Audi A1, il costruttore aumenta il regime di produzione

Audi A1, il costruttore aumenta il regime di produzione

Audi A1, il costruttore aumenta il regime di produzione

La più recente delle evoluzioni alfanumeriche del costruttore di Ingolstadt, Audi A1, sta letteralmente sorprendendo i top-manager della casa automobilistica stessa, per il successo che questa sta ottenendo all’interno del mercato europeo. Badate bene: si tratta di un successo ancora fortemente immaginifico e poco palpabile, dacché il fabbricante si riferisce ai dati di interesse e non a quelli reali di commercializzazione: questo per il fatto che la nuova Audi A1 è appena sbarcata nella bagarre del segmento B.

Peter Schwarzenbauer, Responsabile Vendite Audi, ha messo in luce il piano di diffusione della piccola utilitaria: Audi A1 verrà prodotta nello stabilimento di Bruxelles in 50.000 unità nel 2010 e in 80.000 unità durante l’anno venturo, per raggiungere un volume massimo di realizzazione pari a 100.000 unità annue dal 2012 in là.

Se ritenete che questo sia un vizietto Premium di un marchio del Gruppo Volkswagen, sbagliate: Schwarzenbauer si riferisce ad un pacchetto di interessi, mostrato grazie alle numerose tipologie di pubblicizzazione della nuova Audi A1, che pesa per circa 150.000 apprezzamenti. Un peso felice, ma difficoltoso da smaltire. Secondo il Responsabile Vendite, il novanta-per-cento delle persone che hanno rivolto attenzioni ad Audi A1 sarebbero al primo contratto con la casa automobilistica dei Quattro Anelli.

E, oltre a tutto ciò, Schwarzenbauer avrebbe posto sul piatto delle possibilità l’esportazione fuori dai confini europei, sebbene tra queste eventualità non siano compresi gli Stati Uniti. O, almeno, a sentir lui, non prima dell’arrivo della seconda generazione di Audi A1. In Cina, per converso, mercato forse più appetibile ed affamato da giustificare investimenti, la vettura potrebbe entrare in listino già dalla seconda metà del 2011.

Infine, il sempre informato Schwarzenbauer, Responsabile Vendite Audi, ha ammesso la possibilità che la domanda arrivi a superare l’offerta. Sebbene il prezzo della nuova Audi A1 non sia popolare, a dispetto del segmento in cui viene annoverata.

Leggi altri articoli in AUDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati