WP_Post Object ( [ID] => 13856 [post_author] => 8 [post_date] => 2010-11-29 12:45:04 [post_date_gmt] => 2010-11-29 10:45:04 [post_content] => Quest'anno Mazda ha compiuto 90 anni. Una data sempre importante per una società, che così inizia il conto alla rovescia verso il prestigioso traguardo del centenario, che solo poche marche hanno finora potuto vantare. Cosa può impersonificare di più il lento passare del tempo se non il logo di una società? Soprattutto nel settore automobilistico il simbolo delle compagnie ha rivestito un ruolo fondamentale, essendo sempre riportato su tutte le vetture e spesso parte integrante del design di un'auto ESORDI - Mazda ha passato, come molti, diversi loghi nel corso della sua storia. Il primo è stato registrato nel 1936, ben sedici anni dopo la fondazione della casa nipponica. Si trattava di un semplice, ma elegante, “Mazda” scritto in corsivo. Una scelta significativa, che ben rifletteva il nome della compagnia, derivato dal dio zoroastriano (Iran) Ahura Mazda, protettore di saggezza, intelligenza e armonia. Contemporaneamente fu introdotto anche un secondo logo, simile a quello di Wonder Woman, ma in realtà collegato al simbolo della città di Hiroshima, per simboleggiare il profondo legame con la città. PRIMO CAMBIO – Il primo cambiamento avvenne nel 1959, quando il logo divenne una “M” caricata su uno scudo tondo. La prima auto a portare questo simbolo fu la Mazda R360, una coupé particolarmente importante per ragioni tecnologiche e di design e che avrebbe influenzato profondamente la nuova produzione di veicoli per passeggeri dell'azienda. ERA MODERNA – Nel 1975 venne introdotta la scritta squadrata e moderna “Mazda” che siamo già abituati a vedere anche oggi. Prima che divenisse parte integrante del logo, però, dovette sottoporsi a circa 5 anni di pausa quando, nel 1992, venne creato il prototipo del logo moderno: una sorta di cerchio rappresentante le ali, il sole e un cerchio di luce. Solo nel 1997 venne creato il simbolo attualmente in uso, che unisce la metafora delle ali ad una “M” molto stilizzata, accompagnata dalla scritta “Mazda” che ben conosciamo del '75. Questo logo dura ancora oggi, ma chissà che per il centenario la casa non stia preparando qualcosa di veramente speciale. Speriamo che Mazda continui così per altri 90 anni e più. [post_title] => Anniversario Mazda, l'evoluzione del logo in 90 anni di storia [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => anniversario-mazda-levoluzione-del-logo-in-90-anni-di-storia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2010-11-29 12:45:04 [post_modified_gmt] => 2010-11-29 10:45:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=13856 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Anniversario Mazda, l’evoluzione del logo in 90 anni di storia

Anniversario Mazda, l’evoluzione del logo in 90 anni di storia

Quest’anno Mazda ha compiuto 90 anni. Una data sempre importante per una società, che così inizia il conto alla rovescia verso il prestigioso traguardo del centenario, che solo poche marche hanno finora potuto vantare. Cosa può impersonificare di più il lento passare del tempo se non il logo di una società? Soprattutto nel settore automobilistico il simbolo delle compagnie ha rivestito un ruolo fondamentale, essendo sempre riportato su tutte le vetture e spesso parte integrante del design di un’auto

ESORDI – Mazda ha passato, come molti, diversi loghi nel corso della sua storia. Il primo è stato registrato nel 1936, ben sedici anni dopo la fondazione della casa nipponica. Si trattava di un semplice, ma elegante, “Mazda” scritto in corsivo. Una scelta significativa, che ben rifletteva il nome della compagnia, derivato dal dio zoroastriano (Iran) Ahura Mazda, protettore di saggezza, intelligenza e armonia. Contemporaneamente fu introdotto anche un secondo logo, simile a quello di Wonder Woman, ma in realtà collegato al simbolo della città di Hiroshima, per simboleggiare il profondo legame con la città.

PRIMO CAMBIO – Il primo cambiamento avvenne nel 1959, quando il logo divenne una “M” caricata su uno scudo tondo. La prima auto a portare questo simbolo fu la Mazda R360, una coupé particolarmente importante per ragioni tecnologiche e di design e che avrebbe influenzato profondamente la nuova produzione di veicoli per passeggeri dell’azienda.

ERA MODERNA – Nel 1975 venne introdotta la scritta squadrata e moderna “Mazda” che siamo già abituati a vedere anche oggi. Prima che divenisse parte integrante del logo, però, dovette sottoporsi a circa 5 anni di pausa quando, nel 1992, venne creato il prototipo del logo moderno: una sorta di cerchio rappresentante le ali, il sole e un cerchio di luce. Solo nel 1997 venne creato il simbolo attualmente in uso, che unisce la metafora delle ali ad una “M” molto stilizzata, accompagnata dalla scritta “Mazda” che ben conosciamo del ’75. Questo logo dura ancora oggi, ma chissà che per il centenario la casa non stia preparando qualcosa di veramente speciale. Speriamo che Mazda continui così per altri 90 anni e più.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati