WP_Post Object ( [ID] => 14932 [post_author] => 13 [post_date] => 2010-12-23 16:31:54 [post_date_gmt] => 2010-12-23 14:31:54 [post_content] => La casa automobilistica nipponica Toyota ha svelato ieri la nuova Vitz, utilitaria di segmento B che in Europa sarà commercializzata con il nome Yaris: tre immagini ufficiali ci raccontavano di come fosse cambiata la citycar giapponese, rispetto all'attuale versione. Oggi, ad ogni modo, possiamo osservare la nuova Toyota Yaris da differenti angolazioni e persino dal di dentro: certo è che potrebbero essere introdotte modifiche tra la declinazione riservata al Giappone (quella nelle immagini) e la coniugazione messa a punto per il Vecchio Continente. Come abbiamo già potuto vedere, la nuova Toyota Yaris è molto più spigolosa rispetto alla precedente generazione e alla prima versione dell'utilitaria: appositamente, la casa automobilistica ha volto trovare un linguaggio stilistico più ricercato per Yaris, al fine di ricevere le attenzioni di target di clientela differenti. Anche l'abitacolo è molto ordinato, razionale e preciso, raccolto in poco spazio e sistemato con maggiore pulizia, anche se quella panca posteriore sembra davvero molto povera (e spero che per l'Europa sia prevista una soluzione almeno più sagomata). Sotto il cofano, dicono le fonti, la nuova Toyota Yaris sarà equipaggiata con un motore 1,0 litri benzina, quattro cilindri in linea, che fornirà 69 cavalli, con un motore 1,3 litri benzina, quattro cilindri in linea, che erogherà 95 cavalli, e con un motore 1,5 litri benzina, quattro cilindri in linea, che erogherà 109 cavalli. Nel corso del 2012, poi, la nuova Yaris sarà dotata di un motore diesel D4D e di una versione ibrida. Per conoscere la nuova Toyota Yaris, destinata al nostrano mercato, è necessario aspettare sino alla prossima estate. [post_title] => Toyota Yaris 2011, nuove immagini ufficiali [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => open [post_password] => [post_name] => toyota-yaris-2011-nuove-immagini-ufficiali [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2010-12-23 16:31:54 [post_modified_gmt] => 2010-12-23 14:31:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=14932 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota Yaris 2011, nuove immagini ufficiali

La casa automobilistica nipponica Toyota ha svelato ieri la nuova Vitz, utilitaria di segmento B che in Europa sarà commercializzata con il nome Yaris: tre immagini ufficiali ci raccontavano di come fosse cambiata la citycar giapponese, rispetto all’attuale versione. Oggi, ad ogni modo, possiamo osservare la nuova Toyota Yaris da differenti angolazioni e persino dal di dentro: certo è che potrebbero essere introdotte modifiche tra la declinazione riservata al Giappone (quella nelle immagini) e la coniugazione messa a punto per il Vecchio Continente.

Come abbiamo già potuto vedere, la nuova Toyota Yaris è molto più spigolosa rispetto alla precedente generazione e alla prima versione dell’utilitaria: appositamente, la casa automobilistica ha volto trovare un linguaggio stilistico più ricercato per Yaris, al fine di ricevere le attenzioni di target di clientela differenti. Anche l’abitacolo è molto ordinato, razionale e preciso, raccolto in poco spazio e sistemato con maggiore pulizia, anche se quella panca posteriore sembra davvero molto povera (e spero che per l’Europa sia prevista una soluzione almeno più sagomata).

Sotto il cofano, dicono le fonti, la nuova Toyota Yaris sarà equipaggiata con un motore 1,0 litri benzina, quattro cilindri in linea, che fornirà 69 cavalli, con un motore 1,3 litri benzina, quattro cilindri in linea, che erogherà 95 cavalli, e con un motore 1,5 litri benzina, quattro cilindri in linea, che erogherà 109 cavalli. Nel corso del 2012, poi, la nuova Yaris sarà dotata di un motore diesel D4D e di una versione ibrida.

Per conoscere la nuova Toyota Yaris, destinata al nostrano mercato, è necessario aspettare sino alla prossima estate.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati