Spada Codatronca Monza, ecco le ultimissime indiscrezioni sulla nuova supercar

Quando si tratta di Spada, sappiamo già che dobbiamo aspettarci un veicolo dal design e dalle fattezze a dir poco futuribili. Supercar che forse non avranno un nome famoso come Ferrari o Lamborghini, ma che sicuramente può attirare l’attenzione anche più di queste due ultime marche, non fosse altro per l’aspetto quasi “alieno”. La tradizione è rispettata in questa Spada Codatronca Monza, la nuova creatura di cui abbiamo finalmente alcune immagini e le prime specifiche tecniche, anche se, è bene dirlo, non si tratta ancora di dati ufficiali, quindi prendete quanto segue a livello di rumor.

Cominciamo dall’aspetto. L’eredità dell’originale Codatronca TS è ancora abbastanza evidente, ma questa particolarissima spyder mantiene ugualmente uno stile proprio e inconfondibile. Un’aspetto che ci ricordiamo di avere visto solamente nei più azzardati videogiochi anni ’90, che però gli ingegneri di Spada Vetture Sport ha deciso di rendere reale e di mettere sull’asfalto.

Parlando delle caratteristiche tecniche, che come detto sono ancora da confermare, il motore potrebbe essere basato su quello della Corvette Z06, il che lo renderebbe decisamente potente e performante. Si parla di un V8 sovralimentato da 7.0 litri di cilindrata e una potenza massima di ben 690 Cv (provate a pensare di stare su una spyder che vola con questa potenza). Il tutto potrebbe essere associato ad un cambio manuale a sei velocità, che controllerebbe gli appena 1.250 kg di peso della vettura.

Niente da dire: adrenalinica! Così come lo sarà il prezzo: si parla di un minimo di 250.000 € e ancora non sappiamo quanti esemplari verranno prodotti.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati