Infiniti G, già pronta la nuova generazione

Infiniti G, già pronta la nuova generazione

Infiniti G, già pronta la nuova generazione

L’attuale generazione di Infiniti G, la berlina che sta al centro tra il segmento D ed il segmento E (con una dimensione pari a 477 centimetri di lunghezza), in Italia giunse nel 2008. Pertanto, pensare ad una nuova versione potrebbe essere alquanto prematuro: pare, al contrario, che il costruttore orientale nobile di Nissan abbia già completato i lavori di sviluppo e di aggiornamento su Infiniti G berlina (non sappiamo se la nuova matita sia già stata estesa al resto della famiglia: Infiniti G Coupé e Infiniti G Cabrio).

La casa automobilistica Premium ha fatto, addirittura, passi ancora più ampi: la nuova generazione di Infiniti G sarebbe stata già mostrata all’interno dell’azienda giapponese: c’è chi dice – il solito che non riesce mai a tenersi un segreto che sia uno – che il risultato della nuova tre volumi sia caratterizzato da un uso molto ampio di illuminazione con luci a LED, in special modo nella parte frontale. La nuova generazione di Infiniti G potrebbe essere mostrata, in forma di concept car molto vicina alla realtà, durante il Salone di Tokyo 2011 o, in alternativa, durante il Salone di Detroit 2012. La commercializzazione della tre volumi rinnovata, infatti, è prevista proprio per quest’ultimo anno.

Nel frattempo, la casa automobilistica Infiniti ha già annunciato lo sviluppo di un’automobile elettrica, che sarà sviluppata sulla base della cugina media – ed ecologica – Nissan Leaf. Inoltre, già al prossimo Salone di Ginevra 2011, Infiniti potrebbe mostrare la nuova coupé compatta a trazione anteriore, realizzata a partire dalla piattaforma di Mercedes Classe A (Infiniti e Daimler hanno stretto un accordo di collaborazione reciproca).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati