Nissan Qashqai: arriva la tecnologia ProPilot sul crossover [VIDEO]

E' un primo passo verso la guida autonoma

Nissan Qashqai, il crossover del marchio giapponese, ora integra anche il sistema ProPilot: è un primo passo verso la guida autonoma, anche se questa tecnologia necessita l’attenzione e l’intervento del conducente, sempre responsabile del proprio veicolo
Nissan Qashqai: arriva la tecnologia ProPilot sul crossover [VIDEO]

La tecnologia Nissan ProPilot fa il suo debutto su Nissan Qashqai, leader italiano nel mercato dei C-SUV. E’ un primo passo verso la guida autonoma da parte del marchio giapponese, anche se questa tecnologia necessita l’attenzione e l’intervento del conducente, sempre responsabile del proprio veicolo. Se si sta percorrendo un’autostrada o una strada ad alto scorrimento, il ProPilot viene attivato premendo l’apposito tasto sul volante. Accanto a questo, c’è anche il pulsante SET, che serve per impostare la velocità e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

I sistemi – Sono tre i sistemi di guida assistita attivi, con il ProPilot: l’Intelligent Cruise Control, il Lane Keep Assist ed il Traffic Jam Pilot. Il primo regola la velocità e mantiene la distanza dal veicolo che precede nella stessa corsia di marcia, il secondo agisce sullo sterzo per aiutare a mantenere il veicolo al centro della corsia, anche in presenza di un veicolo che precede, mentre l’ultimo permette di seguire la vettura che precede alla distanza stabilita e, se necessario, rallenta fino a fermarsi e poi riparte

Come funziona – Quando le condizioni del traffico lo richiedono, il sistema fa rallentare la vettura fino ad arrestarla completamente e la fa ripartire in automatico se la sosta dura tre secondi o meno. Se dura di più, il conducente deve premere il pulsante Resume o l’acceleratore per riprendere la marcia. Inoltre, ProPilot è in grado di mantenere Nissan Qashqai al centro della corsia autostradale prescelta, tramite un sistema di riconoscimento delle strisce che la delimitano.

Perché utilizzarlo – “Vogliamo lasciare alle persone solo il piacere della guida, sollevandoli da situazioni stressanti come il traffico o i parcheggi in città – le parole di Bruno Mattucci, presidente di Nissan Italia – e fornendo loro un prezioso supporto in situazioni rischiose generate da distrazioni o eventi imprevedibili. Ci affidiamo a tecnologie che ci fanno viaggiare più comodi e ci aiutano a prevenire incidenti, grazie a telecamere, radar, sensori che leggono la realtà meglio e più rapidamente di quanto può fare chi è alla guida”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Nissan Qashqai: arriva la tecnologia ProPilot sul crossover [VIDEO]

E' un primo passo verso la guida autonoma

di 14 giugno, 2018
Nissan Qashqai, il crossover del marchio giapponese, ora integra anche il sistema ProPilot: è un primo passo verso la guida autonoma, anche se questa tecnologia necessita l’attenzione e l’intervento del conducente, sempre responsabile del proprio veicolo
Nissan Qashqai: arriva la tecnologia ProPilot sul crossover [VIDEO]

La tecnologia Nissan ProPilot fa il suo debutto su Nissan Qashqai, leader italiano nel mercato dei C-SUV. E’ un primo passo verso la guida autonoma da parte del marchio giapponese, anche se questa tecnologia necessita l’attenzione e l’intervento del conducente, sempre responsabile del proprio veicolo. Se si sta percorrendo un’autostrada o una strada ad alto scorrimento, il ProPilot viene attivato premendo l’apposito tasto sul volante. Accanto a questo, c’è anche il pulsante SET, che serve per impostare la velocità e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

I sistemi – Sono tre i sistemi di guida assistita attivi, con il ProPilot: l’Intelligent Cruise Control, il Lane Keep Assist ed il Traffic Jam Pilot. Il primo regola la velocità e mantiene la distanza dal veicolo che precede nella stessa corsia di marcia, il secondo agisce sullo sterzo per aiutare a mantenere il veicolo al centro della corsia, anche in presenza di un veicolo che precede, mentre l’ultimo permette di seguire la vettura che precede alla distanza stabilita e, se necessario, rallenta fino a fermarsi e poi riparte

Come funziona – Quando le condizioni del traffico lo richiedono, il sistema fa rallentare la vettura fino ad arrestarla completamente e la fa ripartire in automatico se la sosta dura tre secondi o meno. Se dura di più, il conducente deve premere il pulsante Resume o l’acceleratore per riprendere la marcia. Inoltre, ProPilot è in grado di mantenere Nissan Qashqai al centro della corsia autostradale prescelta, tramite un sistema di riconoscimento delle strisce che la delimitano.

Perché utilizzarlo – “Vogliamo lasciare alle persone solo il piacere della guida, sollevandoli da situazioni stressanti come il traffico o i parcheggi in città – le parole di Bruno Mattucci, presidente di Nissan Italia – e fornendo loro un prezioso supporto in situazioni rischiose generate da distrazioni o eventi imprevedibili. Ci affidiamo a tecnologie che ci fanno viaggiare più comodi e ci aiutano a prevenire incidenti, grazie a telecamere, radar, sensori che leggono la realtà meglio e più rapidamente di quanto può fare chi è alla guida”.

http://www.motorionline.com/2018/06/14/nissan-qashqai-arriva-la-tecnologia-propilot-sul-crossover-video/