Peugeot H1, il prototipo dello stile futuro al Salone di Parigi

Peugeot H1, il prototipo dello stile futuro al Salone di Parigi

Peugeot H1, il prototipo dello stile futuro al Salone di Parigi

Peugeot percorre la strada – in salita – che potrebbe portare all’acquisto sudato di un’identità perduta, inquinata da una vistosa predilezione verso Citroen in seno al Gruppo PSA: lo fa con un nuovo linguaggio stilistico, che ha già tenuto a battesimo con la concept car SR1, presentata al Salone di Ginevra dello scorso marzo. Lo fa con una nuova matrice: un prototipo che verrà portato all’occhio degli spettatori durante il Salone di Parigi, in programma tra il 2 ed il 17 ottobre.

Peugeot H1 (il nome in codice scelto per identificarla industrialmente) sarà la nuova maquette che indicherà la strada stilistica da seguire alle vetture entry-level: l’analogia comunicata con Citroen DS4 si sofferma solo alle dimensioni: per la restante parte della nuova concept car, tutto viene dalla casa del Leone e nulla più proviene dalla cugina del Double Chevron.

Peugeot H1, come anzidetto, servirà da paradigma del nuovo stile della casa automobilistica francese: gruppi ottici anteriori maggiormente assottigliati, mascherina centrale anteriore più risicata, limitata, meno esuberante, meno eccessiva, linee decise, ma aspetto più leggero, più discreto, meno visivamente rigido: Gilles Vidal, il responsabile del design Peugeot, racconta questo nuovo solco estetico delle vetture del Leone.

La nuova Peugeot, inoltre, si farà maggiormente amica dell’ambiente: la ricerca progettuale è volta al ritrovamento d’una maggiore efficienza e di minori consumi di carburante ed emissioni nocive, sfruttando propulsori maggiormente leggeri e di ultima generazione: la nuova Peugeot 508 2011 è la prima delle vetture del capitolo d’una casa costruttrice appena risvegliatasi.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati