Citroen C4: le immagini ufficiali della nuova media francese con il double chevron

Citroen C4: le immagini ufficiali della nuova media francese con il double chevron

Citroen C4: le immagini ufficiali della nuova media francese con il double chevron

Era attesa per il Salone di Parigi. Anzi, lo è tuttora. Ma il costruttore francese Citroen ha deciso di deliziare il pubblico automobilistico con le prime immagini della media C4, nella sua variante hatchback (cinque porte): sono le foto ufficiali della vettura che sostituisce la sua omonima e che andrà a guerreggiare con concorrenti del calibro Volkswagen Golf, Peugeot 308, Opel Astra, Toyota Auris.

Il design è sostanzialmente molto più conservatore: non si distanzia troppo dai canoni stilistici più recenti del costruttore francese del double chevron. I tratti si accostano a quelli della berlina C5 e allo stile della citycar C3: in un certo qual senso, la media C4 di casa Citroen è molto più digeribile e non divide più le opinioni come poteva fare con l’odierna generazione.

Il nuovo modello di compatta Citroën è cresciuto in dimensioni e misura ora 4.330 millimetri di lunghezza (+55 mm), 1.790 millimetri di larghezza (+17 mm) e 1.490 millimetri di altezza (+32 mm). Secondo il costruttore francese, il nuovo modello offre una capacità di bagagliaio pari a 408 litri, 82 litri in più rispetto alla C4 corrente.

L’interno riceve un ammorbidimento dei tratti, meno ruvidi e bislacchi: lo si nota già dalla corona del volante, che abbandona la soluzione bizzarra di girare indipendentemente dalla parte centrale dello stesso. Nessuna informazione sulle motorizzazioni, ma è certo che il listino della nuova Citroen C4 accoglierà i più recenti prodotti del Gruppo PSA, tra cui la possibilità di un’architettura ibrido-elettrico con propulsori diesel.

La rivedremo al Salone di Parigi, dal 2 al 17 ottobre prossimi. È naturale che vi chieda: che ne pensate? Superata la precedente generazione o assistiamo ad una regressione stilistica?

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati