WP_Post Object ( [ID] => 5387 [post_author] => 2 [post_date] => 2009-11-01 14:01:46 [post_date_gmt] => 2009-11-01 12:01:46 [post_content] => Toyota Urban Cruiser è il nuovo SUV compatto della casa giapponese che unisce alle doti tipiche del suo segmento un'ottima agilità grazie alle dimensioni particolarmente contenute. Abbiamo testato per voi la Urban Cruiser 1.4 D-4D Luxury AWD, il modello diesel piu' ricco in fatto di dotazione. Design e Interni: La Urban Cruiser è caratterizzata da uno stile molto originale con richiami agli stilemi già utilizzati dalla casa giapponese negli ultimi modelli. Il frontale si presenta imponente mentre la vista laterale è dominata dalla linea di cintura alta e ben visibile. Con una lunghezza inferiore ai 4 metri dovrà vedersela con Fiat Sedici e Suzuki SX4. Gli interni sono caratterizzate da plastiche non esaltanti ma gli assemblaggi sono ben curati. Il quadro strumenti è originale: diviso in tre elementi quello principale centrale unisce il tachimetro e il contagiri. Due display ai due lati accolgono le varie spie e forniscono indicazioni aggiuntive. Al centro la plancia è dominata dai controlli del climatizzatore e dall'ampio display del navigatore. Comportamento su strada La trazione integrale è di serie su tutte le versioni a gasolio e permette anche l'utilizzo off-road sebbene la Toyota Urban Cruiser sia penalizzata in questo ambito dalla ridotta altezza da terra (di soli 14 cm). Il suo habitat ideale è invece la strada, dove mostra un comportamento abbastanza sportivo nel misto, merito di una buona taratura del servosterzo elettrico e di un assetto piuttosto rigido. Al di sotto delle attese invece il cambio, lento e duro negli innesti. Il motore 1.4 turbodiesel pur non fornendo prestazioni eclatanti risulta parco nei consumi e sufficientemente silenzioso. In città la Toyota Urban Cruiser si fa apprezzare per la posizione di guida rialzata e la frizione leggera. Le dimensioni compatte permettono agili spostamenti nel traffico cittadino. Fuori dai centri urbani il propulsore si rivela adeguato anche se qualche cavallo in piu' non guasterebbe: in salita è infatti necessario scalare. Discreta la tenuta di strada sul bagnato. In autostrada la Urban Cruiser offre un buon comfort: comoda per 4 e ben insonorizzata anche a velocità sostenuta. Consumi: In città i consumi sono pari a 16,8 Km/litro mentre fuori dai centri urbani il valore si attesta sui 19,6 Km/litro. Prezzi e dotazioni: La Toyota Urban Cruiser è disponibile in tre allestimenti, base, Sol e Luxury. Si parte dai 17.300 Euro della 1.3 VVT-i benzina Dual 2WD a due ruote motrici e per questa motorizzazione salire all'allestimento Sol comporta un'aggiunta di 2250 Euro mentre per la Luxury si parte da 20.250 Euro. Per i diesel (tutti a trazione integrale) si parte dai 20.700 Euro della base mentre la Sol è offerta a 22.950 Euro. La versione da noi provata, la Luxury, parte da 23.650 Euro. Di serie su tutta la gamma Urban Cruiser: airbag ginocchia guidatore, airbag passeggero (disattivabile), airbag laterali anteriori e per la testa, vetri elettrici anteriori/posteriori (eccetto la base), attacchi IsoFix, ESP, cerchi in lega (eccetto la base), ingresso AUX (eccetto la base), trip computer, fendinebbia (eccetto la base), radio cd/mp3, retrovisori esterni ripiegabili, sedile guida regolabile in altezza, divano posteriore frazionato. Il navigatore con vivavoce Bluetooh è offerto come optional a 950 Euro mentre il climatizzatore è disponibile a 900 Euro per la base (è di serie su Sol e Luxury). La vernice metallizzata costa 500 Euro. Toyota Urban Cruiser beneficia degli incentivi statali per la rottamazione con un risparmio di 1500 Euro. [post_title] => Toyota Urban Cruiser: prova su strada [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => toyota-urban-cruiser-prova-su-strada [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2009-11-01 14:04:32 [post_modified_gmt] => 2009-11-01 12:04:32 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=5387 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota Urban Cruiser: prova su strada

Toyota Urban Cruiser è il nuovo SUV compatto della casa giapponese che unisce alle doti tipiche del suo segmento un’ottima agilità grazie alle dimensioni particolarmente contenute. Abbiamo testato per voi la Urban Cruiser 1.4 D-4D Luxury AWD, il modello diesel piu’ ricco in fatto di dotazione.

Design e Interni:
La Urban Cruiser è caratterizzata da uno stile molto originale con richiami agli stilemi già utilizzati dalla casa giapponese negli ultimi modelli. Il frontale si presenta imponente mentre la vista laterale è dominata dalla linea di cintura alta e ben visibile. Con una lunghezza inferiore ai 4 metri dovrà vedersela con Fiat Sedici e Suzuki SX4.

Gli interni sono caratterizzate da plastiche non esaltanti ma gli assemblaggi sono ben curati. Il quadro strumenti è originale: diviso in tre elementi quello principale centrale unisce il tachimetro e il contagiri. Due display ai due lati accolgono le varie spie e forniscono indicazioni aggiuntive. Al centro la plancia è dominata dai controlli del climatizzatore e dall’ampio display del navigatore.

Comportamento su strada
La trazione integrale è di serie su tutte le versioni a gasolio e permette anche l’utilizzo off-road sebbene la Toyota Urban Cruiser sia penalizzata in questo ambito dalla ridotta altezza da terra (di soli 14 cm). Il suo habitat ideale è invece la strada, dove mostra un comportamento abbastanza sportivo nel misto, merito di una buona taratura del servosterzo elettrico e di un assetto piuttosto rigido.

Al di sotto delle attese invece il cambio, lento e duro negli innesti. Il motore 1.4 turbodiesel pur non fornendo prestazioni eclatanti risulta parco nei consumi e sufficientemente silenzioso.

In città la Toyota Urban Cruiser si fa apprezzare per la posizione di guida rialzata e la frizione leggera. Le dimensioni compatte permettono agili spostamenti nel traffico cittadino.

Fuori dai centri urbani il propulsore si rivela adeguato anche se qualche cavallo in piu’ non guasterebbe: in salita è infatti necessario scalare. Discreta la tenuta di strada sul bagnato.

In autostrada la Urban Cruiser offre un buon comfort: comoda per 4 e ben insonorizzata anche a velocità sostenuta.

Consumi:
In città i consumi sono pari a 16,8 Km/litro mentre fuori dai centri urbani il valore si attesta sui 19,6 Km/litro.

Prezzi e dotazioni:
La Toyota Urban Cruiser è disponibile in tre allestimenti, base, Sol e Luxury. Si parte dai 17.300 Euro della 1.3 VVT-i benzina Dual 2WD a due ruote motrici e per questa motorizzazione salire all’allestimento Sol comporta un’aggiunta di 2250 Euro mentre per la Luxury si parte da 20.250 Euro.

Per i diesel (tutti a trazione integrale) si parte dai 20.700 Euro della base mentre la Sol è offerta a 22.950 Euro. La versione da noi provata, la Luxury, parte da 23.650 Euro.

Di serie su tutta la gamma Urban Cruiser: airbag ginocchia guidatore, airbag passeggero (disattivabile), airbag laterali anteriori e per la testa, vetri elettrici anteriori/posteriori (eccetto la base), attacchi IsoFix, ESP, cerchi in lega (eccetto la base), ingresso AUX (eccetto la base), trip computer, fendinebbia (eccetto la base), radio cd/mp3, retrovisori esterni ripiegabili, sedile guida regolabile in altezza, divano posteriore frazionato. Il navigatore con vivavoce Bluetooh è offerto come optional a 950 Euro mentre il climatizzatore è disponibile a 900 Euro per la base (è di serie su Sol e Luxury). La vernice metallizzata costa 500 Euro.

Toyota Urban Cruiser beneficia degli incentivi statali per la rottamazione con un risparmio di 1500 Euro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati