Nuova SEAT IBIZA FR 2.0 TDI CR 143 CV

Nuova SEAT IBIZA FR 2.0 TDI CR 143 CV

Nuova SEAT IBIZA FR 2.0 TDI CR 143 CV

La SEAT Ibiza FR amplia la propria offerta di propulsori grazie al motore 2.0 TDI 143 CV (105kW) con iniezione diretta “common rail” e filtro antiparticolato (DFP), trasformando così la Ibiza nel primo modello del Gruppo Volkswagen a utilizzare il propulsore 2.0 TDI su questo telaio, e diventando un vero e proprio punto di riferimento per potenza (il Diesel più potente del suo segmento) ed emissioni (le più basse).

La nuova Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV non si accontenta dunque di essere una sportiva di primo livello, ma punta in modo deciso alla sostenibilità ambientale. Ne sono una prova le ridotte emissioni: soli 119 g/km. Un dato davvero ottimo per una vettura con tali caratteristiche, che migliora notevolmente i risultati ottenuti dalla precedente versione FR che disponeva del motore 1.9 TDI 130 CV.

Prestazioni brillanti
Con l’innovativo motore 2.0 TDI CR 143 CV, la nuova Ibiza FR ottiene prestazioni all’altezza della propria vocazione sportiva. Raggiunge, infatti, la velocità massima di 210 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,2 secondi e una ripresa davvero brillante. A queste eccellenti prestazioni si abbina una notevole parsimonia: la nuova Ibiza FR ha, infatti, un consumo combinato di soli 4,6 l/100 km e inoltre rispetta la normativa EURO 5 sulle emissioni.

Per gestire al meglio questo grande potenziale, e per esaltare la vocazione sportiva della vettura, il telaio della nuova Ibiza FR 2.0 TDI è stato appositamente tarato, ottenendo così un modello molto efficiente su ogni tipo di strada. Gran parte del risultato è stato ottenuto grazie al sistema XDS, che funge da autobloccante elettronico e consente di migliorare la trazione in qualsiasi momento.

Una vettura esclusiva
Come per la versione benzina, la nuova SEAT Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV sarà disponibile in versione SC e 5 porte, con un look che la differenzia dal resto della gamma. La versione FR è dotata di speciali paraurti, presenta le griglie anteriori a nido d’ape (quella centrale con profilo cromato) che ben si sposano con il già caratteristico concetto “Arrow Design”, gli specchietti color argento, i cerchi speciali da 17 pollici con pneumatici 215/40 e il doppio terminale di scarico laterale.

L’abitacolo è caratterizzato da finiture d’ispirazione racing: inserti in nero lucido incorniciano l’impianto e impreziosiscono il pannello del quadro strumenti, ci sono una strumentazione dedicata con logo FR e volante e sedili dal design sportivo, con linea estremamente avvolgente e tessuti e cuciture specifici, oltre al logo FR ricamato sullo schienale.

L’introduzione sul mercato della SEAT Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV va ad arricchire la gamma della nuova Ibiza, già di per sé attraente e completa e conferma la leadership della SEAT a impiegare i più potenti motori del Gruppo Volkswagen su questa piattaforma.

Parlare della nuova Ibiza FR TDI significa senza dubbio parlare di un’evoluzione, di un importante passo in avanti sul fronte di prestazioni, consumi, emissioni, rumorosità e comfort di guida rispetto al modello precedente, ovvero la Ibiza FR con motore pompa-iniettore1.9 TDI 130 CV. Un biglietto da visita eccellente per la nuova Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV, presto disponibile nelle Concessionarie ufficiali SEAT.

MOTORE
Il Diesel più potente del suo segmento
• Motore 2.0 TDI 143 CV con sistema “common rail”
• Cambio manuale a 6 marce per la prima volta sulla nuova Ibiza
• Ottima risposta a tutti i regimi

La nuova SEAT Ibiza FR è dotata del motore Diesel più potente del suo segmento. È il motore 2.0 TDI CR che sviluppa una potenza di 143 CV.

Il nuovo turbodiesel 2.0 TDI CR viene offerto, per la prima volta nel Gruppo Volkswagen, su questa piattaforma, confermando così la leadership della SEAT nell’introduzione dei motori più potenti sul telaio dell’Ibiza. Al motore è abbinato un cambio manuale a 6 marce.

Si tratta di un quattro cilindri che spicca tanto per le sue eccellenti prestazioni quanto per i ridotti consumi e l’ecocompatibilità, obiettivo che pochi modelli dal carattere così sportivo raggiungono. Il consumo nel ciclo combinato, infatti, si attesta a soli 4,6 l/100 km a fronte di emissioni contenute a 119 g/km di CO2. Inoltre, il nuovo propulsore è dotato di filtro antiparticolato DPF che riduce le emissioni di particelle di fuliggine, nel rispetto della normativa EURO 5.

Motore 2.0 TDI CR 143 CV: potente ed efficiente
La gamma SEAT Ibiza prosegue nell’integrazione del sistema “common rail” nei propri propulsori Diesel. Se nel 2009 è stato inserito il motore 1.6 TDI CR con due livelli di potenza, 90 e 105 CV, con l’Ibiza FR si introduce il 2.0 TDI CR 143 CV, un motore le cui principali caratteristiche si basano sulla fluidità, sull’elasticità e sull’economia di esercizio.

Il sistema “common rail” si contraddistingue per la sua flessibilità, in quanto consente innumerevoli possibilità di adattamento della pressione e del ciclo di iniezione alle varie situazioni di funzionamento del motore. Per questo motivo, offre condizioni straordinarie che consentono una notevole riduzione dei consumi e delle emissioni, oltre a un incremento del rendimento del motore, alla riduzione delle vibrazioni e della rumorosità.

Tutto ciò si traduce nelle brillanti prestazioni del nuovo modello FR TDI: una coppia massima di 320 Nm che si sviluppa tra i 1.750 e i 2.500 giri, una velocità massima di 210 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 8,2 secondi, percorrendo i primi 1.000 metri in 29,4 secondi. Quanto alla ripresa, la Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV impiega soli 9 secondi per passare da 80 a 120 km/h in quinta.

Spicca inoltre il notevole miglioramento delle prestazioni rispetto al modello precedente con motore 1.9 TDI 130 CV, in particolare per quanto riguarda l’accelerazione da 0 a 100 km/h (la nuova Ibiza FR è più rapida di 1,1 secondi), l’accelerazione sui 1.000 metri (1,1 secondi in meno rispetto alla precedente) e la ripresa da 80 a 120 km/h (1,3 secondi in meno). D’altro canto, nel nuovo modello della SEAT, i valori dei consumi e delle emissioni sono inferiori: la riduzione del consumo nel ciclo combinato rispetto alla versione FR precedente si attesta su 0,6 l/100 km e le emissioni di CO2 si riducono di ben 20 g/km grazie all’efficace abbinamento del 2.0 TDI “common rail” con il cambio manuale a 6 marce.
La tabella che segue riporta il confronto tra la nuova versione FR con motore 2.0 TDI CR 143 CV e il precedente modello con propulsore 1.9 TDI 130 CV per quanto riguarda prestazioni, consumi ed emissioni di CO2:

SEAT IBIZA FR
2.0 TDI CR 143 CV 1.9 TDI 130 CV
PRESTAZIONI
Velocità massima (km/h) 210 208
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,2 9,3
Ripresa 80-120 km/h in 5a 9,0 10,3
Accelerazione 1.000 m (s) 29,4 30,5
CONSUMI
Ciclo urbano (l/100 km) 5,9 6,8
Ciclo extraurbano (l/100 km) 3,9 4,3
Ciclo combinato (l/100 km) 4,6 5,2
Emissioni di CO2 (g/km) 119 139

Cambio manuale a 6 marce
Con l’arrivo della nuova SEAT Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV viene introdotto il cambio manuale a 6 marce in questa generazione di vetture.

Questa trasmissione utilizza un albero primario e due alberi secondari, sui quali sono suddivisi i pignoni delle marce, riducendo così notevolmente la lunghezza totale del gruppo. I rapporti, azionati mediante cavo flessibile, sono distribuiti sui due alberi secondari: il primo raggruppa le marce dalla 1ª alla 4ª e il secondo la 5ª, la 6ª e la retromarcia.

Un motore efficiente in ogni situazione
Il motore 2.0 TDI con iniezione “common rail” rappresenta una nuova generazione di propulsori Diesel, caratterizzata da emissioni e consumi ridotti, rumorosità ottimizzata e accorgimenti sul fronte del peso e del comfort. Il nuovo motore della Ibiza FR offre, inoltre, un’elevata reattività già ai bassi regimi.

In termini di funzionamento, l’iniezione “common rail” si basa su un accumulatore ad alta pressione per motori Diesel. Il termine “common rail”, che significa “collettore comune”, consiste in un accumulatore di carburante ad alta pressione che alimenta tutti gli iniettori posizionati sulla stessa fila di cilindri.

In questo sistema la generazione della pressione è separata dall’iniezione del carburante. Una pompa separata provvede alla generazione dell’alta pressione del carburante necessaria per l’iniezione. Il carburante viene convogliato in un accumulatore (rail) da dove può raggiungere gli iniettori tramite tubazioni corte.

Il sistema d’iniezione “common rail” della Ibiza è regolato dalla centralina di gestione motore Bosch, dove la pressione dell’iniezione è programmabile quasi liberamente e può essere opportunamente regolata in ogni condizione del motore. Tale sistema di gestione permette di elevare la pressione del carburante fino a 1.800 bar – consentendo un’adeguata formazione della miscela – oltre a un andamento adattabile del ciclo dell’iniezione con varie pre e post iniezioni.
Uno degli elementi che contribuiscono a migliorare la formazione della miscela di carburante e aria è la nuova testata che presenta due valvole di aspirazione e due di scarico per ognuno dei cilindri. Sia i condotti di scarico, a sezione ovale, che quelli di immissione, a forma di spirale, favoriscono notevolmente la formazione della miscela.

Il motore TDI CR della Ibiza FR prevede inoltre un turbocompressore a geometria variabile per ottenere la pressione di sovralimentazione desiderata in ogni istante. A pieno carico, il regime del turbocompressore è superiore a 200.000 giri/min e la pressione assoluta dell’aria può raggiungere i 2,5 bar. L’aria proveniente dal turbocompressore passa attraverso l’intercooler per raggiungere la temperatura ottimale in fase d’immissione, migliorando così il rendimento del motore.

Per quanto riguarda la distribuzione, è importante sottolineare che gli intervalli di manutenzione della cinghia dentata sono ora più lunghi e risultano raddoppiati rispetto a quelli del motore pompa-iniettore che montava la precedente versione della Ibiza FR.

Riduzione della rumorosità
Un altro aspetto notevolmente migliorato nella Ibiza FR è la rumorosità all’interno dell’abitacolo, poiché il sistema “common rail” consente di ridurre dal 5% all’8% i decibel in situazioni di carico parziale del motore (regime intermedio) e dall’8% al 10% in situazioni di pieno carico (regime massimo). Il sistema “common rail” consentirà sicuramente al guidatore della Ibiza FR TDI CR di compiere i propri spostamenti con minore rumorosità interna e maggiore comfort di guida.

Il motore 2.0 TDI CR presenta anche una pompa dell’olio più efficiente che contribuisce a ridurre i consumi e a migliorare la rumorosità della Ibiza FR. Si tratta di una pompa duocentric con regolazione interna dello stadio di interruzione che regola la pressione nel circuito dell’olio, con azionamento a cinghia dentata che non richiede alcuna manutenzione.

Come gli altri modelli della Casa spagnola, la Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV è dotata dell’indicatore di marcia consigliata che, in base alla situazione di marcia, suggerisce sul quadro strumenti la marcia più adatta nell’ottica di una guida efficiente.

Efficace sistema di intercooler anteriore
Per il raffreddamento della temperatura dell’aria in ingresso al motore, in entrambe le versioni della Ibiza FR, benzina e Diesel, è stato sviluppato un sistema intercooler anteriore che apporta innumerevoli vantaggi rispetto alla disposizione laterale dell’intercooler utilizzato nella precedente generazione della Ibiza FR.

Ora l’intercooler si trova nella zona di aspirazione del ventilatore, ottimizzandone l’efficacia rispetto al modello precedente, nel quale l’aria non veniva forzata tramite lo scambiatore. In questo modo, la massima pressione dell’aria è sempre disponibile per il radiatore di raffreddamento.

Il flusso d’aria attraverso l’intercooler è l’elemento principale che ne caratterizza anche il rendimento. In tal senso, aver posizionato l’intercooler in avanti, nella parte inferiore centrale della vettura, assicura innumerevoli vantaggi, in particolare sul fronte dell’efficienza in situazioni di bassa velocità e di carichi elevati.

Il nuovo intercooler della Ibiza FR presenta dimensioni e peso vantaggiosi rispetto al precedente: una riduzione del peso da 1,6 kg a 1 kg, unitamente ad un volume complessivo di scambio di calore che passa da 2,9 dm3 a 4,8 dm3. Oltre all’effetto determinato da tale incremento di volume, il rendimento ottenuto è addirittura maggiore grazie alla nuova collocazione nella parte anteriore della vettura (zona di massima pressione) e al flusso di aria forzata prodotto dai ventilatori elettrici. Il risultato è un aumento di efficacia nel raffreddamento dell’aria aspirata, che ora ha una temperatura inferiore di circa 7°.

La presenza nel vano motore del propulsore 2.0 TDI con cambio manuale a 6 marce, ha imposto la riorganizzazione degli spazi e il conseguente spostamento della batteria nel bagagliaio con una riduzione minima dello spazio destinato ai bagagli.

TELAIO
Agile ed efficiente
• Il sistema autobloccante elettronico XDS migliora la trazione
• Agile Châssis adattato alla filosofia sportiva del modello
• Massima precisione sia su strade ricche di curve sia in autostrada

I 143 cavalli del motore 2.0 TDI CR della Ibiza FR vengono trasmessi all’asfalto in modo uniforme grazie, principalmente, all’efficienza del telaio “Agile Châssis” tipico della Casa spagnola, opportunamente tarato e che consente a questo modello sportivo di collocarsi fra quelli con il comportamento migliore nel segmento.

L’efficacia del telaio della nuova Ibiza spicca per le caratteristiche dinamiche migliori e un comfort di guida maggiore, oltre a una migliore abitabilità e a una versatilità superiore rispetto al modello precedente.

Tutto questo in combinazione con il sistema autobloccante elettronico XDS, di serie nella Ibiza FR, che migliora la trazione e il comportamento in curva della vettura in ogni situazione.

Differenziale autobloccante elettronico XDS
Uno dei dispositivi fondamentali per il buon comportamento su strada della nuova Ibiza FR è il sistema autobloccante elettronico XDS.

Nelle vetture dotate di differenziale convenzionale, in curva, questo meccanismo fa in modo che la ruota esterna giri a una velocità superiore rispetto a quella interna. La ruota che gira più velocemente riceve minore coppia motrice. Se il raggio della curva è chiuso e il livello di aderenza basso, si produce un effetto di sottosterzo o allargamento della traiettoria che, a sua volta, può tradursi nell’invasione della corsia opposta o nell’uscita di strada della vettura.

Anziché inserire un nuovo elemento meccanico, ossia l’autobloccante, che migliora il comportamento della vettura ma con reazioni brusche, è stato definito un sistema elettronico che, in combinazione con l’ESP, svolge le stesse funzioni. Questo sistema, infatti, frena la ruota che perde aderenza, ma in modo molto più delicato. La sua efficienza equivale a quella dell’autobloccante meccanico, ma agisce in modo meno brusco, evitando, inoltre, di aggiungere un ulteriore elemento meccanico alla vettura.

Lo speciale software dell’XDS per la Ibiza è caratterizzato dalla versatilità e la robustezza; funziona in modo corretto in ogni condizione di carico, di usura degli pneumatici e/o delle pastiglie freni e di aderenza.

Concetto di Agile Châssis adattato
Le qualità del telaio “Agile Châssis”, che già per le precedenti versioni della SEAT Ibiza avevano riscosso tanti consensi, hanno raggiunto risultati addirittura migliori nel nuovo modello FR.

La Ibiza FR 2.0 TDI CR 143 CV presenta dunque una taratura diversa del telaio rispetto alla precedente versione FR con motore 1.9 TDI 130 CV. Le principali differenze sull’asse anteriore consistono nella taratura degli ammortizzatori che offrono così un’ottima progressività per garantire la massima precisione sia sulle strade tortuose sia in autostrada, nella taratura delle molle che ora sono quasi il 6% più rigide rispetto alla versione FR precedente, nonché nella lunghezza dei tamponi (inferiore di 2 mm). Mantiene invece lo stesso diametro la barra stabilizzatrice: 19 millimetri.

Un’altra importante differenza a livello di asse anteriore consiste nella maggiore larghezza del passo. I 29 millimetri in più hanno comportato una diversa configurazione e l’utilizzo di nuovi silent-block per il collegamento alla carrozzeria.

Per quanto riguarda l’asse posteriore, le modifiche riguardano anche in questo caso, la taratura degli ammortizzatori e delle molle (più rigide del 2% circa), oltre a un maggiore passo (29 millimetri).

La nuova Ibiza FR mantiene la stessa altezza da terra della versione precedente, ossia 15 mm in meno rispetto al telaio base, conferendo al guidatore la chiara sensazione che la vettura sia “aggrappata” all’asfalto.

Vi contribuiscono anche le mappature più sportive dei dispositivi elettronici di assistenza alla guida. L’ABS, l’ESP (sistema di controllo della stabilizzazione) e il controllo di trazione TCS sono infatti dotati di un software programmato per un utilizzo più sportivo.

La nuova Ibiza FR monta anche un impianto frenante a elevate prestazioni che garantisce un’ottima risposta in frenata, con freni a disco autoventilanti da 288 millimetri sull’anteriore e dischi pieni da 232 millimetri sul posteriore. Diversa rispetto alla versione precedente la dimensione degli pneumatici: ora sono dei 215/40.

Per quanto riguarda le differenze rispetto all’attuale versione della Ibiza Sport, il modello FR presenta molle più rigide di circa l’8% sull’asse anteriore e del 10% sull’asse posteriore, oltre a silent-block anteriori di maggiori dimensioni. L’altezza da terra della vettura è stata inoltre ridotta di 5 mm rispetto al modello Sport, mentre la barra stabilizzatrice passa da 18 mm a 19 mm di diametro.

Il comportamento dinamico della nuova Ibiza FR TDI non presenta grandi differenze se paragonato a quello della versione a benzina 1.4 TSI, ad eccezione della diversa suddivisione di pesi dovuta alla presenza del nuovo motore TDI.

ALLESTIMENTO
Al top
• ESP, ABS, TCS + EBA e sistema XDS
• Assistente alle partenze in salita
• Fari anteriori a doppia ottica e fendinebbia con funzione “cornering”

La SEAT Ibiza FR è caratterizzata da un allestimento molto completo che, di serie, prevede innumerevoli elementi di sicurezza attiva e passiva, oltre che di comfort.

Sono, infatti, di serie: ABS, TCS + EBA, ESP, XDS, airbag guidatore + airbag passeggero, airbag testa-torace, assistente alle partenze in salita, spia di perdita di pressione pneumatici, impianto audio con MP3 + Aux-in e 6 altoparlanti, cruise control, computer di bordo, avvisatore acustico cinture di sicurezza anteriori, fari anteriori a doppia ottica cromati, fari fendinebbia con funzione di luce statica di svolta (cornering), sistema “Easy Entry” sul sedile del passeggero (nella versione SC), sospensioni specifiche, sedili sportivi e paraurti dedicati.

Inoltre, come nella versione benzina, la nuova Ibiza FR TDI CR 143 CV sarà disponibile anche nell’esclusiva versione Bocanegra, che conferisce al modello spagnolo un’immagine unica e distintiva, sia all’interno che all’esterno.

L’allestimento di serie della Ibiza FR TDI – nel mercato spagnolo – prevede:

SICUREZZA
• ESP, TCS, EBA, XDS, ABS
• Airbag anteriori + airbag testa-torace
• Assistente alle partenze in salita
• Attacchi Isofix sui sedili posteriori + predisposizione per Top Tether
• Avvisatore acustico cinture di sicurezza anteriori
• Cruise Control
• Disattivazione dell’airbag passeggero
• Indicatore di perdita di pressione degli pneumatici
ESTERNI
• Antenna radio con sistema antifurto
• Cerchi in lega da 17” Aera Cosmos Silver con pneumatici 215/40
• Cristalli posteriori e lunotto oscurati
• Fari a doppia ottica
• Fari fendinebbia con funzione cornering
• Maniglie delle porte in tinta con la carrozzeria
• Sospensioni sportive
• Specchietti retrovisori regolabili e riscaldabili elettricamente in color argento
INTERNI
• Climatronic
• Sedili anteriori regolabili in altezza
• Sedili anteriori sportivi con logo FR sullo schienale
• Sistema “Easy Entry” per il sedile passeggero (solo per la versione SC)
• Volante regolabile in altezza e in profondità
• Volante e pomello del cambio rivestiti in pelle con logo FR
• 3 poggiatesta posteriori regolabili in altezza
• Consolle centrale con portabicchieri (2 anteriori + 1 posteriore) e presa 12V
• Divanetto posteriore sdoppiabile e abbattibile
DISPOSITIVI ELETTRICI
• Alzacristalli anteriori elettrici one touch con sistema anti-schiacciamento
• Alzacristalli posteriori elettrici (solo per versione 5 porte)
• Chiusura centralizzata con telecomando
• Chiusura elettrica portellone posteriore
• Computer di bordo
• Joystick controllo radio
• Radio CD MP3 + Aux-in + 6 altoparlanti

Ampia offerta di optional
Come per tutta la gamma Ibiza, la versione FR offre un’interessante offerta di optional a completamento dell’allestimento di serie.

Quanto al comfort, la Ibiza FR presenta l’interessante Pacchetto Comfort che prevede bracciolo anteriore, cassetti sotto i sedili anteriori, rete nel bagagliaio e tasca portaoggetti laterale.

Sono inoltre disponibili il Pacchetto Tecnico che comprende sensore pioggia, specchietto retrovisore interno anti-abbagliamento, sensori di parcheggio posteriori e coming home.

Una delle novità recentemente introdotte nella gamma Ibiza consiste nella possibilità di scegliere sedili sportivi rivestiti in pelle, un optional non solo disponibile nelle due versioni più sportive del modello spagnolo, ma anche nelle versioni Style e Sport.

Inoltre, per la Ibiza FR è disponibile l’innovativo adattatore per la nuova generazione di navigatori portatili Tom Tom, che si aggiunge all’adattatore già presente nell’offerta con il navigatore Tom Tom One V4.

I cerchi della nuova Ibiza FR sono in lega leggera da 17” Aera con pneumatici 215/40 in color Argento Cosmos, di serie, e in color Titanio, come optional.

Completano l’elenco degli optional:
• Airbag laterali anteriori con airbag tendina
• Cerchi in lega da 17” Aera Titanium
• Fari bi-xeno + AFS + lavafari
• Pacchetto Fumatori: accendisigari e posacenere
• Sedili anteriori riscaldabili
• Porta USB
• Porta USB + Vivavoce Bluetooth
• Predisposizione navigatore
• Specchietti retrovisori esterni richiudibili elettricamente in posizione di parcheggio
• Tetto panoramico in vetro apribile elettricamente
• Vernice metallizzata, rosso emoción e custom color
• Vivavoce Bluetooth

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. francesco

    20 Marzo 2013 at 10:48

    non scherziamo il motore iniettore pompa da 130 cavalli in fatto di ripresa sulla seat ibiza fr 2006 impiga 11,3 per passare da 70 a 120 km orari in sesta marcia non a caso
    questo propulsore rappresenta ancora una pietra miliare nella storia dei motori diesel
    fate attenzione alle cavolate che scrivete.
    tutto quanto dichiarato con prove certe in mio possesso.
    saluti
    francesco

Articoli correlati

Auto

Donne e auto: un binomio perfetto per SEAT

SEAT e l'innovazione: ecco come tre donne portano avanti i loro progetti
Le donne hanno sempre avuto un ruolo importante nel settore dell’auto. E ci mancherebbe altro dico io, secondo me dotate di