Porsche 718 Cayman e Boxster GTS: suono e telaio pensati per chi ama guidare [VIDEO TEST DRIVE]

Un'auto dal comportamento equilibrato ma anche spumeggiante

Porsche 718 Cayman e Boxster GTS – In Sardegna per testare le due versioni GTS della gamma 718. Le più recenti Cayman e Boxster presentano, ora, un quattro cilindri turbo da 365 cavalli
Porsche 718 Cayman e Boxster GTS: suono e telaio pensati per chi ama guidare [VIDEO TEST DRIVE]

Tocca ancora a me – fervido e romantico sostenitore dei motori aspirati, di cubatura generosa e dai 6 cilindri in su – provare l’ultimo modello che per un motivo o per un altro passa dai 6 cilindri aspirati ai 4 cilindri turbo. Downsizing per limitare consumi ed emissioni. Ormai è questo il trend. Ma questa volta l’auto da provare è una Porsche, anzi due: la nuova 718 Boxster GTS e la sua versione coupè, la Cayman. Per di più il test drive si svolge sulle strade meridionali e centrali della bellissima Sardegna. Ovviamente… non ho potuto dire di no e, a differenza dello scetticismo iniziale per la scelta del frazionamento dell’unità motrice, mi sono ricreduto e parecchio. L’ho ripetuto a me stesso e alla telecamera più di una volta, quasi non riuscissi a credere alla libidine subentrata. Francamente: del tutto inaspettata. L’auto va benissimo e il suono dei 4 cilindri è stato “accordato” a regola d’arte, per non deludere neppure i più scettici, romantici, e convinti sostenitori, come me, del classico 6 cilindri boxer di Stoccarda.

Le 718 Cayman e Boxster GTS sono distinguibili dalle tradizionali grazie ai gruppi ottici bruniti e alla componentistica scura, oltre alla caratteristica sigla presente sulla parte bassa delle porte. Sono riconoscibili soprattutto dalla presenza o meno di un tetto fisso, perché poi il carattere è lo stesso grazie alla similare dotazione tecnica e ai sistemi tecnologici specifici che ne affinano le doti stradali. Dal muscoloso impianto frenate carbo-ceramico alle propaggini aerodinamiche, assieme alle particolari sospensioni PASM o al sistema Torque Vectoring. L’acronimo GTS non sottolinea il massimo livello di sportività offerto dalla casa, comunque è gustoso.

Abbiamo messo alla prova la spinta dei 365 CV su un percorso tortuoso, cogliendone la prontezza nel rispondere a sollecitazioni differenti. Potete verificare le sensazioni di guida proprio guardando il video della nostra prova. Le due versioni di 718 GTS apprezzano anche le velocità meno sostenute, benché ai bassi regimi il motore palesi sempre una certa irrequietezza. Il sound del motore boxer 4 cilindri turbo-compresso di 2.5 litri, collocato in posizione centrale, occupa senza stressare l’abitacolo assieme ai 430 Nm sviluppati dal modello con trasmissione a doppia frizione PDK. Nel caso di un cambio manuale il dato risulta poco più basso a 420 Nm. Compatta, rigida, diretta nell’affrontare le curve, la potenza espressa consente alle due di toccare i 290 km/h di velocità massima, nel caso della Cayman, raggiungere i 100 km/h da ferma in 4.1 secondi. Piccolo formato ma grande energia, in sintesi. Le cifre partono da 79.424,00 Euro, IVA inclusa, se si propende per una versione 718 Cayman GTS, mentre la controparte Boxster è accessibile da un prezzo più elevato, circa 2.000,00 Euro.

Buona visione e buona Passione a Tutti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati