Renault, la falsa spy story fa un’altra vittima: Patrick Pelata presenta le sue dimissioni

Renault, la falsa spy story fa un’altra vittima: Patrick Pelata presenta le sue dimissioni

Ricordate a gennaio quando la Renault fu coinvolta in una sorta di spy story riguardante il suo reparto di auto elettriche? La vicenda, alla fine, risultò falsa, ma non per questo senza strascichi. Durante un recente consiglio d’amministrazione, infatti, è stato deciso il destino di alcuni dirigenti, tra i quali Patrick Pelata, direttore generale del gruppo Renault-Nissan.

Non sono state svelate le motivazioni che hanno portato a questa decisione, soprattutto alla luce della non sussistenza dei fatti riguardanti il caso di spionaggio. Ad ogni modo Pelata dovrebbe rimanere lo stesso all’interno del gruppo dirigenziale dell’azienda franco-nipponica, anche se con un ruolo diverso.

Come detto, Pelata non è stato l’unico ad essere coinvolto nelle decisioni del cda. Altri tre dirigenti hanno posto termine al loro rapporto di lavoro con la casa e rimane ancora sospeso il verdetto per altri tre. I tre che invece erano stati direttamente coinvolti dal caso di spionaggio, con relative accuse e indagini, sono stati completamente scagionati. Anzi, il cda di Renault ha anche votato per far pervenire loro un giusto risarcimento per i disagi causati dalla spy story.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati