WP_Post Object ( [ID] => 1362 [post_author] => 2 [post_date] => 2009-06-04 15:14:24 [post_date_gmt] => 2009-06-04 13:14:24 [post_content] => Un nuovo sviluppo per la gamma Scout di Skoda Octavia che arricchisce, sia gli interni che gli esterni, di nuovi dettagli che vanno a rafforzare la personalità della vettura, già apprezzata in quanto a robustezza e competenza nel segmento 4x4, un’ ottima soluzione sia per il lavoro che per il tempo libero, non a caso è già stata scelta da 22.000 acquirenti, per la maggior parte dei quali nei Paesi alpini. Una seconda generazione della Skoda Octavia Scout che intende rinnovare lo stile modificando la griglia del radiatore, che racchiude le 19 lamelle verticali in una nuova cornice cromata al cui centro viene esibita orgogliosamente la freccia alata del marchio Skoda. I nuovi gruppi ottici anteriori sono molto più grandi e visibili marcando maggiormente le linee. I fari allo Xeno, di serie, hanno funzione curvante, che è presente anche nei fendinebbia posizionati nel paraurti anteriore. Carattere decisamente da 4x4, sottolineato anche dall’ altezza dal suolo di 179 mm e la protezione sottoscocca che vanno sempre più a rimarcare la vocazione fuoristradistica. La quarta generazione della frizione Haldex controlla la trazione integrale, in grado di erogare fino all' 85% della potenza a una sola ruota; l’ incredibile capacità di trazione a Skoda Octavia Scout le permette di affrontare senza problemi qualsiasi tipo di fondo, anche in condizioni meteo proibitive. I motori scelti sono entrambi dotati di cambio manuale a sei rapporti: il 1.8 TSI benzina 160 cavalli già Euro 5 e il 2.0 TDI FAP Diesel 140 cavalli omologato Euro 4. I passeggeri di Skoda Octavia Scout saranno, come sempre, accolti da interni confortevoli e ricchi di dettagli e materiali eccellenti, i rivestimenti sono gradevoli ed un particolare inconsueto è una maniglia situata sul cruscotto dal lato passeggero, il climatizzatore elettronico è a due zone Climatronic con sensore per la misurazione della qualità dell’ aria immessa che attiva, se necessario, la funzione di ricircolo interno. Il bagagliaio è decisamente capace con un volume fino a 1.655 litri, in grado quindi di svolgere compiti di trasporto più impegnativi. [post_title] => Skoda Octavia Scout: uno stile sempre più esclusivo per il 4x4 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => skoda-octavia-scout-uno-stile-sempre-piu-esclusivo-per-il-4x4 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2009-06-04 15:14:24 [post_modified_gmt] => 2009-06-04 13:14:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=1362 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Skoda Octavia Scout: uno stile sempre più esclusivo per il 4×4

Skoda Octavia Scout:  uno stile sempre più esclusivo per il 4×4

Un nuovo sviluppo per la gamma Scout di Skoda Octavia che arricchisce, sia gli interni che gli esterni, di nuovi dettagli che vanno a rafforzare la personalità della vettura, già apprezzata in quanto a robustezza e competenza nel segmento 4×4, un’ ottima soluzione sia per il lavoro che per il tempo libero, non a caso è già stata scelta da 22.000 acquirenti, per la maggior parte dei quali nei Paesi alpini.

Una seconda generazione della Skoda Octavia Scout che intende rinnovare lo stile modificando la griglia del radiatore, che racchiude le 19 lamelle verticali in una nuova cornice cromata al cui centro viene esibita orgogliosamente la freccia alata del marchio Skoda. I nuovi gruppi ottici anteriori sono molto più grandi e visibili marcando maggiormente le linee. I fari allo Xeno, di serie, hanno funzione curvante, che è presente anche nei fendinebbia posizionati nel paraurti anteriore.

Carattere decisamente da 4×4, sottolineato anche dall’ altezza dal suolo di 179 mm e la protezione sottoscocca che vanno sempre più a rimarcare la vocazione fuoristradistica. La quarta generazione della frizione Haldex controlla la trazione integrale, in grado di erogare fino all’ 85% della potenza a una sola ruota; l’ incredibile capacità di trazione a Skoda Octavia Scout le permette di affrontare senza problemi qualsiasi tipo di fondo, anche in condizioni meteo proibitive. I motori scelti sono entrambi dotati di cambio manuale a sei rapporti: il 1.8 TSI benzina 160 cavalli già Euro 5 e il 2.0 TDI FAP Diesel 140 cavalli omologato Euro 4.

I passeggeri di Skoda Octavia Scout saranno, come sempre, accolti da interni confortevoli e ricchi di dettagli e materiali eccellenti, i rivestimenti sono gradevoli ed un particolare inconsueto è una maniglia situata sul cruscotto dal lato passeggero, il climatizzatore elettronico è a due zone Climatronic con sensore per la misurazione della qualità dell’ aria immessa che attiva, se necessario, la funzione di ricircolo interno. Il bagagliaio è decisamente capace con un volume fino a 1.655 litri, in grado quindi di svolgere compiti di trasporto più impegnativi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Skoda: vendite a gonfie vele nel 2018

I SUV Kodiaq e Karoq hanno guidato l'offensiva commerciale firmata Skoda
Il 2018 è stato un anno decisamente soddisfacente per Skoda: il marchio boemo, per la quinta volta consecutiva, ha immatricolato