È arrivata la nuova Audi A1: eccovi i dettagli e una supergalleria di foto

È finalmente arrivata la nuova avversaria della Mini nel settore delle minicar: l’attesissima Audi A1, da oggi sulle prime pagine dei giornali e sulle bocche di tutti gli appassionati. Quello presentato oggi è il modello a tre porte, ma per chi vuole stare un pochino più largo verrà lanciata anche la variante a cinque porte Sportsback.

È dal Salone di Tokyo 2007, quando venne presentato l’Audi Metro Project Concept, che stavamo aspettando il lancio dell’A1. In effetti ciò che vediamo da queste foto è molto simile al prototipo visto tre anni fa, in particolare per la scelta di differenziare il colore del tettuccio dal resto della carrozzeria. Salta all’occhio anche la nuova griglia, decisamente discostata dalle tradizioni Audi.

A parte la rinuncia a qualche particolare materiale, da qualcuno considerato “eccentrico”, anche gli interni hanno rispettato quanto già visto sulla Metro Concept, persino per quanto riguarda le prese d’aria che, secondo le intenzioni dei designer, dovrebbero ricordare le turbine di un jet. Tutto questo, comunque, si può ampiamente personalizzare in una lunga gamma di colori e inserti. Persino il pomello del cambio può essere coordinato a seconda dei gusti.

Notevole la dotazione in quanto a spazio di carico. Dai 267 litri di base, si può personalizzare la configurazione dei posti fino ad arrivare ad un massimo di 920 litri di spazio utile. Ovvio che per portare così tanto, il motore dovrà essere all’altezza. Audi ha scelto una gamma comprendente due motorizzazioni a benzina e due diesel, tutte con turbo, iniezione diretta e tecnologia start-stop.

Il motore entry-level è il nuovo 1,2 litri TFSI quattro cilindri da 86 CV di potenza e 160 Nm di coppia, fornito assieme ad una trasmissione a cinque velocità che porta l’accelerazione da 0 a 100 km/h sui 12,1 secondi, con una velocità massima di 179 km/h. Buoni anche i dati sull’efficienze e le emissioni: 5,1 litri di carburante ogni 100 km e 119 grammi di CO2 al kilometro.

Il secondo a benzina è l’1,4 litri TFSI da 122 CV e 200 Nm. La potenza maggiorata è controllata dalla trasmissione con cambio dual clutch a sette velocità S tronic. L’A1 con questa configurazione raggiunge i 100 km/h in 9,1 secondi e può toccare i 200 km/h di massima. I consumi si assestano sui 5,1 e 5,4 litri ogni 100 km.

Passando ai diesel, il primo è l’1,6 litri TDI da 105 CV e 250 Nm, montato su una trasmissione manuale a cinque marce e capace di fermare il cronometro per l’accelerazione sui 10,8 secondi prima di arrivare al massimo di 187 km/h con un consumo di 3,9 litri ogni 100 km. La seconda ed ultima scelta, invece, è l’1,6 litri TDI da 90 CV e 230 Nm. Questa meccanica è montata su una trasmissione a cinque velocità che può passare da 0 a 100 in 12,2 secondi e raggiungere senza difficoltà i 179 km/h con un consumo di soli 3,8 litri al centinaio e un’emissione di sostanze nocive di 99 grammi al kilometro.

Tutte queste meccaniche sono fornite con la trazione anteriore e il sistema ESP di serie, che include anche un assale con differenziale elettronico. Nonostante la sua struttura in acciaio, Audi ha dichiarato che l’A1 è la compatta più leggera di sempre, pesando solo 1.045 kg.

La premiere ufficiale dell’Audi A1 è prevista per il prossimo Salone di Ginevra, con un lancio presso i concessionari che inizierà praticamente subito dopo. La versione base partirà da 16.000 €.

Non perdetevi le foto ufficiali qui sotto e nella nostra supergalleria ufficiale.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati