Video: Ford B-Max Concept

Video: Ford B-Max Concept

Video: Ford B-Max Concept

La casa automobilistica americana Ford ha rilasciato il primo video ufficiale della concept car B-Max che ha presentato, alcuni giorni fa, presso il Salone di Ginevra 2011, in Svizzera: si tratta di una monovolume compatta di segmento B, realizzata sul pianale di Ford Fiesta, che sarà commercializzata in sostituzione del crossover Ford Fusion. Quando? Entro il termine dell’anno in corso: secondo alcune indiscrezioni, la casa automobilistica dell’Ovale Blu presenterà la nuova B-Max in forma definitiva durante il Salone di Francoforte 2011 (in programma tra il 15 settembre ed il 25 dello stesso mese).

La nuova Ford B-Max Concept è stata disegnata con il linguaggio stilistico denominato Kinetic Design (come si vede nella clip): la stessa matita che ha tracciato l’aspetto estetico di tutte le più recenti vetture della gamma Ford, tra cui anche la nuova Ford Focus e la nuova Ford Fiesta. Una grande novità è stata installata sotto il cofano: un propulsore benzina di 1,0 litri di dimensioni, dotato di tre cilindri disposti in linea e di sovralimentazione (il sistema denominato Ecoboost dall’azienda), che probabilmente nei prossimi mesi sarà aggiunto sullo scaffale Ford.

Un’altra innovazione della nuova Ford B-Max Concept – che il brand ha promesso sarà presente anche sulla declinazione destinata al mercato – è l’assenza del montante posteriore (il montante B): una volta che le portiere scorrevoli sono aperte, lo spazio per l’accesso alla seconda fila di sedili è molto ampio (circa un metro e cinquanta centimetri di apertura).

La linea, pungente ed aggressiva, rende la nuova Ford B-Max Concept molto matura, per essere un Multi Purpose Vehicle di segmento B, anche se la matita, contemporaneamente, la rende molto somigliante alla sorella Ford C-Max di segmento C. Ma vedremo il risultato finale, prima di dare un giudizio definitivo.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati