Salone di Parigi 2010, Skoda Octavia Green E Line concept

Una delle novità più interessanti del padiglione Skoda al Salone di Parigi 2010 (aspetta: forse è pure l’unica) è una concept car elettrica, che verrà sfruttata per fare prove su strada della tecnologia eco-friendly, al fine di raccogliere dati e, in seguito, dare vita a future architetture meccaniche ecologiche. Si chiama Skoda Octavia Green E Line concept ed è basata sull’attuale generazione di Skoda Octavia Wagon.

Sotto la carrozzeria nota al mercato, si cela una batteria agli ioni di litio con una capacità di 26,5 kWh ed un propulsore elettrico che eroga circa 114 cavalli e 270 Nm di coppia massima. La nuova concept car Skoda Octavia Green E Line può raggiungere i cento chilometri orari da ferma in 12 secondi (dato che non la rende una velocista, certo) e la velocità massima di 135 chilometri orari. L’autonomia permessa dalla batteria a pieno carico è pari a 140 chilometri.

Valori poco interessanti, in special modo se confrontati ad altre vetture elettriche. Tuttavia, come già ribadito, la nuova Skoda Octavia Green E Line concept, che stamane ha solcato il palcoscenico del Salone di Parigi 2010, non verrà prodotta ma servirà da banco di prova per una futura evoluzione elettrica della gamma del costruttore ceco, che fa parte del Gruppo Volkswagen.

La station wagon ecologica è riconoscibile dalle altre versioni a combustione interna per uno scintillante colore bianco, che impreziosisce la carrozzeria metallica, e pei pneumatici in lega aerodinamici, dal disegno specifico. Inoltre, Skoda Octavia Green E Line concept viene dotata di un tetto nero lucido, sul quale sono installate alcune celle fotovoltaiche. Immutato l’abitacolo, fatta esclusione per uno schermo che avvisa il pilota delle funzioni dell’apparato elettrico (livello carica, autonomia…).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati