Audi A7 Sportback 2011, anche Coupé e Cabriolet nel futuro?

Audi A7 Sportback 2011, anche Coupé e Cabriolet nel futuro?

Audi A7 Sportback 2011, anche Coupé e Cabriolet nel futuro?

Audi A7 Sportback ha ottenuto una buona attenzione da parte del pubblico mediatico (e non), nel momento della propria presentazione dello scorso fine mese, e rappresenta la novità più dannatamente interessante del costruttore dei Quattro Anelli, dacché ella va ad inserirsi in un comparto, quello delle coupé con le quattro portiere, veicoli che fondono elementi dell’una e dell’altra fazione, in forte crescita, incaricato di concorrere alla risalita del trend di vendita delle case automobilistiche.

Sebbene la linea possa non entusiasmare, per la propria somiglianza forte con altre automobili della gamma odierna, la nuova Audi A7 Sportback 2011 ha le doti corrette per provare ad intaccare il dominio di Mercedes Classe CLS e per interrompere il buon flusso di contratti della nuova Porsche Panamera (che ha raggiunto le 25.000 unità proprio di recente).

In Audi ne sono convinti a tal punto da propendere per la configurazione di altre due vetture, a partire dalla matrice A7: in soldoni, all’interno della casa automobilistica ci sarebbe la forte volontà di allargare la famiglia Audi A7 con due nuove versione, l’una Coupé (a tre porte, come vuole la tradizione), l’altra Cabriolet.

Audi A7 Coupé, Audi A7 Cabriolet: suonano bene: l’ultima cifra, quella che potrebbe aver completato lo stillicidio di declinazioni con la “A”, sarebbe pronta a figliare concetti nuovi. Diciamolo, la concorrenza c’è: Audi A7 Coupé, geneticamente di grandi dimensioni (la versione Sportback è lunga 496 centimetri, lo ricordo), si dirigerebbe a BMW Serie 6 Coupé (482 centimetri, la vecchia generazione) e a Mercedes Classe CL (507 centimetri, la vecchia generazione).

E Audi A7 Cabriolet? Anche per lei, una bavarese all’orizzonte (BMW Serie 6 Cabriolet) e persino qualche Porsche di Stoccarda. L’unica perplessità può venire, ai manager del quartier generale Audi, per il fatto che Audi A5 Coupé e Cabriolet e Audi R8 Coupé e Spyder possono dar vita a conflitti d’interessi, seppur l’una accanto all’altra nei listini: il costruttore dovrà, se necessario, circoscrivere correttamente bacini e sfere d’ingerenza di ciascuna delle varie vetture summenzionate.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati