con attacco di ricarica USB, inserti portabevande sulla consolle centrale e ganci appendiabiti sulla parete divisoria. Nel dettaglio è stata ottimizzata anche l’alimentazione di corrente per dispositivi esterni. Tramite le prese USB Tipo C è possibile ricaricare tablet e telefoni cellulari sia al di sopra che al di sotto del pannello strumenti. La classica presa a 12 volt viene integrata da una ulteriore presa a 115 / 230 volt, che può fornire la corrente necessaria, ad esempio, per ricaricare i notebook. Nondimeno gli smartphone possono essere ricaricati anche senza cavo tramite “wireless charging”.

MBUX – Sulla nuova generazione di Sprinter debutta il nuovo sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) con display da 10,25″ e risoluzione HD che può essere utilizzato tramite comandi al volante, la modalità touchscreen o comandi vocali di nuova concezione. Il nuovo sistema MBUX diventa un valido compagno di viaggio in grado di aiutare i passeggeri: “il sistema telematico apprende continuamente sulla base del comportamento dell’utilizzatore” e fa quindi proposte opportune per soddisfare i suoi bisogni come ad esempio impartire destinazioni, contatti o stazioni radio. Nello specifico il sistema di comando vocale ottimizzato per i MBUX riconosce le comuni espressioni d’uso quotidiano come ad esempio “il serbatoio è vuoto”: in tal caso il sistema di infotainment risponde al conducente proponendo le stazioni di servizio presenti nelle vicinanze o lungo il percorso indicato.

Connettività – Per la prima volta come dotazione di fabbrica la nuova generazione di Sprinter porta al debutto le più moderne soluzioni di connettività in cui tutte le offerte di servizi esistenti rivolte ai clienti del settore trasporto sono state raccolte sotto un marchio comune come risposta ai problemi della mobilità a 360°: il nuovo marchio di servizi Mercedes PRO propone ben otto pacchetti di servizi di connettività che consentono massima efficienza, bassi costi di gestione, maggiore disponibilità dei veicoli ed una comunicazione ottimizzata nella gestione della flotta da parte della logistica dell’azienda. I pacchetti di servizi Mercedes PRO riguardano il Supporto ottimizzato (la gestione predittiva delle manutenzioni e delle riparazioni pianificate tempestivamente per ridurre i tempi di indisponibilità dei veicoli), la Gestione efficiente della flotta (tenere sotto controllo i veicoli, controllare la loro posizione e le loro condizioni, pianificarne i viaggi in modo veloce e flessibile), la Navigazione migliorata (ottenere una migliore programmazione dei percorsi grazie alle informazioni sul traffico in tempo reale e mappe sempre aggiornate), una Efficiente analisi dello stile di guida (è possibile migliorare il comportamento di guida per ridurre il consumo di carburante e l’usura grazie all’analisi di dati precisi sullo stile di guida dei conducenti), una Comunicazione facilitata con la flotta (evitare fraintendimenti grazie al collegamento diretto fra gestore e flotta e possibilità di assegnare incarichi attraverso l’App dedicata), le Registrazioni digitalizzate (avere sempre a disposizione tutti i dati sui tragitti effettuati), l’Azionamento a distanza dei comandi del veicolo (anche quando il veicolo non si trova nelle vicinanze è possibile controllare se le portiere siano bloccate o i cristalli elettrici siano chiusi) ed infine l’Interfaccia dati Mercedes-Benz Vans (elaborare i dati più importanti dei viaggi).

Sicurezza – Con la presentazione del nuovo Sprinter viene quindi introdotta in Mercedes-Benz Vans una gamma di sistemi di sicurezza ed assistenza a richiesta finora riservata alle autovetture. Tra questi dispositivi possono essere menzionati l’assistente al mantenimento della distanza basato su radar DISTRONIC PLUS (il sistema mantiene in automatico una distanza minima sufficiente dal veicolo che precede e, se necessario, è in grado di frenare automaticamente in caso di emergenza addirittura fino all’arresto), il sistema antisbandamento attivo (a partire da una velocità di 60 km/h, se il sistema riconosce che il veicolo è uscito involontariamente dalla corsia di marcia, il conducente viene avvertito tramite una vibrazione del volante ed il veicolo viene riportato nella corsia mediante una frenata su un solo lato), il sistema di riconoscimento della stanchezza del conducente ATTENTION ASSIST (quando l’analisi di oltre 70 parametri riconosce una possibile sonnolenza o una perdita di concentrazione, il sistema emette un avvertimento acustico e visivo, invitando il conducente a fare una pausa). Un’altra novità a bordo dello Sprinter MY 2018 è costituita dall’assistenza al parcheggio: le immagini fornite dal Park Assist e dalla telecamera per la retromarcia sul display multimediale forniscono al conducente l’esatta percezione degli spazi facilitando di gran lunga le manovre più complicate.

1.700 versioni – La nuova generazione di Sprinter è stata concepita per adattarsi alle singole esigenze di trasporto ed alle varie tipologie di impiego per offrire sempre il massimo della modularità. Per questo il nuovo Van di casa Mercedes può essere configurato in 1.700 varianti sulla base della soluzione d’allestimento (Furgone, Tourer, Telaio cabinato cassonato, Autotelaio con cabina singola o doppia, Testata motrice), del tipo di trazione (integrale, posteriore e per la prima volta anteriore), della configurazione della cabina (classica o doppia), della lunghezza della sovrastruttura (quattro diverse opzioni), della scelta tra cinque opzioni di passo (da 3.250 e 4.325 millimetri) e tre altezze, del tonnellaggio (da 2,5 a 8,75 tonnellate compreso rimorchio) e dell’altezza del vano di carico (capacità di carico massima misura 17 metri cubi).

Motori e trasmissioni – Il nuovo nato vanta sia propulsori a quattro che a sei cilindri. In abbinamento alla trazione posteriore, il propulsore da 2,1 litri di cilindrata può essere scelto con tre diversi livelli di potenza rispettivamente di 114, 143 e 163 cv, mentre con la trazione anteriore può essere configurato con potenze da 114, 143 e 177 cv. Il più potente motore diesel da 3,0 litri di cilindrata eroga una potenza di 190 cv e mette a disposizione una coppia di 440 Nm: nel dettaglio si tratta dell’unico sei cilindri nel segmento dei grandi van. Per quanto concerne le trasmissioni, la nuova generazione di Sprinter gode di un cambio automatico con convertitore di coppia a 9 marce (una novità nel segmento Large Van) e di un cambio manuale a 6 marce.

eSprinter elettrico – In occasione della presentazione in anteprima nazionale, Mercedes ha fatto sapere che nel 2019 verrà introdotto sul mercato l’inedito eSprinter, Van dotato di una propulsione 100% elettrica. La nuova versione a zero emissioni svilupperà 115 cv ed una coppia massima di 300 Nm e farà affidamento su una capacità della batteria da 41 kWh (per 115 km di autonomia) e 55 kWh (per 150 km di autonomia). Il nuovo eSprinter verrà offerto come versione Furgone con tetto alto.

Prezzi – La nuova generazione di Sprinter si distingue anche per un interessante prezzo di partenza: 23.344 euro per i Furgoni e 20.360 euro per i Telai (IVA esclusa) riferiti alla versione d’accesso dotati di trazione anteriore. Il lancio commerciale nelle concessionarie Mercedes avverrà ufficialmente il prossimo 14 giugno, ma lo Sprinter MY 2018 è già configurabile ed ordinabile.

Grazie a tutte le importanti novità di cui sopra, non vi è dubbio che Mercedes abbia decisamente alzato l’asticella nel segmento dei Van. Volker Mornhinweg, Responsabile di Mercedes-Benz Vans, ha difatti dichiarato: “Nel settore della logistica e del trasporto del futuro, la variabilità e l’offerta di soluzioni idonee alle specifiche esigenze del Cliente rappresentano il principale fattore di successo. Oggi non è più sufficiente disporre di un buon veicolo. Il nuovo Sprinter deve essere qualcosa in più della semplice somma dei suoi componenti. Con una molteplicità di versioni mai raggiunta prima d’ora, nuovi servizi di connettività e una nuova generazione telematica, il veicolo si presenta come soluzione di sistema complessiva, perfettamente idonea alle differenti esigenze di trasporto e mobilità nell’impiego commerciale. In questo modo anche il nuovo Sprinter riesce nell’impresa che è già stata affrontata e vinta dai suoi predecessori: ridefinire ex novo il segmento dei van. Si afferma quindi come la quintessenza dell’hardware compatto e intelligente e porterà al prossimo livello evolutivo il segmento, il lavoro dei nostri Clienti ed il nostro business”.

Stando così le cose, per Mercedes “la naturale evoluzione dell’artigiano in imprenditore passa dunque per l’innovazione”. Per la casa della Stella, innovazione vuol dire offrire prodotti sempre più sicuri, efficienti e connessi, in grado di rispondere alle esigenze dei diversi impieghi professionali. E’ per questo che secondo Mercedes, “il nuovo Sprinter rappresenta la soluzione ideale per le imprese che si affacciano nell’era dell’Industria 4.0. Ed è proprio sulla base di questo nuovo corso industriale che nasce la partnership tra Mercedes-Benz Vans e Confartigianto, la più grande rete europea di rappresentanza ed erogazione di servizi all’artigianato e alle piccole imprese”.

La collaborazione tra Mercedes e Confartigianato ha portato alla nascita di Artigenio Excellence 4.0, un progetto che si prefigge di scoprire le cinque realtà artigianali italiane più interessanti, capaci di innovarsi e di adottare soluzione organizzative e produttive all’avanguardia, senza per questo perdere la propria dimensione. Una volta individuate, le cinque aziende selezionate potranno raccontare e far conoscere il proprio business attraverso un roadshow a bordo dei nuovi Sprinter che da giugno a settembre toccherà le principali città italiane. Nell’ambito di questo progetto comune, Mercedes e Confartigianato promuoveranno incontri focalizzati sul futuro dell’artigianato, del lavoro e di come le tecnologie digitali rappresentino l’elemento di passaggio all’Industria 4.0. Dario Albano, managing director di Mercedes Benz Italia Van, ci ha illustrato la partnership con Confartigianato che è nata per supportare le aziende nel loro lavoro grazie proprio alla nuova generazione di Sprinter, Van che rappresenta un autentico concentrato di tecnologie innovative relativamente a connettività, sicurezza e personalizzazione.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati