WP_Post Object ( [ID] => 6259 [post_author] => 2 [post_date] => 2009-12-08 04:35:10 [post_date_gmt] => 2009-12-08 02:35:10 [post_content] => Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, si è dichiarato a favore della proposta della Lega di innalzare a 150 Km/h il limite di velocità "nei tratti autostradali a tre corsie e dove c'è il tutor". "Sono stato sempre favorevole ad aumentare la velocità in alcune autostrade che hanno le caratteristiche adatte come le tre corsie e il tutor ma non per tutte le auto, ma per quelle che per cilindrata e caratteristiche di sicurezza, possono viaggiare tranquillamente a 150 km orari. Certo non le piccole auto" ha aggiunto Matteoli, senza fornire indicazioni riguardo i possibili criteri di classificazione delle vetture. Secondo il primo testo approvato alla Camera, è prevista anche la riduzione dei punti prelevati a chi supera i limiti di velocità. Mentre oggi chi supera di 10 fino a 40 km/h il limite perde 5 punti e chi supera da 40 fino a 60 km/h ne perde 10, con l'eventuale nuova legge ne perderà rispettivamente 3 e 5. Paradossalmente chi corre fino a 200 km/h di media rimedierà appena 155 euro di multa e solo 3 punti decurtati. Considerando il 5% di tolleranza avremmo infatti 200 – 5% = 190 e saremmo entro i 40 km/h oltre il limite. Ecco quindi la nuova scheda dei limiti e delle rispettive sanzioni: - Fino a 157 km/h nessuna sanzione. - Fino a 167 km/h (di media!) 38 euro e 0 (zero punti) - Fino a 200 km/h (di media!) 155 euro e appena 3 (tre) punti. - Fino a 221 km/h (di media!) 500 euro e 5 (cinque) punti - Oltre 221 km/h (di media!) 779 euro e 10 punti. In compenso se si perderanno 15 punti per 3 violazioni (non contestuali) in un anno, scatterà la ripetizione dell’esame. Ma come è noto i tutor non sono attivati tutti contemporaneamente e sarà difficile identifichere il conducente. "Ma veramente il Tutor era stato installato per limitare la velocità e la sinistrosità (missione compiuta). Non per elevare poi di nuovi limiti" ha dichiarato Giordano Biserni, Presidente dell'Asaps. "I risultati, ovviamente anche grazie al Tutor, oggi sono sotto gli occhi di tutti. Il notevole calo di incidenti e soprattutto di morti ci conferma che questa è la strada giusta, tanto che sulla rete autostradale abbiamo già raggiunto di fatto il calo del 50% delle vittime programmato dall'UE per il 2010. Ci domandiamo come mai nessun paese d'Europa e del mondo pensa di elevare i limiti attuali (i nostri sono i più alti in assoluto, esclusi alcuni tratti di autostrada in Germania). Abbiamo le strade migliori? Abbiamo il parco veicoli più moderno? Perché allora dovremmo adottare questa misura mentre altri paesi vanno in direzione esattamente contraria? In Francia ad esempio i limiti di velocità vanno al ribasso con tratti sperimentali nei quali il limite è stato abbassato a 110 km/h. L'aumento della velocità farà aumentare il numero degli incidenti (è matematico) con le conseguenti interruzioni. della circolazione. Quindi chi percorre giornalmente la rete alla fine dell'anno ci rimette in termini di maggior tempo perso. Si vuole elevare il limite a 150 km/h? Bene. Però si provveda almeno alla sospensione della patente per un anno per chi supera i 160, o quanto meno, visto che identificare i conducenti in autostrada è quasi impossibile, si elevi la sanzione a cifre di assoluta non convenienza". [post_title] => Limite 150 Km/h in autostrada: Matteoli favorevole [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => limite-150-kmh-in-autostrada-matteoli-favorevole [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2009-12-08 04:35:10 [post_modified_gmt] => 2009-12-08 02:35:10 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=6259 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 5 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Limite 150 Km/h in autostrada: Matteoli favorevole

Limite 150 Km/h in autostrada: Matteoli favorevole

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, si è dichiarato a favore della proposta della Lega di innalzare a 150 Km/h il limite di velocità “nei tratti autostradali a tre corsie e dove c’è il tutor”.

“Sono stato sempre favorevole ad aumentare la velocità in alcune autostrade che hanno le caratteristiche adatte come le tre corsie e il tutor ma non per tutte le auto, ma per quelle che per cilindrata e caratteristiche di sicurezza, possono viaggiare tranquillamente a 150 km orari. Certo non le piccole auto” ha aggiunto Matteoli, senza fornire indicazioni riguardo i possibili criteri di classificazione delle vetture.

Secondo il primo testo approvato alla Camera, è prevista anche la riduzione dei punti prelevati a chi supera i limiti di velocità. Mentre oggi chi supera di 10 fino a 40 km/h il limite perde 5 punti e chi supera da 40 fino a 60 km/h ne perde 10, con l’eventuale nuova legge ne perderà rispettivamente 3 e 5.

Paradossalmente chi corre fino a 200 km/h di media rimedierà appena 155 euro di multa e solo 3 punti decurtati. Considerando il 5% di tolleranza avremmo infatti 200 – 5% = 190 e saremmo entro i 40 km/h oltre il limite.

Ecco quindi la nuova scheda dei limiti e delle rispettive sanzioni:
– Fino a 157 km/h nessuna sanzione.
– Fino a 167 km/h (di media!) 38 euro e 0 (zero punti)
– Fino a 200 km/h (di media!) 155 euro e appena 3 (tre) punti.
– Fino a 221 km/h (di media!) 500 euro e 5 (cinque) punti
– Oltre 221 km/h (di media!) 779 euro e 10 punti.

In compenso se si perderanno 15 punti per 3 violazioni (non contestuali) in un anno, scatterà la ripetizione dell’esame. Ma come è noto i tutor non sono attivati tutti contemporaneamente e sarà difficile identifichere il conducente.

“Ma veramente il Tutor era stato installato per limitare la velocità e la sinistrosità (missione compiuta). Non per elevare poi di nuovi limiti” ha dichiarato Giordano Biserni, Presidente dell’Asaps. “I risultati, ovviamente anche grazie al Tutor, oggi sono sotto gli occhi di tutti. Il notevole calo di incidenti e soprattutto di morti ci conferma che questa è la strada giusta, tanto che sulla rete autostradale abbiamo già raggiunto di fatto il calo del 50% delle vittime programmato dall’UE per il 2010. Ci domandiamo come mai nessun paese d’Europa e del mondo pensa di elevare i limiti attuali (i nostri sono i più alti in assoluto, esclusi alcuni tratti di autostrada in Germania). Abbiamo le strade migliori? Abbiamo il parco veicoli più moderno? Perché allora dovremmo adottare questa misura mentre altri paesi vanno in direzione esattamente contraria? In Francia ad esempio i limiti di velocità vanno al ribasso con tratti sperimentali nei quali il limite è stato abbassato a 110 km/h. L’aumento della velocità farà aumentare il numero degli incidenti (è matematico) con le conseguenti interruzioni. della circolazione. Quindi chi percorre giornalmente la rete alla fine dell’anno ci rimette in termini di maggior tempo perso.
Si vuole elevare il limite a 150 km/h? Bene. Però si provveda almeno alla sospensione della patente per un anno per chi supera i 160, o quanto meno, visto che identificare i conducenti in autostrada è quasi impossibile, si elevi la sanzione a cifre di assoluta non convenienza”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

5 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. stefano

    8 Dicembre 2009 at 08:16

    Egregio ministro,bene la sua proposta,dipende sempre da chi sta al volante.E perchè non aumentare la velocità dei camion di 5 km e non tiriamo via tutti quei divieti di sorpasso inutili? La aspetto di vederla salire sul camion per vedere se sono giuste le norme che noi dobbiamo rispettare,inoltre io le scrissi la mia impressione senza ottenere nessuna risposta tanto la parte debole del popolo bue nella vita non deve mai proporre ma solo subire sono molto e molto indignato distinti saluti Stefano Zanocco

  2. luca

    8 Dicembre 2009 at 13:10

    E se un vecchio di 80 anni è proprietario di un mercedes fiammante nuovo nuovo???? Ma questi dove vivono sulla luna??? Ma pensino a rilanciare il paese…. mmm aspetta forse il Berlusca è stato beccato al autovelox, ah adesso si spiega tutto!!!

  3. Nino

    8 Dicembre 2009 at 22:05

    Approvo in pieno!
    sono sempre stato convinto che una vecchia fiat 500 che viaggia a 100 km/h e’ molto, ma molto, piu’ insicura per chi la guida e per tutta la circolazione stradale rispetto ad un’auto moderna, attrezzata con la sicurezza attiva e passiva e con potenza adeguata che viaggia a 150km/h.
    Altro discorso e’ l’eta’ del conducende e le sue capacita’… ma questo, se si vuole, e’ un’argomento che va affrontato separatamente.

  4. Salvatore

    8 Dicembre 2009 at 23:17

    La solita bella idea per i ricconi e figli di papà. Poveracci, con la crisi che c’é, mica possono pagarle tutte quelle multe

  5. ULTIMO

    9 Dicembre 2009 at 17:15

    MI SEMBRA UNA GROSSA CRETINATA, SERVIRA’ SOLO PER PROVOCARE PIU’ INCIDENTI.
    E’ ASSURDO DOPO EVERE INTRODOTTO LA PATENTE A PUNTI CHE HA DIMINUITO INCIDENTI, MORTI E FERITI, VOLERE ORA AUMENTARE LA VELOCITA’ E RIDURRE MULTE E DECUTAZIONE DI PUNTI.
    SIGNOR MINISTRO HO VOTATO PER QUESTO GOVERNO, MA QUESTA NON MI PIACE.

Articoli correlati