WP_Post Object ( [ID] => 9528 [post_author] => 13 [post_date] => 2010-06-14 18:00:30 [post_date_gmt] => 2010-06-14 16:00:30 [post_content] => Volkswagen Group: forte di milioni di veicoli, s'arrischia in un settore ancora poco calpestato: con CrossPolo si vuol ripensare l'ideologia di SUV. Meno massiccio, meno imperioso, meno bellicoso, più soffice, più indulgente, che sappia transigere. È una filosofia, questa, che Volkswagen ha esportato in terra ceca, con Skoda (le versioni Scout) ed in quella spagnola, (con FreeTrack), ispirata dalle prime increspature quattro-per-quattro che propose Audi (A6 Allroad sopra a tutte) sulle versioni tradizionali. Dopo CrossGolf, oggi è la volta di CrossPolo: l'utilitaria non s'accontenta d'essere World e European Car of The Year 2010, due riconoscimenti che utilizza spesso da scudo per le scalfitture mediatiche (ad esempio nelle campagne pubblicitarie del tubo catodico), e si coniuga in arrampicatrice. Sociale? No, scalatrice di montagna. In cosa differisce? Altezza da terra marcata, vistose bordature in plastica grezza, all'anteriore tanto quanto in coda, ma la trazione rimane quella anteriore dell'utilitaria d'origine: Volkswagen CrossPolo, probabilmente, non guaderà neppure il rivolo d'acqua piovana che scende nel vialetto di casa. Poco male: quanti di voi acquistano SUV per fare Dakar nelle valli? Completano l'offerta esteriore gli pneumatici in lega da 17 pollici Budapest, presa d'aria anteriore di maggiori dimensioni e mancorrenti anodizzati sul tetto: sei cromie differenti per la nuova Volkswagen CrossPolo, tra cui la tinta Orange Magma e quella Terra Beige Metallic riservate solo a questa variante rialzate. L'interno sarà invece caratterizzato da due finiture dei sedili sportivi e da quattro colori a scelta, abbinati tutti al rivestimento in pelle di volante ed impugnatura del freno a mano. Terminano la dotazione di serie gli specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, gli alzacristalli elettrici, il sistema di controllo della pressione degli pneumatici, lo schermo multifunzione e la regolazione della seduta in altezza. La gamma di propulsori si scinde in sei proposte, divise in due gruppi da tre, l'uno benzina e l'altro diesel: 1,2 litri che eroga 70 cavalli, 1,4 litri che fornisce 85 cavalli ed il nuovo 1,2 litri TSI che garantisce una potenza di 102 cavalli per l'una propulsione, 1,6 litri TDI declinato nelle varianti 75 cavalli, 90 cavalli e 105 cavalli, per l'altro fronte. Prezzi in salita libera, che verranno comunicati prossimamente, unitamente alla data di commercializzazione. Voglio conoscere il vostro giudizio: quanto utile può essere una Volkswagen Polo, utilitaria di segmento B, con l'altezza da terra d'una campagnola, ma con la capacità di trazione comune alle vetture quotidiane? Si chiama CrossPolo, ma quanto davvero saprà essere Cross? [post_title] => Volkswagen CrossPolo 2011: immagini ed informazioni ufficiali [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => volkswagen-crosspolo-2011-immagini-ed-informazioni-ufficiali [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2010-06-14 11:37:23 [post_modified_gmt] => 2010-06-14 09:37:23 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=9528 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen CrossPolo 2011: immagini ed informazioni ufficiali

Volkswagen Group: forte di milioni di veicoli, s’arrischia in un settore ancora poco calpestato: con CrossPolo si vuol ripensare l’ideologia di SUV. Meno massiccio, meno imperioso, meno bellicoso, più soffice, più indulgente, che sappia transigere. È una filosofia, questa, che Volkswagen ha esportato in terra ceca, con Skoda (le versioni Scout) ed in quella spagnola, (con FreeTrack), ispirata dalle prime increspature quattro-per-quattro che propose Audi (A6 Allroad sopra a tutte) sulle versioni tradizionali.

Dopo CrossGolf, oggi è la volta di CrossPolo: l’utilitaria non s’accontenta d’essere World e European Car of The Year 2010, due riconoscimenti che utilizza spesso da scudo per le scalfitture mediatiche (ad esempio nelle campagne pubblicitarie del tubo catodico), e si coniuga in arrampicatrice. Sociale? No, scalatrice di montagna.

In cosa differisce? Altezza da terra marcata, vistose bordature in plastica grezza, all’anteriore tanto quanto in coda, ma la trazione rimane quella anteriore dell’utilitaria d’origine: Volkswagen CrossPolo, probabilmente, non guaderà neppure il rivolo d’acqua piovana che scende nel vialetto di casa.

Poco male: quanti di voi acquistano SUV per fare Dakar nelle valli? Completano l’offerta esteriore gli pneumatici in lega da 17 pollici Budapest, presa d’aria anteriore di maggiori dimensioni e mancorrenti anodizzati sul tetto: sei cromie differenti per la nuova Volkswagen CrossPolo, tra cui la tinta Orange Magma e quella Terra Beige Metallic riservate solo a questa variante rialzate.

L’interno sarà invece caratterizzato da due finiture dei sedili sportivi e da quattro colori a scelta, abbinati tutti al rivestimento in pelle di volante ed impugnatura del freno a mano. Terminano la dotazione di serie gli specchietti retrovisori elettrici e riscaldabili, gli alzacristalli elettrici, il sistema di controllo della pressione degli pneumatici, lo schermo multifunzione e la regolazione della seduta in altezza.

La gamma di propulsori si scinde in sei proposte, divise in due gruppi da tre, l’uno benzina e l’altro diesel: 1,2 litri che eroga 70 cavalli, 1,4 litri che fornisce 85 cavalli ed il nuovo 1,2 litri TSI che garantisce una potenza di 102 cavalli per l’una propulsione, 1,6 litri TDI declinato nelle varianti 75 cavalli, 90 cavalli e 105 cavalli, per l’altro fronte.

Prezzi in salita libera, che verranno comunicati prossimamente, unitamente alla data di commercializzazione. Voglio conoscere il vostro giudizio: quanto utile può essere una Volkswagen Polo, utilitaria di segmento B, con l’altezza da terra d’una campagnola, ma con la capacità di trazione comune alle vetture quotidiane? Si chiama CrossPolo, ma quanto davvero saprà essere Cross?

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati