Audi RS4 Avant, prime foto spia della nuova generazione

Prima la casa automobilistica tedesca smentisce il suo sviluppo e ne cancella il futuro; poi il brand in sordina la reintegra nei progetti previsti negli anni a venire. Lei è la nuova generazione di Audi RS4, che, a giudicare dalle foto spia che oggi vi proponiamo (un esemplare con carrozzeria Avant, cioè station wagon), è stata definitivamente e nuovamente inclusa tra i modelli che saranno commercializzati: gli appassionati posso finalmente tirare un sospiro di sollievo, anche se la nuova Audi RS4 non sarà pronta prima del 2013 e debutterà, proprio in quell’anno, come modello 2014 (quindi nel secondo semestre).

Queste fotografia ci mostrano non la vettura definitiva, bensì la nuova Audi RS4 con la carrozzeria di Audi S4 Avant e con i cerchi in lega sportivi della coupé Audi RS5: che sta testando il Gruppo Volkswagen? I tecnici, in queste immagini, stanno mettendo alla prova l’impianto sospensivo, l’impianto frenante e il nuovo propulsore: la nuova Audi RS4, Avant o berlina che sia, sarà dotata infatti di dischi freno di maggiori dimensioni e di pinze di maggiori prestazioni, di sospensioni più rigide e di un nuovo propulsore V6 benzina sovralimentato – secondo le indiscrezioni –, che sostituirà il V8 utilizzato in precedenza (e sfruttato anche dall’attuale Audi RS5).

La nuova Audi RS4 sarà dotata di terminali di scarico molto visibili, di spoiler eccessivamente sporgente, di nuove minigonne e fasce paraurti anteriore e posteriore, di nuovi cerchi in lega, di trazione integrale Quattro, di trasmissione robotizzata S-Tronic a sette velocità doppia frizione, di sedili sportivi e di altri dettagli all’interno dell’abitacolo, in grado di assicurare l’atmosfera sportiva consona ai prodotti Renn Sport.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati