Alfa Romeo GTV: una nuova ipotesi basata sull’anticipazione del marchio [RENDERING]

Una spinta ibrida da 600 cavalli

Alfa Romeo GTV – Dopo l'annunciata presenza di una GTV, nel prossimo piano quinquennale del Biscione, è diffusa in rete una nuova elaborazione grafica
Alfa Romeo GTV: una nuova ipotesi basata sull’anticipazione del marchio [RENDERING]

Sembrano marginali i dettagli all’ombra, nella bozza della futura GTV proposta da Alfa Romeo. L’intera zona alta e soprattutto il disegno dei gruppi ottici sono cruciali punti di partenza, per realizzare un’ipotesi piuttosto vicina di quanto anticipato. E nelle ultime ore sono apparse nuove idee di questa sportiva, strettamente legate a quanto suggerito.

LACO Design, prendendo spunto proprio dall’immagine mostrata durante il Capital Markets Day del primo giugno, ha firmato un’ipotesi che ricorda parecchio il disegno. Una proposta suggestiva, che pur presentando tratti estetici comuni con l’attuale Giulia, diverge al tempo stesso grazie ad alcuni dettagli specifici: dai gruppi ottici, all’impostazione del tetto arricchito e alleggerito grazie all’impiego di elementi in fibra di carbonio, oltre all’assenza delle porte posteriori che consentono di irrigidire ancora il corpo vettura, snellirlo, renderlo più compatto e funzionale a livello prestazionale.

Peculiare e distintiva la configurazione dei gruppi ottici, come suggerito dalla stessa anteprima. Sembra ricordare e allo stesso tempo rivoluzionare quanto fatto nel periodo più recente da Alfa Romeo. Ricalcando l’idea dei tre elementi distinti, che caratterizzavano ad esempio il frontale della recente 159, privandoli però di quella tradizionale rotondità delle vetture storiche. Si ottengono delle particolari palpebre luminose, che definiscono uno sguardo aggressivo e rapace. Osservando bene l’immagine, non mancano elementi in fibra di carbonio localizzati in più punti e il simbolo del Quadrifoglio. Lo storico emblema delle Alfa Romeo più potenti.

L’acronimo GTV, Gran Turismo Veloce, è stato legato ad alcuni dei modelli più sportivi derivati da Giulia o Giulietta. Una storia che sembra ripetersi dunque, anche ricordando i vari rumors della vigilia. Passando invece agli aspetti tecnici anticipati, la futura GTV rientra all’interno di una strategia più ampia che non considera solo l’evoluzione produttiva della casa, ma un passaggio generale ad architetture propulsive alternative, rispetto a quelle tradizionali impiegate sino ad ora. Questa sportiva, infatti, oltre ad avere una abitacolo pensato per quattro persone e una distribuzione ottimizzata dei pesi 50/50, come sull’attuale Giulia Quadrifoglio, sarà spinta da un’unità motrice arricchita da un sofisticato E-Boost che garantirebbe una spinta complessiva di 600 cavalli. Una spinta indirizzata verso le quattro ruote e una coppia regolata tramite un sistema Torque Vectoring. Valutando quanto segnalato, in occasione dello scorso Capital Markets Day, risultano qualità di un’annunciata sportiva di razza.

Rendering: LACO Design

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati