SsangYong Korando: collaudi per la nuova generazione [FOTO SPIA]

Dovrebbe debuttare entro il 2020

Nuova SsangYong Korando - La nuova SsangYong Korando è stata fotografata in strada durante i test. Ancora ampiamente camuffato, il nuovo crossover coreano cambierà linguaggio stilistico e sarà lanciato anche con motorizzazione full-electric.

La nuova generazione della SsangYong Korando è stata catturata dai nostri fotografi che hanno immortalato in strada un prototipo del nuovo crossover coreano, ampiamente camuffato. La Korando è stata recentemente aggiornata nel 2017, quando il look del SUV compatto è stato rivisto con novità su griglia, fari, fendinebbia, cofano, cerchi diamantati da 18 pollici, luci diurne, volante e connettività migliorata.

La nuova SsangYong Korando si prepara a voltare pagina dal punto di vista stilistico. Il design del nuovo crossover asiatico seguirà le orme del concept e-SIV che il marchio coreano ha presentato a marzo di quest’anno al Salone di Ginevra, aprendo anche all’introduzione, in un secondo momento, della versione elettrica della nuova Korando.

Le coperture sulla carrozzeria nascondono quasi totalmente le linee della vettura che fa intravedere alcuni dettagli che in realtà avvicinano il look più a quello del concept XAVL che all’e-SUV. Ad ogni modo, l’estetica della nuova Korando appare destinata ad evolversi ulteriormente intraprendendo strade non ancora così evidenti sul prototipo protagonista di queste foto spia.

In merito alle motorizzazioni è molto probabile che la nuova SsangYong Korando proponga il motore diesel 1.6, mentre resta da vedere se il 1.5 benzina verrà utilizzato per affiancare un’unità elettrica in un powertrain ibrido. Come anticipato, la versione 100% elettrica della Korando arriverà in un momento successivo e potrebbe adottare un’unità da 140 kW con batteria da 61,5 kWh, offrendo un’autonomia compresa tra 320 e 450 chilometri. La nuova Korando dovrebbe entrare in produzione prima del 2020.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati