Nuova Audi RS6 Avant avvistata durante i test [FOTO SPIA]

Attesa al debutto nel 2019

Audi RS6 Avant MY 2019 - La nuova Audi RS6 Avant è stata immortalata durante i test stradali con il camouflage ad oscurare l'anteriore. La wagon ad alte prestazioni dei Quattro Anelli dovrebbe arrivare tra poco più di un anno.

Con la nuova Audi A6 già presentata e le più potenti S6 e S6 Avant catturate in strada, sapevamo che sarebbe stata solo questione di tempo prima di imbatterci anche la nuova Audi RS6 Avant. Ed infatti il prototipo del nuovo modello della station wagon sportiva dei Quattro Anelli è stata immortalata da alcune foto spia che l’hanno pizzicata in strada mentre effettuava dei test insieme alla SUV RS Q8.

La maggior parte della vettura è scoperta, ad eccezione della fascia anteriore nascosta dal camouflage. Il look della RS6 Avant la rende più grintosa rispetto alla wagon standard, con due prese d’aria più grandi su ogni lato, un diffusore inferiore e alcuni dettagli applicati sotto i fari anteriori. Sul retro si notano i doppi e generosi terminali di scarico.

Meccanicamente la nuova RS6 dovrebbe condividere molte caratteristiche con la berlina RS7. Ciò significa che la nuova wagon ad alte prestazioni di Audi potrebbe montare un motore V8 biturbo con una potenza di circa 650 CV che la collocherebbe ben al di sopra della RS6 Performance spinta da un propulsore da 605 CV. Inoltre ci sono possibilità che ci sia anche un powetrain ibrido, con la RS6 che potrebbe prendere in prestito il sistema d’alimentazione della Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid e portarlo vicino ai 700 CV di potenza. Nel frattempo la S6 Avant abbandonerà il motore V8 a favore del più piccolo V6.

La nuova Audi RS6 dovrebbe presentarsi per la prima volta nella seconda metà del prossimo anno, magari con il debutto in anteprima a settembre in occasione del Salone di Francoforte 2019.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. ciccio

    13 giugno 2018 at 11:39

    TANTO SONO TUTTE INSIPIDE, SEMPRE UGUALI. MA CAMBIATELE UN PO’ CAZZO.

Articoli correlati