Saab 9-2, Victor Muller conferma la piccola utilitaria svedese

Saab 9-2, Victor Muller conferma la piccola utilitaria svedese

Alla fine, Victor Muller, CEO di Spyker, ha ceduto alla tentazione e alle voci di chi urlava la richiesta di una piccola Saab, che richiamasse la storica Saab 92 degli anni ’50 e che permettesse una maggiore ingerenza del costruttore svedese nelle economie più differenti: il neo proprietario di Saab, acronimo di Svenska Aeroplan AktieBolaget (aeroplani svedesi società per azioni), ha scelto la via più difficoltosa ma più eccitante: la piccola Saab 9-2 si farà. E neppure troppo tardi.

Infatti, le voci rettificano un’interesse a medio termine: Victor Muller avrebbe seriamente deciso, dunque, di non accantonare il proposito e di produrre una piccola di segmento B che possa romper le uova nel paniere ad Audi A1, Citroen DS3, Alfa Romeo MiTo, MINI e Suzuki Swift.

La nuova Saab 9-2 verrà realizzata in collaborazione con BMW, il costruttore bavarese che ha una smaccata esperienza nel comparto, grazie al progetto MINI (di proprietà di Monaco di Baviera): oltre alla personale abilità, Bmw donerà una piattaforma a trazione anteriore: forse, proprio quella della chic inglese o quella della nuova vettura BMW di basso profilo, in arrivo in un futuro prossimo.

Victor Muller ha raccontato, inoltre, che la gamma motori della piccola Saab 9-2 sarà tutta composta da unità di brevi dimensioni, per effettod el downsizing, ma che ognuno dei propulsori verrà dotato del turbocompressore, per garantire prestazioni notevoli nel pieno rispetto dell’ambiente: persino la parola ibrido e la parola elettrico non spaventano il costruttore svedese, nato a nuova vita dallo scorso maggio.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati