Audi Q5 Hyrbid, informazioni sul SUV ecologico

Audi Q5 Hyrbid, informazioni sul SUV ecologico

Audi Q5 Hyrbid, informazioni sul SUV ecologico

La nuova Audi Q5 Hybrid verrà presentata durante l’anno venturo e non, come era stato annunciato da qualche parte nella piazza automobilistica virtuale, al Salone di Los Angeles del prossimo novembre. Il primo SUV ibrido della gamma del costruttore teutonico non arriverà, dunque, nel 2010. Poco male: il lancio è solo posticipato di qualche mese e il debutto avverrà prima che qualsiasi altro costruttore del fronte Premium risponda ad armi pari: Mercedes non ha mai annunciato la messa a punto di una variante simile del proprio SUV GLK e la nuova generazione di BMW X3 è ancora tutta da descrivere e da decidere.

Sotto la mole imponente del piccolo (per modo di dire, s’intende) crossover Audi Q5 verranno disposti un motore elettrico, in grado di erogare 34 cavalli circa, una batteria agli ioni di litio ed un propulsore a combustione interna: per l’esattezza, il 2,0 litri (1.984 centimetri cubici di cilindrata) benzina quattro cilindri in linea di Audi Q5 2,0 TSI, che eroga 211 cavalli. L’accoppiata vincente fornisce al pilota di Audi Q5 Hybrid 245 cavalli, una forza sufficiente per muovere il peso della vettura, senza dubbio superiore ad 1,7 tonnellate.

Purtroppo per noi, non conosciamo a fondo i dettagli più specifici di questa versione Hybrid di Q5: autonomia con il propulsore elettrico (che sarà irrisoria), autonomia combinata, modalità di funzionamento, capienza della batteria, modalità di ricarica, velocità massima, quantità e regime di coppia disponibile e via di seguito. Non è la prima volta che il Gruppo Volkswagen si lancia in un esperimento simile nel mondo dei SUV: la seconda generazione di Porsche Cayenne, infatti, è già offerta nella variante Hybrid, così come gli amanti del verde possono già acquistare Volkswagen Touareg Hybrid. Ha davvero senso sviluppare simili architetture per fuoristrada imponenti e pesanti?

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati