Audi vuole essere leader nel mercato ibrido e in quello elettrico entro il 2020

Audi vuole essere leader nel mercato ibrido e in quello elettrico entro il 2020

Audi vuole essere leader nel mercato ibrido e in quello elettrico entro il 2020

La casa automobilistica di Ingolstadt, Audi, sta realizzando nei minimi dettagli un fitto programma di mobilità ibrido-elettrica, animato da numerosi protagonisti (tutta una serie di autovetture della gamma Audi), che possa assicurargli la leadership nel segmento della trazione ecologica. Per far questo, il fabbricante dei Quattro Anelli, che fa capo al Gruppo Volkswagen, ha dato vita ed ha organizzato un reparto di ricerca e sviluppo per le automobili elettriche e per i veicoli ibridi all’interno del quartier generale di Ingolstadt, in Germania, nonché un luogo di prova per questo genere di mobilità alternativa, sempre nello stesso sito.

Stando alle dichiarazioni rilasciate nel corso di un’intervista da Franciscus van Meel, manager di Audi che si occupa di electric mobility strategy, la casa automobilistica tedesca vuole diventare leader Premium del mercato ecologico entro il 2020, rilasciando, per questo, una lunga lista di veicoli ibridi o elettrici e commercializzando, nel 2014, la prima vettura ibrida plug-in di Audi. Quanto dovremo attendere, prima che il costruttore dei Quattro Anelli dia inizio al suo progetto di attacco al segmento?

Già durante l’anno venturo, la casa automobilistica ultimerà e commercializzerà la nuova Audi Q5 Hybrid, che abbiamo avuto modo di studiare qualche giorno fa, e la nuova Audi A8 Hybrid, mentre l’anno successivo sarà la volta di Audi A6 Hybrid e della supercar ecologica Audi R8 E-Tron. Nel frattempo, già a partire dal prossimo dicembre, Audi mostrerà la nuova Audi A1 E-Tron al Motor Show 2010 di Bologna. Il desiderio di diventare leader nel mondo Premium e nel mondo ecologico dell’automobilismo è supportato, dietro le spalle, dal tentativo del Gruppo Volkswagen di scavalcare Toyota e di diventare il più importante produttore di automobili in assoluto.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati