Tribuna Ducati al Mugello

Tribuna Ducati al Mugello

L’attesa per il Gran Premio d’Italia sale sempre di più e l’onda rossa del tifo ducatista sta per dilagare sulle tribune di uno dei circuiti più amati dai tifosi delle due ruote. Infatti, il prossimo 31 maggio il Ducati MotoGP Team scenderà in pista per il Gran Premio d’Italia sul circuito del Mugello, uno dei templi del motociclismo mondiale, nonché luogo affascinante per tutti i tifosi.

L’anno scorso più di 3000 Ducatisti hanno sostenuto i loro beniamini da uno dei punti più spettacolari del tracciato: la curva del Correntaio, divenuta famosa per le splendide coreografie, curate dal Desmodromic Club di Roma, ed entrate ormai negli annali della storia Ducati.

Quest’anno Ducati non poteva essere da meno, quindi anche per il 2009 offre la possibilità di vivere le grandi emozioni del MotoGP dal vivo.
I possessori del biglietto Tribuna Ducati potranno assistere alla gara dalla tribuna riservata in uno dei punti strategici del circuito, avranno a disposizione un maxischermo di 33 mq per seguire al meglio ogni attimo della gara, nonché un parcheggio riservato alle moto, con servizio guardaroba per caschi e giubbotti.

Il biglietto Tribuna Ducati (valido per le prove di qualificazione di venerdì 29 maggio e sabato 30 maggio e per la gara di domenica 31 maggio) è acquistabile online entro il 25 maggio al costo di 165 euro.

Rimangono, quindi, ancora pochi giorni per assicurarsi uno degli ultimi biglietti disponibili e prepararsi a vivere due giorni di pura “passione rossa”!

Per tutti i dettagli su questa e sulle prossime Tribune Ducati: www.ducati.com/it/news/09/news008/news008.jhtml

Nel frattempo questo weekend il tifo ducatista si dà appuntamento sullo spettacolare circuito di Le Mans, per sostenere con tutto il suo calore Casey e Nicky.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Moto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati