Suzuki Italia: crea il campionato monomarca per festeggiare la nuova Gladius

Suzuki Italia: crea il campionato monomarca per festeggiare la nuova Gladius

Suzuki Italia: crea il campionato monomarca per festeggiare la nuova Gladius

Suzuki Italia crea il campionato monomarca per festeggiare la nuova Gladius, organizzato come tutti i campionati che si rispettino, mette in palio il Trofeo Gladius, una competizione a livello nazionale, una possibilità che Suzuki Italia offre a chi desidera correre in proprio, da protagonista di una competizione sportiva ed a chi ama le gare agonistiche su due ruote.

Il Trofeo Gladius è composto da 4 gare, la prima sarà il 17 maggio da Misano Adriatico, per proseguire il 28 giugno sul circuito umbro di Magione, si riprende poi il 2 agosto in Franciacorta e, come ultimo appuntamento, il 13 settembre, tre sono i titoli in palio: classifica assoluta, under 23 e femminile, un fenomeno quello della partecipazione femminile alle competizioni sportive che sta prendendo piede molto velocemente e di cui Suzuki ha tenuto conto.

Suzuki Italia ha scelto di dare la possibilità a tutti di accedere al nuovo trofeo, limitando quindi i costi di iscrizione per Gladius 650, infatti, comprensivo di kit, è di 2.222 Euro, IVA esclusa, competitivo se si considerano quelli dello stesso tipo, ma, a differenza di altri, i premi sono tutt’ altro che simbolici, trattandosi di una energica Suzuki Swift Sport, una irruente moto Suzuki GSR e il nuovo scooter a ruota alta Sixteen, gli organizzatori hanno anche previsto premi minori. Uno degli sponsor è Continental, che fornirà i pneumatici per la competizione.

Chi non avesse a disposizione una propria Suzuki Gladius, può ugualmente partecipare chiedendo la moto all’ Associazione Sportiva Dilettantistica, già omologata per il trofeo sale, ovviamente, il prezzo, che arriva a 7.777 euro, scegliendo il colore che si preferisce con il solo limite di poterla usare solo nelle gare.

Se proprio, dopo il Trofeo Gladius, non si volesse rinunciare alla Suzuki Gladius utilizzata nella competizione, Suzuki Italia, offre l’ oppurtinatà di riscattarla, versando Iva e tasse d’ immatricolazione, se così non fosse, va restitutita all’ Associazione.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati