WP_Post Object ( [ID] => 13969 [post_author] => 13 [post_date] => 2010-12-02 19:50:25 [post_date_gmt] => 2010-12-02 17:50:25 [post_content] => Gert Hildebrand, cinquantasettenne matita Responsabile del Design della casa automobilistica inglese, che fa capo al fabbricante tedesco BMW, lascia il timone stilistico dell'azienda: dal primo giorno del prossimo anno, Hildebrand non sarà più annoverato nella lista dei dipendenti dell'Elica di Monaco: egli s'è seduto sul trono del ruolo sopra citato nel 2001 e sotto al sua guida, la sua supervisione, sono state partorite le varie MINI hatchback, MINI Clubman, MINI Cabrio ed il SUV MINI Countryman. Il suo influsso non si spegnerà tanto repentinamente: tra il termine del 2011 e l'inizio dell'anno successivo, la casa automobilistica commercializzerà le ultime due figlie partorite da Hildebrand e dal suo team, MINI Coupé e MINI Roadster. Al suo posto, il management BMW incoronerà il trentottenne danese Anders Warming, più fresca matita che si è occupata, recentemente, dello stile esterno dei prodotti di Monaco, come BMW Serie 5, BMW Z4 e BMW Serie 6 Coupé Concept (quella presentata al Salone di Parigi 2010 dello scorso ottobre). Nessuna spiegazioni sull'addio di Hildebrand sono state diffuse né dalla parte di BMW né da quella di MINI: qualcuno ammette che la presenza sempre più massiccia di Adrian van Hooydonk nei corridoi MINI, il Responsabile del Design di tutto il gruppo, poteva far immaginare un ricambio ai vertici delle matite anglo-tedesche. Van Hooydonk ha assicurato che il nuovo chief design di MINI ha la giusta esperienza per proseguire il lavoro del precedente Responsabile, Hildebrand, e per aumentare il successo della casa automobilistica e della gamma MINI. [post_title] => MINI, il Responsabile del Design della casa britannica lascia BMW [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => mini-il-responsabile-del-design-della-casa-britannica-lascia-bmw [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2010-12-02 19:50:25 [post_modified_gmt] => 2010-12-02 17:50:25 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=13969 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

MINI, il Responsabile del Design della casa britannica lascia BMW

MINI, il Responsabile del Design della casa britannica lascia BMW

Gert Hildebrand, cinquantasettenne matita Responsabile del Design della casa automobilistica inglese, che fa capo al fabbricante tedesco BMW, lascia il timone stilistico dell’azienda: dal primo giorno del prossimo anno, Hildebrand non sarà più annoverato nella lista dei dipendenti dell’Elica di Monaco: egli s’è seduto sul trono del ruolo sopra citato nel 2001 e sotto al sua guida, la sua supervisione, sono state partorite le varie MINI hatchback, MINI Clubman, MINI Cabrio ed il SUV MINI Countryman.

Il suo influsso non si spegnerà tanto repentinamente: tra il termine del 2011 e l’inizio dell’anno successivo, la casa automobilistica commercializzerà le ultime due figlie partorite da Hildebrand e dal suo team, MINI Coupé e MINI Roadster. Al suo posto, il management BMW incoronerà il trentottenne danese Anders Warming, più fresca matita che si è occupata, recentemente, dello stile esterno dei prodotti di Monaco, come BMW Serie 5, BMW Z4 e BMW Serie 6 Coupé Concept (quella presentata al Salone di Parigi 2010 dello scorso ottobre).

Nessuna spiegazioni sull’addio di Hildebrand sono state diffuse né dalla parte di BMW né da quella di MINI: qualcuno ammette che la presenza sempre più massiccia di Adrian van Hooydonk nei corridoi MINI, il Responsabile del Design di tutto il gruppo, poteva far immaginare un ricambio ai vertici delle matite anglo-tedesche. Van Hooydonk ha assicurato che il nuovo chief design di MINI ha la giusta esperienza per proseguire il lavoro del precedente Responsabile, Hildebrand, e per aumentare il successo della casa automobilistica e della gamma MINI.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati