BMW Z4, nuovo motore quattro cilindri in linea per la spyder bavarese

BMW Z4, nuovo motore quattro cilindri in linea per la spyder bavarese

BMW Z4, nuovo motore quattro cilindri in linea per la spyder bavarese

Secondo alcune indiscrezioni, trapelate nei giorni scorsi, la casa automobilistica di Monaco di Baviera introdurrà un nuovo motore quattro cilindri in linea nella gamma della roadster BMW Z4, entro il termine dell’anno corrente. Fin qui nulla di strano, se non fosse che il fabbricante teutonico non possiede, oggi, propulsori benzina quattro cilindri in linea dotati di sovralimentazione, come lo sarà la nuova unità per Z4 (assicura il rumor).

Dunque, potrebbe essere stato sviluppato un motore inedito, giusto giusto per rendere meno impegnativa la gamma di BMW Z4 (oggi equipaggiata solo e soltanto con propulsori benzina sei cilindri) e, allo stesso tempo, dotata di un’adeguata dose di potenza per il bacino d’utenza (ecco spiegata la scelta della sovralimentazione). La casa automobilistica dell’Elica, sino ad ora, nell’ultimo periodo tecnico, ha privilegiato la natural aspirazione per i motori quattro cilindri benzina, riservando la sovralimentazione ad architetture con una maggiore abbondanza di pistoni.

Pare che il nuovo propulsore introdotto nel listino della spyder BMW Z4 sarà in grado di produrre oltre 200 cavalli: ipoteticamente, un 2,0 litri di cubatura. Perciò, al suo arrivo, questa nuova unità pensionerà il 2,5 litri benzina (sei cilindri in linea) di BMW Z4 sDrive23i (204 cavalli) e, forse, addirittura l’unità 3,0 litri di BMW Z4 sDrive30i: di questa seconda opzione non s’è certi, anche per il fatto che il sei cilindri di 2.996 centimetri cubici di cilindrata in questione offre 258 cavalli (il nuovo quattro cilindri, nel caso, dovrebbe fare gli straordinari per esserne un degno sostituto).

Per saperne qualcosa in più, dovremo attendere che la casa automobilistica BMW lo presenti: l’inedito motore, ad ogni modo, dopo la gamma della cabriolet Z4, potrebbe animare il listino di altri nuovi modelli (come la prossima generazione di BMW Serie 3): certamente, rimarrà disponibile sullo scaffale del Gruppo BMW.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati