Nuova Audi A8: eccellenza tecnologica

Con largo anticipo, Audi ha svelato la nuova generazione della Audi A8 in un evento a Miami. Le principali novità sono l’adozione di un nuovo sistema multimediale integrato MMI con riconoscimento della scrittura, nuovi sistemi di assistenza alla guida, luci completamente a LED e nuove tecnologie come la visione notturna dotata di rilevamento dei pedoni.

Le concorrenti della nuova Audi A8 saranno soprattutto Mercedes-Benz Classe S e BMW Serie 7 con l’aggiunta di Lexus LS e Jaguar XJ.

L’Audi A8 2011 ha un peso identico al modello che sostituisce nonostante sia piu’ lunga, piu’ larga e con un equipaggiamento di serie piu’ ricco.

“La nuova Audi A8 è la berlina piu’ sportiva del suo segmento” ha dichiarato Rupert Stadler, presidente del consiglio di amministrazione di Audi AG. “Unisce numerose funzioni in un modo nuovo e intelligente. E ha uno stile ineguagliabile sia all’esterno che negli interni”.

Inizialmente la nuova Audi A8 sarà offerta con il già noto motore 4.2 FSI V8 da 372 cavalli. Di serie è offerta con un nuovo cambio alleggerito a 8 rapporti tiptronic accoppiato con l’ultima generazione di trazione integrale quattro. Lo scatto 0-100 Km/h avviene in 5,7 secondi e Audi comunica un 15% di risparmio sul consumo di carburante rispetto all’attuale A8.

Una variante a passo lungo sarà svelata nel 2010 in aggiunta alla conferma di un modello ibrido.

Nuova Audi A8: il design
Il design Audi è sempre affascinante nella sua sofisticata intelligenza. Esternamente, la nuova A8 ha una sagoma omogenea, come se fosse stata modellata da un volume pieno. La linea del tetto tipica di una coupé rende le sue forme filanti; superfici scolpite contrastano con tratti lineari.

La nuova A8 evidenzia la leadership che la Audi detiene nel campo del design automobilistico e la ribadisce attraverso nuovi elementi di design, anticipando inoltre numerose tecnologie innovative. 5.137 millimetri di lunghezza, 2.992 millimetri di passo, 1.949 millimetri di larghezza e 1.460 millimetri di altezza: la nuova berlina di lusso vanta dimensioni imponenti. In lunghezza e larghezza la Audi A8 supera nettamente tanto il modello precedente quanto la concorrenza. L’altezza, invece, è ridotta e le proporzioni confermano la dinamicità della linea.

La A8 esibisce il single-frame con orgoglio, un vero tratto distintivo. Incorniciato in un bordo cromato, si presenta un nuovo look: plastico, tridimensionale e curato nei dettagli. Gli spigoli superiori obliqui sono ben incastonati nel frontale, le marcate cromature orizzontali accentuano la larghezza della vettura.

La Audi A8 guarda al mondo con occhi nuovi: con i fari xeno plus e con gli innovativi fari completamente in tecnologia LED, che la Audi ha introdotto per prima sulla sportiva R8. Come integrazione dei fari xeno plus sono disponibili i fari direzionali adattivi “adaptive light” che comandano i moduli orientabili in modo da garantire sempre l’illuminazione ottimale in corrispondenza degli incroci, o guidando su strade secondarie e autostrada. Le nuove luci All-weather (luci che si adattano automaticamente alle condizioni meteo), integrate nei fari, sostituiscono i fendinebbia. Nel punto delle prese d’aria in cui generalmente venivano collocati i fendinebbia, invece, sono sistemati ora i sensori ruota dell’“adaptive cruise control” con funzione Stop & Go (a richiesta).

Come modulo aggiuntivo, la Audi offre la regolazione dinamica della profondità dei fari: un ulteriore sviluppo del controllo automatico degli abbaglianti. Una videocamera davanti al retrovisore interno riconosce gli altri veicoli dalla loro illuminazione. Un computer adatta la luce della vettura in modo dinamico garantendo sempre un’illuminazione ottimale.

Il collegamento della centralina dei fari con il sistema di navigazione MMI plus, a richiesta, è una innovazione tecnologica della Audi. Considerando il percorso ancora da compiere, esso trasmette i dati stradali al computer delle luci: in tal modo le luci più alte per l’autostrada si attivano già nella corsia di immissione sulla strada a scorrimento veloce. Prima di un incrocio il sistema attiva le luci di svolta dinamiche che provvedono a una più ampia illuminazione della carreggiata aumentando così la sicurezza.

Gli interni della Nuova Audi A8
L’abitacolo della nuova Audi A8 è estremamente accogliente. Con la sua linea elegante e una qualità che raggiunge i livelli di accuratezza tipici della lavorazione artigianale, esprime chiaramente la filosofia della Casa dei quattro anelli. Molto più largo, arioso e luminoso del modello precedente, vanta come elemento distintivo il cosiddetto arco “wrap-around”, ampio e avvolgente, che costituisce un’elegante plancia di bordo simile a quella di uno yacht. L’ampio arco integra il quadro strumenti ribassato, dalla linea slanciata, la cui parte frontale essenziale e accuratamente strutturata assume la forma di una morbida onda.

La filosofia di comando semplice e intuitiva della Audi trova la sua massima espressione sulla A8. I grandi strumenti circolari sono chiaramente leggibili. Il sistema d’informazione per il conducente, che funge da preziosa centrale di comando e comunicazione, ha un nuovo volto. Il suo display centrale, ora di 7”, visualizza tutte le funzioni in modo facilmente comprensibile e viene comandato dal volante multifunzione, anch’esso sottoposto a ulteriori miglioramenti. Il tunnel centrale della nuova A8 è largo e piano. Plancia di comando ideale dal punto di vista ergonomico, ospita i dispositivi di regolazione del climatizzatore automatico e il terminale del sistema di comando multimediale MMI, che qui si presenta in una nuova versione, con una configurazione chiaramente strutturata in tre zone, una delle quali è riservata all’audio.

L’uso è molto semplice: il polso si appoggia sulla leva selettrice del tiptronic a otto rapporti, collocata sul tunnel centrale in posizione asimmetrica a sinistra, in modo che la mano possa eseguire facilmente i comandi.

Quando non è attivo, il monitor del sistema MMI è incassato nel quadro strumenti. All’accensione si sposta verso l’alto compiendo un’elegante curva e attirando l’attenzione verso l’avviamento del sistema. Il grande schermo con i suoi 8” è ultrapiatto. Il campo di visualizzazione è diviso in tre zone informative, il menu è ancora più intuitivo e logico da comandare. Tutto viene visualizzato con un’elegante grafica tridimensionale.

Anche per quanto riguarda la qualità di lavorazione, un altro grande punto di forza della Audi, la A8 sposta gli standard ulteriormente verso l’alto. La combinazione dei materiali più pregiati e il loro impiego mirato rendono l’abitacolo un vero e proprio piacere per i sensi. Le grandi manopole e i tasti, a richiesta con superfici in alluminio, sono facili da usare. Molti pulsanti brillano di un nero lucido, tutti i componenti utilizzati più di frequente sono rivestiti con una nuova vernice di copertura che li rende estremamente resistenti ai graffi.

I grandi inserti sono costituiti da due elementi: quelli inferiori sono in nero lucido di serie, quelli superiori in radica di noce marrone con fini cromature. A richiesta la Audi offre alluminio spazzolato e qualità di legno pregiate. Tutti i componenti sono lavorati con una precisione impeccabile e gli accoppiamenti sono perfetti.

La Audi offre sette colori di base per gli interni; per il cielo sono disponibili quattro tonalità. La scelta dei rivestimenti arriva fino alla pelle naturale, particolarmente morbida e traspirante. Per chi ama le personalizzazioni, sono disponibili due pacchetti “Audi design selection” con colori speciali, che integra diverse caratteristiche di lusso. Inoltre, per l’abitacolo ci sono numerosi pacchetti pelle, un pacchetto Alcantara e un pacchetto “look alluminio” ampliato.

La gamma motori
Potenza eccezionale e alta efficienza: la nuova A8 debutta sul mercato con due motori V8, un benzina e un TDI. Un secondo motore Diesel a sei cilindri seguirà a breve. La gamma di potenza dei tre propulsori è compresa fra 250 CV e 372 CV: e si dispiega con energia, forza e discrezione. Tutti i motori sono dotati di iniezione diretta del carburante e vantano consumi che sono fino al 22% inferiori rispetto a quelli dei loro predecessori.

I motori della A8 sfruttano i componenti del sistema di efficienza modulare della Audi. In fase di frenata, il sistema di recupero converte l’energia cinetica in energia elettrica che viene temporaneamente accumulata nella batteria. Nell’innovativo sistema di gestione termica un computer controlla diversi regolatori per ripartire in modo ottimale i flussi di calore fra motore, cambio e abitacolo, a seconda della situazione. Dopo l’avviamento a freddo, il motore viene temporaneamente scollegato dal circuito di raffreddamento: ciò accelera notevolmente la fase di riscaldamento, in cui si verificano elevate perdite per attrito.

Il 4.2 FSI ha una cilindrata di 4.163 cm3, una potenza di 372 CV e una coppia massima di 445 Nm a 3.500 giri. In 5,7 secondi accelera la A8 fino a 100 km/h e la velocità massima è limitata elettronicamente, come per tutte le motorizzazioni, a 250 km/h. Nel ciclo UE il potente motore a benzina si accontenta di 9,5 litri ogni 100 chilometri, una riduzione di 1,4 litri o del 13% rispetto al modello precedente, con un incremento di potenza di 22 CV. Le emissioni di CO2 sono di soli 219 grammi al chilometro.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati