Ford C-Max e Grand C-Max: eleganza e tecnologia

Ford si presenta al Salone di Francoforte 2009 con due importanti novità. La nuova Ford C-Max e la Ford Grand C-Max, variante sette posti dell’apprezzata monovolume. I due modelli sfoggiano un nuovo design, audace e dinamico, che ribadisce i principi del “kinetic design” della casa.

La nuova generazione della Ford C-Max introduce diverse novità nel segmento dei MAV compatti come i nuovi motori a benzina Ford EcoBoost, caratterizzati da consumi ed emissioni CO2 ridotti.

Derivate dalla nuova piattaforma globale Ford per il segmento C, C-Max e Grand C-Max arriveranno sul mercato europeo verso la fine del 2010.

Il Design della nuova Ford C-Max
Il design di interni ed esterni è stato realizzato utilizzando l’ultima evoluzione del linguaggio stilistico del “kinetic design” di Ford, i cui elementi caratterizzano gli ultimi prodotti lanciati sul mercato come Fiesta, Kuga e Mondeo. L’ispirazione generale deriva dalla Concept Iosis Max del 2009: la linea di cintura dinamica ascendente, le superfici piene e scolpite, i passaruota dalle linee audaci, i fianchi robusti ed atletici sostenuti da una linea obliqua e prominente, oltre che il tipico kick-up della grafica dei finestrini all’altezza del montante C.

La parte anteriore è dominata dalla griglia inferiore di forma trapezoidale tipica di Ford con una speciale finitura “piano black” e dal design dei fanali anticipato nella concept car iosis Max.

Doppia personalità per la nuova C-Max
La nuova Ford C-Max 5 posti segue le forme audaci di Fiesta e Kuga, con un tetto in stile coupè a scendere nella parte posteriore.

La sette posti Grand C-Max ha invece un aspetto piu’ funzionale, spazio aggiuntivo e piu’ flessibilità. Il passo piu’ lungo, la linea piu’ alta del tetto e i montanti piu’ sottili forniscono un aspetto piu’ imponente e al tempo stesso elegante.
Praticità al primo posto confermata anche dalle porte posteriori scorrevoli e dalla ridotta altezza di carico del bagagliaio mentre la fusione tra i fanali di coda e il lunotto ricorda il Ford Galaxy.

Gli Interni
La consolle centrale ricorda la configurazione della nuova Fiesta: i modelli base si avvalgono del medesimo design degli elementi ergonomici mentre gli allestimenti di livello superiore utilizzano il sistema Sony di nuova generazione con finiture in nero.

I vani portaoggetti dislocati in tutto l’abitacolo sono stati progettati con cura e includono grandi tasche portaoggetti sulle portiere, un ampio vano porta guanti oltre ad ulteriori vani e portabicchieri nella console centrale.

La sensazione di trovarsi in una ‘cabina di pilotaggio’, comune ad entrambi i modelli C-MAX, è garantita da una posizione di guida rialzata e dominante con console centrale e posizione rialzata della leva del cambio.

La configurazione sette posti
Per aumentare la versatilità della configurazione a 7 posti, gli ingegneri di Ford hanno sviluppato un innovativo meccanismo di ripiegamento dei nuovi sedili riservato alle tre poltrone della seconda fila. Questo meccanismo consente di piegare facilmente e rapidamente il sedile centrale sotto una delle due poltrone esterne, creando un comodo spazio di passaggio.

In questo modo i passeggeri possono accedere alla terza fila senza dover disturbare gli occupanti dei due sedili esterni, cosa particolarmente utile quando in questi posti si trovano seggiolini per bambini. I clienti potranno così scegliere di utilizzare la pratica configurazione dei sedili 2+2+2 oppure passare ai sette posti completi in caso di necessità.

Motori rinnovati
Oltre alle versioni aggiornate dei motori diesel TDCi di Ford, i nuovi allestimenti della C-MAX prevedono la possibilità di scegliere anche motori a benzina, tra cui spicca il primo utilizzo del nuovissimo motore Ford EcoBoost a quattro cilindri da 1,6 litri, che verrà prodotto nello stabilimento di Bridgend, in Galles.

Il propulsore EcoBoost è dotato di turbocompressore e iniezione diretta in modo da consentire una riduzione fino al 20% in termini di consumi ed emissioni di CO2 rispetto ai tradizionali motori a benzina di cilindrata superiore con potenza analoga.

Tra gli optional della nuova C-MAX è prevista anche la più recente trasmissione automatica ad elevata efficienza con doppia frizione a sei rapporti PowerShift di Ford, una scelta sempre più diffusa già nell’attuale modello.

“Grazie al motore 2,0 litri da 200 CV, il motore 1,6 litri da 150-180 CV e il propulsore di piccola cilindrata da 130 CV, saremo presto in grado di offrire motori Ford EcoBoost ad alta efficienza e ridotte emissioni di CO2 per tutte le principali linee di produzione europee”, ha affermato John Fleming, Presidente e CEO di Ford Europa.

Downsizing
Un vantaggio fondamentale offerto da Ford EcoBoost è la possibilità di optare per motori di cilindrata minore; in questo modo, anche i motori ad aspirazione di grossa cilindrata possono essere sostituiti da propulsori più piccoli, senza però sacrificare la potenza.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati